Parlamento Europeo (STOA): fermate l'espansione del 5G


Science and Technology Options Assessment Committee
(STOA) of the European Parliament

ha pubblicato una review.  

https://www.dropbox.com/s/radcmeu27op6sp9/STOA2021_dossier.pdf?dl=0






"Impatto sulla salute del 5G. Stato attuale della conoscenza dei rischi cancerogeni e riproduttivi/sviluppati legati al 5G come emergono dagli studi epidemiologici e dagli studi sperimentali in vivo"


 Lo studio chiede di fermare l'espansione del 5G. Questo studio (review) è stato scritto da un gruppo di lavoro dell'Istituto Ramazzini (Bologna) guidato da Fiorella Belpoggi. Si tratta di una revisione dello stato della ricerca sul 5G, sulle basse ed alte frequenze (gigahertz) utilizzate nel 5G, ed è quindi anche una valutazione delle comunicazioni mobili nel loro complesso.

La politica di protezione dalle radiazioni in tutto il mondo si trova di fronte a risultati chiari e richieste politiche come risultato di questo studio, la cui gravità è fuori discussione. I risultati sono qui riassunti:


  • - Nella sinossi dei risultati degli studi epidemiologici, in-vivo e in-vitro, ci sono prove sufficienti per un potenziale cancerogeno, soprattutto delle gamme di frequenza di GSM, UMTS, LTE e 5G (da 450 a 6.000 Mhz) utilizzate finora, così come per gli effetti sulla fertilità.


  • - Non sono disponibili studi adeguati sul 5G nella gamma di frequenza più alta (da 24 a 100 GHz). Pertanto, lo studio descrive il 5G come un esperimento sulla popolazione.


  • - Nella valutazione, gli effetti non termici devono essere presi in considerazione, cosa che non è stata fatta finora. Per questo, l'ICNIRP (International Commission on Non-Ionizing Radiation Protection) è direttamente criticato. Le loro linee guida non hanno alcuna funzione protettiva.

  • - Gli autori dello studio chiedono uno stop all'espansione del 5G, una ricerca sulle alte frequenze del 5G, l'educazione della popolazione e un focus sull'espansione delle reti in fibra ottica.


Da questo  rapporto,  STOA deriva la richiesta politica di una politica precauzionale. I decisori devono ora affrontare la dichiarazione dello STOA:


"Implementare la tecnologia MMW 5G senza ulteriori studi preventivi significherebbe condurre un 'esperimento' sulla popolazione umana nell'assoluta incertezza delle conseguenze" (p. VII)


 


 

Commenti