Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2013

ex-Presidente di Microsoft Canada è ora un attivista contro l'elettrosmog

Qui un articolo   che parla di un ex presidente (per 15 anni) della Microsoft Canada che ora è dalla parte dei genitori e di chi sta lottando contro la pervasività del WiFi a scuola e non solo. This is a real hazard and we shouldn’t wait for the government to catch up to the technology We should exercise caution, especially with children.” E' un pericolo reale e non si puo' aspettare che il governo aspetti risposte dalla tecnologia: bisogna essere molto più cauti in particolare per i bambini

Non c'è limite alle reazioni del corpo umano all'elettromagnetismo ...

vedete questo caso di una signora americana

Li-Fi invece del Wi-Fi ? una via di uscita ?

La tecnologia basata sulla connessione e trasmissione dati via fotoni, chiamata LiFi potrebbe essere una soluzione alternativa al devastante wifi.  Sicuramente per l'utilizzo allo interno di case ed uffici. Questa tecnologia sta avvicinandosi ad una commercializzazione. Qui c'è un articolo + video di una università di Glasgow . Viene però il dubbio sugli effetti sulle persone: sicuramente non testato !  le frequenze sono completamente diverse ...   è da studiale

Interessanti presentazioni su MCS ed elettrosensibilità

Lunedì 11 marzo dalle 15  nello Istituto Ramazzini presso il Castello di Bentivoglio (via Saliceto 3, Bentivoglio, BO) si è tenuto il seminario sulle nuove malattie ambientali. Vi riporto il link a tre lavori molto interessanti: Presentazione    della Drsa Padovani (Ramazzini) in cui ha riportato i risultati scientifici sviluppati da questo Centro di ricerche negli anni sulla tossicità delle ELF , radiazioni a bassa frequenza e le RF (telefoni cellulari). Ricordo che questo istituto ha svolto un grande lavoro di indagine su topi di laboratorio, sottoposti da basse frequenze e radiofrequenze,  iniziato diversi anni fa e che sta portando a risultati importanti.  Aggiungo che questo Istituto privato, ha avuto iniziali finanziamenti sia da ENEL che da Telecom Italia, che sono andati avanti fino a punti di rottura dovuti alla chiara volontà di indipendenza del Management di questo Istituto. Stanno  andando  avanti con notevoli difficoltà economiche. La dimensione della sperimentaz

I dipendenti della NATO di Napoli hanno una speciale assicurazione ...

Qui una news su I dipendenti della Base Nato sono obbligati a stipulare un’assicurazione sui rischi per la salute. In un dossier choc firmato dal responsabile della prevenzione si parla di presenza di amianto, di rischio chimico, biologico oltre a quello elettromagnetico per la presenza di 10 maxiradar.

COMUNICATO STAMPA ELETTROSMOG:A SEGNI (ROMA) OLTRE 60 V/M !

COMUNICATO STAMPA elettrosmog: RAPPORTO arpa-CIRPS, nel lazio sforamenti abnormi. A SEGNI (ROMA) OLTRE 60 V/M !  INTERVENGA LA MAGISTRATURA Dal Rapporto ARPA-CIRPS sul monitoraggio elettromagnetico ambientale in provincia di Roma, diffuso nei giorni scorsi, emerge una situazione preoccupante riferita alle località di Rocca di Papa , Guadagnolo ed al quartiere romano della Balduina (Monte Mario). In questi tre siti, a causa della concentrazione eccessivamente invasiva di impianti di teleradiodiffusione, risultano sistematicamente superati i valori di attenzione stabiliti dalla legge, con effetti che – è bene ricordarlo – la scienza più recente e accreditata, giudica un serio rischio per la salute della popolazione. Il paradosso è che trattasi di località indicate dal Piano Territoriale di Coordinamento per la localizzazione degli impianti di emittenza televisiva ( PTCI ), approvato definitivamente nel 2008 dalla Provincia di Roma, come siti da abbandonare e riqualificare, pe

Al Dott. Procuratore Boccassini...Scomparsa denuncia contro Mediaset

             Associazione                                               anno xxv II                    “Elettrosmog Volturino” Via S. Martino, 2  71030  Volturino (FG) Tel.: 0881 550498 / 347 7215642                                                                     http://elettrosmogvolturino.interfree.it   elettrosmogvolturino@interfree.it prot. n 12                                                                                                                       Volturino 24/5/2013                                                                                                                                 Palazzo di Giustizia                                                                                                                              c.a. dott. Procuratore                                                                                                                                     Ilda Boccassini                               

Esperimento di scuola danese scopre crescione che no germina vicino a un router

Immagine
Esperimento di scuola scopre crescione di giardino che non  germina vicino a un router <!--[if !vml]--> <!--[endif]--> <!--[if !vml]--> <!--[endif]--> <!--[if !vml]--> <!--[endif]--> Scienza!   Matthew Humphries   maggio.   17, 2013 10:27 <!--[if !vml]--><!--[endif]--> Un gruppo di 5 ragazze ha effettuato un   esperimento scientifico   alla Scuola Hjallerup in North Jutland, Danimarca, ponendo semi di crescione in giardino in 12 vasche e divisi in due lotti.   Entrambi i lotti sono stati collocati in differenti camere che hanno mantenuto la stessa temperatura, e hanno avuto la stessa quantità di acqua e luce solare nel corso di 12 giorni. Ci si aspetterebbe che entrambe le serie di 6 vasche di crescere altrettanto bene, ma un lotto non ha nemmeno germinato.   Il motivo?   Essi sono stati collocati accanto a due   router   .   Anche se non è chiaro esattamente perch

iPhone: avvertenze sull'uso del telefono ci sono ... anche se nascoste ...

Immagine
da un articolo su un magazine israeliano   ... " la maggior parte delle persone, possessori di un iPhone che nella parte di Setting > General > About > Legal > RF ... si dice che è raccomandato tenere il cellualre a 10 mm dal corpo e di usare auricolari oppure l'altoparlante e di prevenire una sovra esposizione alle radiofrequenze !!! Ovviamente Apple cerca di pararsi il c....  in una sede di giudizio, in tribunale ! Israeli researchers ‘light-years ahead’ on studies of cellphone risks            The Jewish Chronicle slideshow Most people have no idea that their iPhone comes with a warning to carry the device at least 10 mm away from the body, and to use a “hands-free” option like headphones or speaker, in order to prevent overexposure to harmful levels of radio frequency energy. Here is what one has to do to find that warning: Go to Settings; click on “General;” click on “About;” click on “Legal;” then click on “RF.” “Nob

Illuminante storia del fumo e del principio di precauzione (in ritardo ...)

Ho trovato - grazie ad un corso (che consiglio) online ( www.edx.org ) che sto seguendo di epidemiologia  - un illuminante grafico sul fumo delle sigarette : il loro consumo, negli USA, da zero (anno 1900) ad oggi. Ho riportato qui l' utilissimo grafico con commenti sulle varie fasi di questa storia (che ha portato a milioni di morti). Quali paralleli con i campi elettromagnetici ?

la nostra amica Flavia Bisogni denuncia una società telefonica

Immagine
Trasmetto un email di Flavia: Carissimi tutti e tutte che dirvi, non mi sarei aspettata di finire per ben 4 giorni in prima pagina sul giornale CORRIERE DI AREZZO , complici le due avvocatesse, il giornalista Luca Serafini del giornale Corriere di Arezzo e anche il Sostituto Procuratore Marco Dioni che si occupa del Caso . Devo dire che mettere in piazza le proprie problematiche non è stato facile, ma essere da tanto tempo una persona che soffre per l'elettrosensibilità, m.c.s., e anche essere stata operata per un tumore mi ha dato la forza di affrontare anche questa prova. Mi dispiace se al momento non posso riportare anche gli altri articoli usciti in successione il 15-16-17 maggio 2013, che mi fanno ben sperare che qualcuno comincia ad interessarsi di noi, che cominciamo ad essere presi sul serio, perchè oramai da "indicatori ecologici", come ci siamo chiamati per tanto tempo adesso forse non lo siamo più perchè queste patologie

Forte incremento di malattie neurologiche dal 1979 al 2010 : perché ?!

Qui trovate il risultato ed i commenti di uno studio UK-USA sulla incidenza delle malattie neurologiche nei paesi industrializzati. http://www.sciencedaily.com/releases/2013/05/130510075502.htm Viene riportato un sensibile aumento nel periodo 1979 - 2010  . Ad es.  In terms of numbers of  neurological deaths , in the UK, it was 4,500 and now 6,500 , in the USA it was 14,500 now more than 28,500 deaths ! Numeri impressionanti. Gli autori sottolineano che NON è dovuto all'aumento della vita media !  né che possano essere intervenute modificazioni genetiche (periodo troppo breve) . Loro riportano come causa le variazioni di stile di vita e dell'ambiente:  chiaramente riportano i CEM e l'uso massivo di prodotti chimici di sintesi e non naturali, in un mix micidiale.

L'India bloccherà l'import di cellulari che non riportano il livello di radiazioni emesse

Il Ministero competente rende obbligatorio la indicazione in modo ben visibile del SAR dello apparecchio.  Vedere articolo , altrimenti saranno bloccati all'import.

Iniziativa Europea per promuovere una legge attenta all'ambiente e ai danni legati ai campi elettromagnetici

Immagine
Grazie allo IEMFA (una sorta di coordinamento di associazioni europee) si è avviato un progetto finalizzato alla presentazione di una proposta di legge , al parlamento europeo. Occorrono un milione di firme!   recuperate nei 27 aesi della CE. Qui sotto sono stati indicati i tempi programmati. Nel link qui sotto è spiegato, anche in italiano, il meccansimo che la legislazione europea ci mette a disposizione. Sono iniziati già incontri e phone conference per mettere insieme questo variegatissimo mix di tante anime, associazioni, personaggi, .....   siamo fiduciosi ! Successivamente,  sarà richiesto a tutti voi che leggete un impegno VITALE ed eccezionale, di recuperare - nella forma che verrà indicata - più firme possibili !  Giorgio Dear International EMF Alliance members, We like to invite you joining the European Citizens' Initiative (ECI) on EMF. http://ec.europa.eu/citizens-initiative/public/basic-facts A European citizens' initiative is an

C'è chi propone il passaggio delle radiofrequenze da 2B a 2A ...

... ovvero dalla classificazione - secondo OMS/IARC - da 2B (possibile cancerogeno) a 2A (probabile cancerogeno). In questa pubblicazione su Pathophysiology. 2013 May 7. Devra Devis ed altri caldeggano questa revisione, i tempi sono maturi. - nel 2011 lo IARC le ha classificati come 2B ed aprile del 2013 è uscito il documento di 400 pagine - a gennaio 2013 l' European Environment Agency ha rilasciato un poderoso documento  di  750 pagine in cui tra i grandi pericoli per la salute e benessere dell'Umanità ci sono le radiofrequenze - sempre più lavori evidenziano come la rilevazione di tumori al cervello arrivano su soggetti che hanno iniziato ad usarlo prima del 20 anni , e che  solo ora sono epidemiologicamente rilevabili - la significanza di questi segnali di allarmi è aumentata notevolmente in appena un decennio : cosa mai avvenuta prima. Il costo del trattamento di un tumore al cervello costa, in USA, dai 100.000 al milione di dollari : un costo enorme per la

Allarme rilanciato dal Prof Olle Johansson: stop, ora, ai sistemi wireless

In una breve intervista , il Prof Olle esprime una competente visione molto nera del futuro. Egli lancia l'allarme che questa violenta ed immanente invasione di sistemi wireless, dal baby monitor, al wifi nei posti pubblici, nelle scuole, in casa, dai cellulari, smartphone, ma anche all'arrivo dei 'contatori intelligenti' ....   provoca una sterilità irreversibile entro le prossime cinque generazioni. Tutto ciò perché stiamo - tutti noi - partecipando ad una immensa sperimentazione i cui risultati si vedranno quando poi sarà troppo tardi per tornare indietro ... !

Consorzio Elettra 2000 interessato ai regolamenti comunali

Con vivo stupore rilevo e vi propongo uno studio fatto da questo Consorzio (che sappiamo essere essere espressione dei provider telefonici e loro amici !) sulla predisposizione dei principali comuni italiani di regolamento comunali per il posizionamento di stazioni radiobase. E li chiama 'virtuosi' e non ... che sta succedendo ?!

No dei Genitori di IC Matteo Ricci di Roma al Wifi

Salve, sono Filippo Cioffi presidente del CdI Matteo Ricci di via Cina, 4, quartiere Decima, vi comunico che abbiamo deliberato di spegnere i dispositivi wi-fi per i motivi che avete indicato. Sarebbe efficace e rapido se tutti i Consigli di Istituto adottassero la stessa strategia. Di seguito l'estratto del Verbale del 22.4.2013 consultabile al sito www.icmatteoricci.it Punto 5 dell’o.d.g. – Spegnimento dell’apparato wi-fi installato nei plessi di Via Cina, 4 e Viale C. Sabatini, 111. Si propone lo spegnimento della apparato tecnologia wi-fi installato nei plessi di Via Cina 4 e viale Camillo Sabatini, 111 in applicazione del “Principio di Precauzione” sancito dall'art. 191 (ex art. 174) del Trattato sul Funzionamento dell'Unione Europea nonché in adesione a quanto stabilito dall'OMS e dal Consiglio d'Europa nel 2011, circa i rischi per la salute pubblica dei campi elettromagnetici a radiofrequenza, tra cui il wi-fi, classificati "possibili cancerogen

Ottimo servizio delle Iene - 5.5.2013

vedere http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/387406/viviani-cellulari-e-tumori.html

Accordo a livello Europeo sulle norme di protezione per i lavoratori

Il Consiglio d'Europa, il Parlamento e la Commissione Europea il 26.3.13 hanno concordato di procedere ad emettere  una direttiva per la protezione dei lavoratori dai potenziali danni arrecati dai CEM. Obiettivo che gli stati membri la recepiscano entro il Luglio 2016. Il commento qui sotto riporta la obiezione proveniente (non solo dalle 'solite'  associazioni ambientalistiche no-elettrosmog) ma dal ETUC che è la Confederazione europea dei Sindacati , che il tutto è purtroppo legato  ai valori ICNIRP che considerano solo gli effetti a breve (riscaldamento) e non quelli a lungo termine. The following EU agreement, on the face of it, reads like a real breakthrough. However note the qualifying statement: "not to unduly hamper the use and development of industrial and medical activities". My reading of this indicates that ICNIRP"s rational for health protection (short term/ acute exposure protection) will likely remain the basis for this new directiv

Inziativa popolare del popoli dell'Europa per una legge sostenibile

La iniziativa sta partendo . Obiettivo è utilizzare la possibilità che il Parlamento Europeo (Santa Europa !) dà ai cittadini di proporre una legge. Qui ci sono i dettagli Obiettivo è raccogliere un milione di firme, in Europa ! I tempi ipotizzati partono con il prossimo settembre con un incontro a Bruxelles dei comitati ed associazioni impegnate per coordinare la attività ed iniziare dal gennaio 2014 a raccogliere le dichiarazioni/firme .  Contemporaneamente fare azione di informazione e pressione sui parlamentari europei (Notare che ci saranno le elezioni europee) Tempo max 12 mesi. Aprile 2015 avvio della procedura parlamentare  (... se ovviamente riusciremo a raccogliere 1 mil di firme) Il progetto è molto ambizioso ma è l'unica chance !   nessuno ci aiuta !  tutto dipende da tutti noi ...

Altra speculazione 'scientifica' sulla pelle degli elettrosensibili

E' stato pubblicato un articolo Michael Witthöft, G. James Rubin . Are media warnings about the adverse health effects of modern life self-fulfilling? An experimental study on idiopathic environmental intolerance attributed to electromagnetic fields (IEI-EMF). Journal of Psychosomatic Research, 2013; 74 (3): 206 DOI: 10.1016/j.jpsychores.2012.12.002. in cui si tratta la elettrosensibilità come malattia psicosomatica. Purtroppo gli studi di questo inglese, Rubin, sono i soli che vengono considerati da WHO ! Sono basati su test di provocazione a persone elettrosensibli, e non, di cui  vengono testate le  reazioni a fronte di emissioni (o non) di radiofrequenze. I risultati sono sempre contraddittori ... tali che ci si specula e si asserisce che la preoccupazione che le RF facciano male ...  porta a ... star male ! Le valutazioni di tecnici 'ind

Incontro a Parigi di WHO/OMS su buoni esempi di gestione del rischio 'radiodrequenze'

WHO ha chiesto di incontrare interlocutori interessati al miglioramento delle politiche di gestione del rischio legato alle radiofrequenze. E' un'opportunità per portare esempi CONCRETI (quindi non idee, visioni, 'sarebbe bello' ...) di esperienze in atto che possano essere valutate su questo tavolo tecnico. Se si vuole partecipare occorre passare per WHO (vedere sotto). Se invece si vuole dare un contributo scritto, possiamo farlo tramitre Alex della associazione europea di associazioni no-elettrosmog IEMFA. Giorgio There will be the International Stakeholder Seminar on Radiofrequency Policies organized by the WHO and French Agency for Food, Environmental and Occupational Health & Safety (ANSES) Paris 5 June 2013, 9:00am - 5:30pm “Call for examples of good risk management practices” Sissel chair and board member will be presenting the International EMF Alliance. The main objectives of the stakeholder seminar are: - To gather stakeholder suggestions on