Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2011

Bologna, casi di leucemia vicino alle antenne radio

Da IL FATTO QUOTIDIANO DEL 28/06/2011 http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/06/28/bologna-casi-di-leucemia-vicino-alle-antenne-radio/128758/ Bologna, casi di leucemia vicino alle antenne radio Elettrosmog vicino alla zona dove sono gli impianti di trasmissione di 11 radio e sette tv, al colle dell'Osservanza. Dovevano essere spostate, ma tre sindaci non hanno fatto niente. "Solo promesse", spiega il medico che ha in cura i pazienti Una manciata di case sparse nel verde, una scuola privata, un convento di frati, una casa di riposo e tanto silenzio. Siamo sul colle dell’Osservanza, a Bologna. Da quassù trasmettono 11 radio e sette tv, ognuna con la sua antenna: radio Voce della Speranza, radio Radicale, radio Maria, radio Città del Capo, Telemarket tv, 7 Gold, Telesanterno e altre. A causa dell’intensità del campo elettromagnetico, nelle abitazioni vicine accadono fenomeni insoliti: in alcuni telefoni, ad esempio, si sente la radio, e il segnale della tv è spesso distur

Il valore delle azioni dei produttori di cellulari sono cadute dopo la 'sorpresa' dello IARC !!!

Immagine

Altra recente analisi incrociata conferma la relazione tra tumore al cervello ed uso di cordless e telefono cellulare

Ennesimo e recentissimo studio di Hardell e collaboratori che hanno seguito ed intervistato oltre 1200 casi patologici (e oltre 2400 persone sane) . Il risulato ottenuto è una chiara evidenza di dipendenza di formazione di glioma per un uso estensivo di questi apparecchi per oltre 10 anni ed in particolare con inizio di utilizzo prima del 10 anni. Int J Oncol. 2011 May;38(5):1465-74. doi: 10.3892/ijo.2011.947. Epub 2011 Feb 17. Pooled analysis of case-control studies on malignant brain tumours and the use of mobile and cordless phones including living and deceased subjects. Hardell L , Carlberg M , Hansson Mild K . Source Department of Oncology, University Hospital, SE-701 85, Örebro, Sweden. lennart.hardell@orebroll.se Abstract We studied the association between use of mobile and cordless phones and malignant brain tumours. Pooled analysis was performed of two case-control studies on patients with malignant brain tumours diagnosed during 1997-2003 and matched controls

Un interessante Post che vi consiglio di leggere

http://www.danielemuriano.com/blog/opinioni/bambini-appesi-a-un-filo-i-rischi-del-wi-fi-nelle-scuole-e-lelettrosensibilita/

Nuova Raccomandazioe UE in preparazione per i lavoratori particolarmente esposti ai CEM

Una proposta di aggiornare e migliorare le norme UE a tutela dei lavoratori dai campi elettromagnetici nelle loro attività quotidiane è appena stato presentato dalla Commissione europea. Le regole sono per proteggere i lavoratori come i medici e gli infermieri addetti   alla risonanza magnetica (MRI),   come anche persone che lavorano con radar, saldatori e gli operai riparare le linee elettriche. La proposta tiene conto della direttiva del 2004 sulle prescrizioni minime di sicurezza relative all'esposizione dei lavoratori ai rischi derivanti dai campi elettromagnetici. Si dovrebbe   aggiornare i limiti di esposizione attuale     assumendo   i nuovi consigli scientifici - in particolare in relazione ai limiti di esposizione della RM negli ospedali. Si dovrebbe predisporre   anche una serie di disposizioni per aiutare i datori di lavoro nei loro sforzi   di valutazione dei rischi richiesta dalla normativa UE. L'obiettivo della proposta è quello di bilanciare la tutela de

Vostri Video

Siete elettrosensibili ? Se si, perché non riportare la vostra esperienza  qui in questo Blog? Oltre a quella scritta, molto più incisiva è un'auto-intervista che potete fare con una semplice macchina fotografica o video digitale,     che potete poi caricare in Youtube. E' importante parlare con parole chiare e reali - perché vengono da una esperienza diretta - a chi non ha la più pallida idea della esistenza della elettrosensibilità e che quindi dopo  ha curiosità ...

Convegno del 14.6.2011 su Telefonia cellulare, wifi, wimax e salute

Elettrosmog, cosa dice la scienza in Italia Che correlazione c'è tra emissioni elettromagnetiche e disfunzioni biologiche? Qual è lo stato della ricerca scientifica? Quali gli strumenti legislativi? Se ne è parlato a un convegno organizzato da A.M.I.C.A. Roma - Si è svolto presso la Sala delle Conferenze di Palazzo Marini a Roma il convegno dal titolo "Telefonia mobile, Wi-Fi e Wi-Max: un pericolo per la salute?", organizzato dall'Associazione malattie da intossicazione cronica e/o ambientale (A.M.I.C.A.). Una giornata di confronto tra scienziati, avvocati, volontari ambientalisti e rappresentanti delle istituzioni per fare il punto sui rischi per la salute connessi ai dispositivi mobili e alle radiofrequenze. Una carrellata di interventi di spessore scientifico e giuridico dai quali sono emerse due conclusioni fondamentali: la necessità di continuare e incrementare gli studi indipendenti, l'urgenza che i soggetti politici affrontino seriamente e

Il Comune di Santa Monica (California) chiede di rivedere i limiti

Il 'consiglio comunale' di Santa Monica in California (USA) alla luce della recente classificazione delle radiofrequenze tra i possibili agenti cancerogeni, ha chiesto agli enti federali una revisione dei limiti di esposizione . E in Italia ? _________________________________ Press Release Contact info: Elizabeth Barris 310-455-7530 contact@AmericanAssociationforcellularesafety.org In light of the recent classification of wireless radiation emitting devices as a Class 2 B carcinogen by WHO/IARC, last night at 1:00 AM, the Santa Monica City Council voted unanimously to request from both state and federal officials, proper evaluation of public health and safety standards including the possibility of putting warning labels on cell phones.   Councilman Mckeown placed the item on the agenda.   This is the first action taken by the city to raise awareness and protect public health regarding exposure to non-ionizing radiation from wireless devices.   Councilwoman Davis

Nuovi libri su Inquinamento da Campi elettromagnetici

Cominciano a proliferare libri sull'elettrosmog . Per il momento sono solo in lingua inglese. Indico: THE FORCE . Living safely in a world of elettromagnetic pollution (Vivere in modo sicuro in un mondo di elettrosmog) Autore Lyn McLean presentazione http://www.next-up.org/pdf/Science_Alert_The_Force_Lyn_Mc_Lean_Waking_up_to_the_dangers_of_radiations_08_03_2011.pdf DIRTY ELECTRICITY AND ELECTROMAGNETIC RADIATIONS (elettricità sporca e radiazioni elettromagnetiche) Autore: Donna Fisher tratta in modo sistematico le varie forme di radiazioni , come proteggersi riferimenti http://www.joshuabooks.com/Donna-Fisher/Dirty-Electricity-and-Electromagnetic-Radiation/flypage.tpl.html DISCONNECT: The Truth about Cell Phone Radiation, What the Industry Has Done to Hide It, and How to Protect Your Family (sconnettetevi: la verità sulle radiazioni da telefono cellulare, cosa l'industria ha fatto per nasconderlo e come proteggere la tua famiglia) Autore: Devra Davis riferimenti: htt
Elettrosmog Volturino-onlus Al Sindaco Comune Volturino e Presidente Regione Puglia Antenne Volturino- Allarme OMS . L’ ultimo rapporto del 31/5/2011 di OMS/IARC, Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro , ha rilanciato l’allarme sui rischi delle radiazioni non ionizzanti generate da sistemi di trasmissione radiotelevisive e wireless come possibili cancerogeni su popolazioni esposte. Come è noto, le preoccupazioni espresse da 25 anni dal presidente dell’ Associazione dopo la rilevazione di dati sanitari sugli abitanti di Volturino e 7 comuni vicini, apparivano legittimate dal numero impressionante di casi di insonnia, depressione, ansia, ipertensione, diabete, cataratte, infertilità e tumori, rilevati in quantità superiore al 50% e con un’aspettativa di vita più bassa rispetto alle popolazioni vici

SCUOLE: SOGNO O INCUBO?

Quest'articolo di Grazia Bergamasco è apparso in un giornale di Vicenza. Grazia Bergamasco è la rappresentante dei comitati cittadini nell'Osservatorio Elettrosmog del Comune di Lonigo(Vi). Per contattare l'autrice scrivere a: grazia.bergamasco@libero.it WI-FI NELLE SCUOLE: SOGNO O INCUBO? Dal 9 maggio 2011, diecimila scuole italiane potranno prenotarsi per avere la dotazione wi-fi. Questo l’annuncio fatto dal ministro Brunetta. L’intera operazione sarà completata entro metà 2012 e toccherà “cinquemila scuole nei prossimi sei mesi e le restanti cinquemila nei sei mesi successivi”.L’investimento pubblico è di cinque milioni di euro per la prima fase con il contributo anche di regioni, fondazioni ed enti. Il Piano wi-fi è solo parte di un progetto più ampio, chiamato “ Progetti di innovazione tecnologica per le istituzioni scolastiche”, che comprende il progetto”Servizi Scuola Famiglia via web”con il portale denominato “Scuola Mia”.Ques

Reazioni allo annuncio delle conclusioni di IARC/WHO

E' stata eseguita un'analisi statistica su 1900 post in Twitter . Risultato: 22%  scetticisimo 32%  non interesse - fonte di battute ... 46%  preoccupazione vedete qui sotto la fonte Here are some statistics on how the public sees the IARC warning that cell phone radiation may cause brain cancer. A break down of 19,000 posts on Twitter and Facebook, between May 30 and June 3, found that 22% expressed skepticism ("This is crazy and whoever believes this is crazy too."); 32% made jokes ("Cell phones cause that kind of cancer that makes you drive like a spaz."); and 46% indicated concern ("I'm getting a landline."). The analysis was by an outfit called Crimson Hexagon and was reported in the weekend edition of the Wall Street Journal.

Risposta dei Produttori europei di cellulari

Dopo la pubblicazione delle conclusioni dello IARC/WHO sulla classificazione di telefoni cellulari e wireless come 'possibili cancerogeni', il MMF : Mobile Manufacturers Forum ha emesso un comunicato alquanto sibillino: “In understanding the implications of this assessment, it should be remembered that wireless communications equipment are designed to operate within international and national exposure limits which already have substantial safety margins built into them,” Michael Milligan explained.”… in cui si riconferma che gli apparati/apparecchi in commercio sono disegnati per operare nelle condizioni di sicurezza definite da standard internazionali !!! Ma, essi dimenticano che gli studi epidemiologici presentati (e per i quali è stato elevato il livello di 'attenzione'), sono stati effettuati su persone che stanno utilizzando questi telefoni, che dovrebbero soddisfare le caratteristiche di sicurezza ... ma se invece sono stati individuati casi di tumore .

Il Consiglio d'Europa mette in guardia dalle comunicazioni senza fili

Strasbourg, 27.05.2011 – L'Assemblea Parlamentare del Consiglio d'Europa (PACE), si è incontrata a Kyiv in seduta plenaria e ha approvato una risoluzione per chiedere ai governi europei di "prendere misure ragionevoli" per ridurre l'esposizione ai campi elettromagnetici, soprattutto dalle radiofrequenze della telefonia mobile e "soprattutto l'esposizione dei bambini e dei giovani che sembrano essere più vulnerabili ai rischi di tumore". Secondo i parlamentari, i governi dovrebbero preferire le connessioni via cavo soprattutto per le scuole e i luoghi frequentati da giovani e bisognerebbe regolare in modo più stringente l'uso di cellulari nelle scuole e dare informazione per accrescere la consapevolezza dei rischi che si corrono usando questi dispostivi sul lungo periodo. Seguendo le conclusioni proposte dal relatore sull'argomento, il deputato del Luxembourg, Jean Huss, l'Assemblea ha chiesto ai governi di dare informazioni corrette sui r

Io vado a votare !

Immagine

COMUNICATO STAMPA su dichiarazioni del Min Fazio

Gentili Signori oltre a plaudire i due Alti contributi arrivati, casualmente, cosi' temporalmente vicini: dal Consiglio d'Europa ( http://assembly.coe.int/ASP/NewsManager/EMB_NewsManagerView.asp?ID=6685 ) e dallo WHO/IARC , dobbiamo sottolineare come il Principio di Precauzione venga letto in Italia ... all'italiana quindi in modo per forza riduttivo ... Ci riferiamo alle affermazioni riportate dal Ministro Fazio che ha parlato di classificazione analoga a quella del caffé ... E' bene rcordare che : - la classificazione 2B è assegnata a sostanze e/o inquinanti chimico fisici che vengono valutati come POSSIBILI cancerogeni ed in particolare, per le radiofrequenze generate da WiFi e telefonia cellulare, in base ad un aumento di rischio per il glioma , un tumore maligno del cervello, associato a wireless ed all'uso del telefono cellulare. - a questo gruppo, appartengono ben 266 sostanze chimiche e fisiche (vedere http://monographs.iarc.fr/ENG/Classification/index.ph

WHO (OMS) ha classificato i campi elettromagnetici (radiofrequenze) come possibile cancerogeni per l'uomo

Lyon, France, May 31, 2011 ‐‐ The WHO/International Agency for Research on Cancer (IARC) has classified radiofrequency electromagnetic fields as possibly carcinogenic to humans (Group 2B) , based on an increased risk for glioma , a malignant type of brain cancer1, associated with wireless phone use. Ovvero WHO li ha inseriti nel gruppo 2B in base ad un aumento di rischio per il glioma , un tumore maligno del cervello, associato a wireless ed all'uso del telefono cellualare. Questo intervento (francamente inatteso - vedere precedenti post sulla lotta affrontata dalle associazioni , la Rete NoElettrosmog, inclusa) aggiunge le radiofrequenze ai campi elettromagnetici a basse frequenze (ovvero a quelli generati dai tralicci di alta tensione) in questa categoria . Attenzione in questa categoria ci sono ben 266 sostanze chimiche e fisiche (vedere http://monographs.iarc.fr/ENG/Classification/index.php ) tra cui : aflatossine, acrilonitrile, benzoantracene, molti clorurati, prodotti aro