Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2018

FCC ente federale per le comunicazioni americano tappa la bocca a comuni e autorità locali se contrari alla installazione di antenne 5G

Alla fine, la potenzia industriale americana l'ha vinta. Oggi è stato emesso un atto dell'ente federale per le comunicazioni in cui  si informa che è stato approvato un regolamento che blocca azioni che possano ostacolare la implementazione della infrastruttura del 5G, da parte di enti locali.

Un nuovo approccio allo studio della elettrosensibilità

Uno studio condotto da università ed ente di ricerca (pubblico) olandese. Abbiamo esplorato l'associazione tra l'esposizione a RF-EMF nella vita quotidiana e l'insorgenza di individui  elettrosensibili  che hanno  indossati esposimetri e  tenuto diari elettronici per un periodo di tre settimane. I dati sono stati analizzati utilizzando l'analisi delle serie temporali in cui l'esposizione misurata e registrata nel diario era correlata con disturbi fisici. Risultati: abbiamo trovato correlazioni statisticamente significative tra l'esposizione percepita e quella effettiva a wireless   (WiFi - velocità di variazione e numero di picchi al di sopra della soglia) e stazioni base  (GSM + UMTS downlink, rate of change) e punteggi legati ai disturbi sentiti in quattro dei sette partecipanti. In due persone una maggiore esposizione a campi elettromagnetici è stata associata a punteggi più alti dei sintomi e in altre due persone è stata associata a punteggi più bassi.

300 sindaci americani dicono NO al 5G

https://www.smartcitiesdive.com/news/mayors-counties-balk-at-fcc-5g-streamlining-proposal/532246/ La Conferenza dei Sindaci degli Stati Uniti (USCM) ha dichiarato in una dichiarazione che avrebbe citato in giudizio la Federal Communications Commission (FCC) se la commissione non modificasse una proposta politica che precludesse il controllo locale nel tentativo di semplificare l'installazione dell'infrastruttura wireless 5G. L'Associazione nazionale delle contee si oppone anche alla proposta,  che "impedirebbe efficacemente ai governi locali di esaminare adeguatamente l'impatto che la costruzione, la modifica o l'installazione di impianti di trasmissione potrebbero avere sulla salute pubblica, sulla sicurezza e sul benessere della comunità locale". La proposta del commissario della FCC Brendan Carr avrebbe vietato le leggi municipali che proibiscono lo schieramento di piccole celle 5G e fisserebbe le scadenze per le municipalità per approvare o

Ma un "mondo intelligente" necessariamente buono per noi?

Ma un "mondo intelligente"  è necessariamente buono per noi? Traduzione di una nota di  Theodora Scarato is Executive Director of Environmental Health Trust  ( link )  Sono considerazioni molto assennate e condivisibili legate a quanto sta avvenendo negli USA.  Ma lo stesso sta avvenendo in Italia, con una eco molto più ristretta.  Le situazioni sono molto simili ed in particolare come le lobby della telefonia hanno blindato il loro business con leggi (come con la nostra famosa Legge Gasparri del 2003) che non permette a nessuno (cittadino e comune) di contestare una installazione motivandola per gli aspetti sanitari!  La Scarato chiede ai lettori americani una mobilitazione perché in queste settimane nel parlamento USA si stanno legiferando regole che puntano alla massima e più veloce implementazione del 5G, eliminando tutti i possibili contrasti ed opposizioni locali: vengono rese illegali! Ed in Italia ?!  cosa sta avvenendo, cominciando con la bozza del decreto min

La cittadina di Mill Valley, sobborgo di San Francisco, dice NO al 5G

L'amministrazione comunale ha deciso di non installare le (tante) antenne 5G nella parte residenziale della cittadina. E' il successo di un certo numero di richiesta da parte dei cittadini che si sono opposti a questa tecnologici per i dubbi sulla sicurezza. From TechCrunch.com: Bay Area California city blocks 5G deployments over cancer concerns Danny Crichton@dannycrich The Bay Area may be the center of the global technology industry, but that hasn’t stopped one wealthy enclave from protecting itself from the future. The city council of Mill Valley, a small town located just a few miles north of San Francisco,  voted unanimously late last week  to effectively block deployments of small-cell 5G wireless towers in the city’s residential areas. Through an urgency ordinance , which allows the city council to immediately enact regulations that affect the health and safety of the community, the restrictions and prohibitions will be put into force immediately fo

ICNIRP prosegue sulla sua strada da negazionista

Il 4.9.18 ICNIRP ha rifiutato le conclusioni del più grande studio di effetti di radiofrequenze su animali fatto (da parte di  US National Institutes of Environmental Health Sciences  costato ben 28 milioni di dollari!), confermando la validità dei limiti espositivi che propone da tanti anni.   Studi che arrivano quasi contemporaneamente di quelli eseguiti in Italia dall'Istituto Ramazzini di Bologna, che ha portato a risultati quasi identici. Purtroppo questa Agenzia (privata, di diritto tedesco) è ritenuta dalle grande organizzazioni internazionali (WHO, CE, USA, Canada, etc.) come depositaria del 'verbo assoluto'.   Qui sotto un ricercatore ora pensionato che ha lavorato appunto in questo grande istituto di ricerca  americano,  Ronald L. Melnick Ph.D., confuta puntualmente le argomentazioni messe in piedi da questi " scienziati " dell'ICNIRP per avvalorare le loro conclusioni. https://ehtrust.org/us-scientist-criticizes-icnirps-refusal-to-reassess-c

LiFi: alternativa al Wifi

vedere https://www.elettrosensibili.it/2018/09/08/lifi-una-opzione-alternativa-al-wifi/

Installata in una scuola scozzese la rete Lifi invece del wifi

E' stato comunicato che una  scuola secondaria scozzese per la prima volta Il Lifi è un sistema di trasmissione dei dati, ad alta velocità, che frutta la luca solare (LED) e non microonde. Il progetto è stato condotto in collaborazione con l'Università di Edimburgo ed è supervisionato dallo Scottish Futures Trust, che sostiene la strategia digitale del governo scozzese. Il governo scozzese ha anche sostenuto il progetto pilota con una sovvenzione di 16.000 sterline attraverso l'iniziativa Digital Schools per le attrezzature e l'installazione. pureLiFi e il Centro di ricerca e sviluppo LiFi dell'Università di Edimburgo hanno fornito risorse per l'esecuzione del progetto pilota con supporto pratico e test successivi. Ottima iniziativa:  anche se nell'articolo o anche i tecnici non parlano mai che il passaggio dal wifi al Lifi abbia un vantaggio per la salute degli utenti. riferimenti https://purelifi.com/southayrshirev2/?utm_source=LiFi+Website+S