Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2018

Da Internet of Things a … Idiocy of Things

Immagine
Riporto uno stralcio di un lungo lavoro pubblicato in un recentissimo libro Essays on Consciousness – Towards a New Paradigm (ed. I. Fredriksson), Balboa Press, Bloomington, IN, USA, del Professore Olle Johansson , che è riconosciuto il primo ricercatore che ad inizi anni ’70 individuò le alterazioni dermatologiche nei lavoratori che passavano molto ore difronte ai (dump) terminali. Capo of the Experimental Dermatology Unit,   Department of Neuroscience, at the Karolinska Institute in Stockholm, ha pubblicato oltre 500 articoli, libri, speaker in tanti congressi, ha testimoniato in molte commissioni parlamentari di diversi Paesi.   Sarà primo relatore in un evento in via di preparazione a metà Marzo 2019, a Milano. Poiché siamo tutti costretti ad entrare nella nuova generazione di gadget elettronici e servizi wireless, a volte indicati come " Internet of Things " e principalmente basato sulla quinta generazione (5G) di comunicazione wireless, da seguire presto da 6G

I campi elettromagnetici sono il nuovo amianto. I campi elettromagnetici sono il nuovo fumo.

Confronto parallelo con il (tardo) riconoscimento dei danni provenienti da aminto, da fno , .... con i campi elettromagnetici artificiali. Quando si tratta di campi elettromagnetici, o che  si fuma o non si fumi, …  TUTTI sono fumatori di seconda mano. L’industria delle telecomunicazioni sta seguendo il “Tobacco Playbook” alla lettera, e sta funzionando  egregiamente ! http://www.cremascolta.it/2018/11/19/amianto-fumo-campi-elettromagnetici/

Inquinamento planetario : la radiofrequenze

Riporto nel grafico – che considero molto significativo – in cui si evidenzia come passando (pochi) anni,  la ‘quantità di campi elettromagnetici’ sia aumentato paurosamente. Esempio  per  frequenze intorno a 1,8 GHz (telefoni cellulari, Wifi, …) si è passati da un livello ‘naturale’ di 10 -20   a 1. Quindi è aumentato di … 100.000.000.000.000.000.000   volte !!! Se il DNA dell’Uomo odierno è al 99,5% identico a quello dello Homo Sapiens che si è evoluto in 300.000 anni per arrivare fino a noi, come può il ns sistema immunitario ‘attrezzarsi’ geneticamente per contrastare questo “nuovo” agente fisico che è arrivato solo pochi decenni fa ?! http://www.cremascolta.it/2018/12/18/parliamo-di-inquinamento-elettromagnetico-planetario/

Sempre più città USA cercano di controllare la espansione del 5G: quali "paletti" ?

Diverse cittadine e città americane si stanno attrezando per 'resistere' alla massima invasione di antenne 5G.  Esempi di aree affrontate in queste ordinanze: POSIZIONE Proibire installazioni di piccole celle in aree residenziali, alcune strade, ecc Richiedere installazioni a una certa distanza da abitazioni, scuole, ospedali e / o altre installazioni Specificare che le installazioni devono essere spostate se / quando interferirebbero con un progetto pubblico ESTETICA / AMBIENTE Requisiti estetici, di progettazione e di rumore come colocation, camouflage, altezza e limiti di luce, ecc. AMMINISTRATIVO / LEGALE Richiedere la notifica ai residenti che si troveranno entro una certa distanza da un'installazione Attivare dei limiti di tempo automatici per i permessi Richiedere le tasse annuali di ricertificazione Richiedere permessi per difendere e risarcire la città da qualsiasi responsabilità derivante da permessi e dall'installazione, dall'esercizio