Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2017

Grande Livio, sindaco, che dice NO al Wifi diffuso nel suo paese

Immagine
Riporto l'articolo comparso che è ovviamente (ahimé) stato scritto con toni apocalittici!   Viva alla Fibra !!! Abbasso il Wifi! BORGOFRANCO D'IVREA Il primo cittadino rinuncia al progetto "Senza fili, senza confini" Dopo il wifi, no alla banda larga: «Troppo pericolosa per la salute» Il motivo del rifiuto? Potenziale pericolo di esposizione all'inquinamento elettromagnetico Valerio Grosso - 24 ottobre 2017 07:38 Dopo il wifi, addio anche alla banda larga.  Livio Tola , sindaco di  Borgofranco d’Ivrea , ha rifiutato un protocollo che avrebbe permesso ai propri cittadini di usufruire della banda larga a soli 80 euro l’anno. Il primo cittadino del piccolo centro eporediese, eletto nel 2014, si era già segnalato alle cronache nazionali quando lo scorso anno aveva deciso di rimuovere il wifi dalle scuole, motivando la scelta con il potenziale pericolo per la salute dei bambini dovuto all’esposizione all’inquinamento elettromagnetico g

Un sindaco dice NO ! al wifi diffuso

BORGOFRANCO D’IVREA. Il sindaco di Borgofranco, Livio Tola, dice no al progetto di rete proposto dall’associazione “Senza fili, senza confini” per portare in paese internet a banda larga a 80 euro al mese. Il progetto avrebbe dovuto chiamarsi Wi-fi per 8 Comuni, invece si è fermato a sette. http://lasentinella.gelocal.it/ivrea/cronaca/2017/10/23/news/borgofranco-no-al-wi-fi-e-pericoloso-1.16028121

riflessioni sane del direttore del WHO

T ratto da un discorso del Direttore del WHO  "In nome del commercio libero, consentiremo alle multinazionali di  vendere cibo spazzatura ai bambini. In nome dello sviluppo economico, consentiamo la produzione dei prodotti del  tabacco  per avvelenare miliardi di persone. In nome dell'intrattenimento, permettiamo ai nostri bambini di spendere sempre più tempo davanti alla televisione e allo smartphone piuttosto che giocare all'esterno. Quando diciamo basta? Quando riflettiamo e spingiamo indietro? A produttori di questi prodotti pongo alcune domande "Volete con cognizione nutrire con i vostri cibi malsani i vostri figli? e dare bevande con tanto sale, zucchero e grassi trans, guidandoli dalla prima età verso un corso di continuo aumento del rischio salute, dal diabete all'obesità, cancro e malattie cardiovascolari?" Se la risposta è "no", quindi come possono i produttori di cibo e bevande a commercializzare e vendere i loro p

Viareggio: arriva il piano antenne che evita l'incremento di potenza

VIAREGGIO. Una serie di impianti per la telefonia definiti “critici” nel nuovo Programma comunale degli impianti di radiocomunicazione che l’amministrazione del sindaco  Giorgio Del Ghingaro  ha deciso di portare all’adozione nel consiglio comunale del 30 ottobre. Per questi impianti - si legge nel documento « in linea di massima è ammissibile solo riconfigurare i sistemi di antenna, a parità o con potenza minore di campo elettrico generato , mentre non si considerano idonei in prima istanza per accogliere altri impianti». Uno scenario che, secondo il lavoro messo a punto dal Comune insieme all’università di Firenze, «può portare al superamento teorico del valore di 6 volte/metro». Sulla base dell’analisi effettuata, è la conclusione cui arriva il nuovo Piano della telefonia, «si considerano critiche le stazioni radio base Uno scenario che, secondo il lavoro messo a punto dal Comune insieme all’università di Firenze, «può portare al superamento teorico del valore di 6 volte/metro

McDonalds propone di mettere da parte il telefonino per ... conversare !

Immagine
In un negozio McDonald's di Singapore hanno messo un contenitore con lucchetti dove mettere i telefoni cellulari per  encouraging diners to take a break from the virtual world and have real conversations over meals .   .... incoraggiare ad avere una cena in cui si passi dal mondo virtuale ad una reale piacevole conversazione, mangiando !!!   Alleluia ! 

In calo il numero di scuole con wifi ?

L’annuale indagine di Legambiente sulla qualità dell’edilizia scolastica di quest’anno  è riportata in questo articolo  https://www.orizzontescuola.it/piu-certificati-sicurezza-edifici-scolastici-inquinamento-elettromagnetico-scuola-aumento-reti-cablate-diminuiscono-wifi/ e si dice che  Rispetto all’inquinamento elettromagnetico i monitoraggi da Basse Frequenze e da Alte Frequenze, risultano entrambi quasi pari allo zero, ma diminuiscono sia gli edifici in prossimità di elettrodotti (3,1%) che di antenne cellulari (14,9%), mentre aumentano quelli nelle vicinanze di emittenti radio televisive (1,5%). In crescita le scuole con reti cablate (11,9%), in calo quelle connesse con wi-fi (37,9%). Sara vero ?!     speriamo 

Interessante programma di Icaro TV su norme di sicurezza per l'uso di oggetti che emettono campi elettromagnetici

Vi rimando alla intervista fatta al Prof Fausto Bersani, consulente di Federconsumatori https://www.youtube.com/watch?time_continue=1062&v=_bvR7cV4E90