Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2011

Una trasmissione radio su elettrosmog: Radio Ondarossa

qui trovate il link al file audio: http://www.archive.org/download/RadioVaticana2/18-Impatto25_02_11.mp3 http://www.ondarossa.info/newstrasmissioni/elettrosmog-condanna-radio-vaticana-presidio-ostia-aggiornamenti-acqua-acea Tra gli intervistati anche Giorgio Cinciripini

RADIO VATICANA VADA VIA DALLA NOSTRA VITA !!!

Coordinamento dei Comitati di Roma Nord cittadiniattivi@ libero.it COMUNICATO STAMPA del 24 FEBBRAIO 2010 RADIO VATICANA VADA VIA DALLA NOSTRA VITA !!! E' IMMORALE E NON CRISTIANO CHE L'EMITTENTE VATICANA CONTINUI NEL SUO OPERATO COME SE NULLA FOSSE ACCADUTO !!! OGNI VOLTA CHE RILEVEREMO VIOLAZIONI DEI LIMITI DI LEGGE E DISTURBI ALLA NOSTRA VITA QUOTIDIANA SPORGEREMO QUERELE CONTRO I RESPONSABILI DELLA RADIO VATICANA !!! Oggi, giovedì 24 febbraio 2011, è una data storica per la GIUSTIZIA ITALIANA: la Suprema Corte di Cassazione ha respinto il ricorso della Radio Vaticana contro la sentenza del 14 ottobre 2009 emessa dalla Corte d'Appello del Tribunale di Roma ed ha condannato definitivamente l'emittente per il reato di "getto pericoloso di cose" (art. 674 del Codice Penale). Non si procederà nei confronti dell'unico imputato superstite, il cardinale Roberto Tucci, perché il reato è estinto per avvenuta prescrizione ma vengono confermate le statuiz

European Coordination of Lawyers in the field of mobile telephony and health.

Verbale del 25 gennaio 2011, riunione finalizzata alla creazione di un coordinamento europeo degli Avvocati nel campo della telefonia mobile e salute. Presenti: - Michèle Rivasi, eurodeputato, presidente della riunione, - Gyde Knebush, fiammingo MP (Verdi) - Richard Forget, avvocato Robin des Toits (Francia) - Me Emmanuelle Guyon, avvocato "Robin des Toits" (Francia) - Sig. . Vanlangendonck Philippe, avvocato (Belgio) - Il signor Oliver Ertl, avvocato (Austria) - Sig. Vittorio Marinelli, avvocato (Italia) - Me Giuseppina Maurizi, avvocato (Italia) - Sig. Michael Bell, avvocato (UK) - Brenda Short, Consulente legale (UK) - Kerstin Stenberg, rappresentante internazionale CEM Alliance (Svezia) - Jean-Luc Guilmot, presidente Teslabel (Belgio) – Il portavoce Etienne Cendrier per Robin des Toits (Francia) L'Assemblea è presieduta da Michèle Rivasi, che stabilisce gli obiettivi del "Coordinamento", ovvero di ripetere, se possibile, lo stesso tipo di causa e cercar

Business Week boccia il Wireless !

La celeberrima rivista americana esprime forti dubbi sulla validità del progetto di Obama di diffondere l'uso di Internet tramite la tecnologia wireless ! La alternativa vincente è la trasmissione dei dati con fibre ottiche: http://www.businessweek.com/magazine/content/11_09/b4217033849315.htm

indrizzo email

è stato aperto un indirizzo email della Rete esmog.free.italia@gmail.com in cui indirizzare richieste di informazioni e di dialogo con la Rete

I leader della ricerca sui cellulari all’OMS chiedono urgentemente misure di precauzione per l’uso dei cellulari

Immagine
Lo scorso 17 febbraio due autrici principali dello studio Interphone dell’OMS, Elisabeth Cardis, ricercatrice del Centro per la Ricerca in Epidemiologia Ambientale di Barcellona e la dott.ssa Siegal Sadetzki, dell’Istituto di Epidemiologia e Salute Pubblica Gertner di Tel-Aviv hanno pubblicato un editoriale che mette in guardia dai possibili rischi legati all'uso dei cellulari. Si ricorda che i risultati di Interphone, la più vasta indagine sui rischi legati ai cellulari, sono stati pubblicati lo scorso 27 gennaio sul Journal Occupational and Environmental Medicine e hanno suscitato non poche polemiche, non solo per l'interpretazione dei dati ma anche per i conflitti di interessi che questo studio coinvolgeva, con un finanziamento di oltre il 30% da parte dell'industria delle telecomunicazioni. Le due ricercatrici ritengono oggi che sia necessario fare un uso cauto del cellulare in attesa di ulteriori ricerche sull'argomento. In particolare hanno scritto che la ricerca

DA 10 ANNI SENZA UNA VERA POLITICA PER L'ELETTROSMOG

Le associazioni denunciano: mancano numerosi decreti attuativi della legge quadro 36/2001 COMUNICATO STAMPA 22 febbario 2011 Il 22 febbraio 2001, al termine di un percorso articolato, partecipato e condiviso con un esteso movimento scientifico e sociale, di tecnici e cittadini preoccupati per l’azione sulla salute delle tecnologie per la trasmissione dell’energia elettrica e delle telecomunicazioni, il Parlamento italiano varò una eccellente normativa ambientale (Legge n° 36) sulla tutela sanitaria dall’inquinamento elettromagnetico, che prevedeva l’emanazione di una serie di decreti attuativi e l’espletamento di una serie di attività volte a contribuire ad elevare il grado di protezione della popolazione e dell’ambiente. Da allora è trascorso un decennio e quei provvedimenti integrativi non sono mai stati approvati (sulle ben 11 azioni normative previste, il Governo ne ha emesse solo   2, cioè quelle relative ai limiti di esposizione in bassa ed in alta frequenza che – come pre

Rapporto tra la diminuzione della popolazione di passeri e l’introduzione delle antenne per la telefonia GSM

Recensione di uno studio di Alfonso Balmori Martinez Le antenne della telefonia mobile attraversano i   centri urbani fin dalla seconda metà degli anni ’90, aumentando così la contaminazione elettromagnetica. Questi ripetitori producono onde pulsanti da 900 a 1800 MHz   che interferiscono con il sistema nervoso degli esseri viventi. Molti studi scientifici mettono in guardia sul danno per la salute umana e per gli esseri viventi dovuto a questo tipo di radiazione da microonde. (1) Secondo lo scienziato spagnolo Alfonso Balmori Martínez l e prove del rapporto tra la diminuzione dei passeri e l’introduzione dei ripetitori per telecomunicazioni sono molto forti e serve, quindi, maggiore ricerca al riguardo. I campi ad alta radiofrequenza causano una risposta in molti tipi di neuroni del sistema nervoso centrale degli uccelli. Alcuni studi, inoltre, presentano gli effetti di queste radiazioni sulla riproduzione, cioè una diminuzione della conta spermatica e un minore sviluppo delle tube n

Una storia invisibile

E' un film su A Napoli un gruppo di privati cittadini si sostituisce agli organi di controllo pubblici, monitorando, con la consulenza della Seconda Università di Napoli, lo stato di salute del territorio in merito all'inquinamento elettromagnetico. Intanto in Sicilia le Istituzioni dei un piccolo Comune si battono per una causa analoga. qui il trailer http://www.youtube.com/watch?v=Qa7O8zlIYqQ sito www.unastoriainvisibile.it

Il cellulare altera la comunicazione tra neuroni

Vi segnalo la seguente nota http://www.powerwatch.org.uk/news/20110213-electric-fields-brain-cells.asp in cui si riporta un articolo scientifico importante, sia perché proviene dalla famosa università Calltech (... equivalente al MIT , ma in California) , che per la rivista che ha pubblicato questo articolo, che ha dimostrato che anche bassissimi campi elettromagnetici esterni al cervello influenzano la comunicazione tra i neuroni. Passaggio logico successivo è la conferma che possono provocare, specialmente in particolari stati cerebrali, disturbi sia del comportamento che cognitivi. L'utilizzo del telefono cellulare ovviamente provoca dei valori ben superiori a quelli da loro testati (1 V/m). Servirà a mettere un altro tassello per la creazione di una barriera contro l'elettrosmog ?!

17 febbraio 2011 - Convegno a Roma sull'elettrosmog

Immagine
Università Roma Tre - Seminario 'The 7th ICMES Workshop' - L'interazione dei deboli campi magnetici con la materia vivente  Venerdì 17 Febbraio Ore 9:00 o'clock Aula Magna Universita' Roma Tre Viale Ostiense Seminario - Seminary The 7th ICMES Workshop L'interazione dei deboli campi magnetici con la materia vivente L'interaction des champs magnètiques faibles avec la matière vivante Interaction of weak magnetic fields with living matter 09:00 - Saluti / Greetings Prof. Settimio Mobilio, Preside della Facoltà di Scienze MFN, Universita' Roma Tre Prof. Giovanni Antonini, Direttore Dipartimento Biologia, Universita' Roma Tre Prof. Marco A. Bologna, Direttore Dipartimento di Biologia Ambientale, Università Roma Tre. Dr. Livio Giuliani, dirigente di ricerca ISPESL, ICEMS Spokesman Sessione I Session Fondamentali - Fondamentaux - Fundamentals Chair: Antonio Moccaldi and Pierluigi Vagliani Commissario Straordinario ISPESL, Roma (I)/ UNESCO World Fo

Un libro (gratuito) sulla relazione tra telefoni cellulari e salute umana

È stato scritto da un ricercatore top della Motorola che è morto di cancro al cervello! Solo questo fatto lo rende unico ! L'Autore, Robert C. Kane, ha avuto il tempo di ricercare una quantità enorme di studi e facendo nomi di loro . Tra l'altro vi accorgerete che con il Progetto REFLEX avevano 'scoperto' cose che era già ben note ai ricercatori negli Stati Uniti ... Questo libro disponibile in formato pdf è a questo indirizzo: http://microondes.wordpress.com/bookslivres/

Indagine norvegese sulla elettrosensibilità

La FELO, associazione norgevese per l'elettrosensibilità ha inviato ai propri associati un questionario sulla loro esperienza di vita, diagnosi, rimedi adottati ed altro vedere il documento tradotto in inglese ed in italiano qui http://tinyurl.com/6zt56x8 Giorgio
Immagine
Bisogna abbassare urgentemente i limiti di esposizione ai campi elettromagnetici Comunicato Stampa dell’International EMF Alliance, 3 Febbraio 2011 Oslo, Norvegia, 3 Febbraio 2011. L’International EMF Alliance (IEMFA) ovvero l’Alleanza Internazionale sui Campi Elettromagnetici ha annunciato oggi la pubblicazione di un consenso scientifico sui pericoli derivanti dall’esposizione ai campi elettromagnetici. Coordinato dal prof. Olle Johansson, dell’Istituto Karolinska in Svezia, il rapporto è stato prodotto da un consesso di scienziati che richiedono urgentemente ai governi di abbassare significativamente i limiti di esposizione ai campi elettromagnetici. Tale raccomandazione si basa sull’insieme delle evidenze scientifiche biologiche e sulle implicazioni correlate alla salute degli esistenti standard internazionali per le esposizioni alle tecnologie di telecomunicazioni e alle tecnologie elettriche. Gli scienziati suggeriscono specifici limiti di esposizione per diversi campi elettr
Gentile Dottoressa xxx mi rivolgo a lei come cittadino di Crema, ma anche fruitore della bellissima Biblioteca di cui lei è Direttrice. Le scrivo per indicare un'area di miglioramento, che sono convinto vorrà approfondire: la connessione alla rete Internet. La possibilità di connettersi ad Internet in un contesto piacevole, organizzato, silenzioso è indubbiamente un 'plus' che io sto apprezzando, e che - vedo - molti giovani apprezzano: mai visto una Biblioteca cosi' partecipata. Il servizio tecnico oggi offerto potrebbe essere sicuramente migliorato. La connessione tramite qualche 'desk' PC è utile per chi (pochi) si trovano al momento senza il proprio PC.... mentre la connessione via WiFi è lenta eppoi è non sicura. Qui tocco un argomento caldo: la presenza di radiofrequenze in un ambiente ristretto sicuramente ha effetti sul corpo umano. NON c'è certezza che NON faccia male ! Il principio di precauzione dice che dove c'è il dubbio che si possano ver