Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2021

FTTH-GPON di Telecom in arrivo

Immagine
Ottima notizia: la Telecom ha sviluppato un progetto di connessione della fibra fino a casa tramite cavo di rame. Questa è in alternativa al FWA  che prevede al connessione tra la centrale locale (dove arriva la fibra ottica) e casa via wireless.      L’Agcom, con la  Determina 4/21/Drs , ha approvato la nuova offerta Ftth Gpon di Tim che a fronte di un canone di 15,20 euro al mese consentirà velocità downstream da 1 Giga al secondo e di upstream per 300 Mb . L’offerta, puntualizza l’Autorità nel provvedimento, è approvata “fatto salvo quanto verrà stabilito in esito al procedimento di approvazione delle offerte di riferimento Vula e bitstream Nga per l’anno 2021in relazione alle condizioni economiche concernenti i contributi una tantum”. E in ogni caso Tim potrà utilizzare il nuovo profilo di accesso Ftth Gpon non prima di tre mesi dalla prevista comunicazione sul proprio sito web a seguito della notifica del provvedimento. La proposta è stata inviata all’Agcom il 15 febbraio scorso e

ELETTROSMOG: IL CANTO AMMALIATORE DELLE TELCO

Immagine
Negli anni abbiamo assistito a un continuo aumento dell’esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici (Cem) artificiali, facilitato da provvedimenti legislativi sempre meno cautelativi in termini di tutela della salute. Tali provvedimenti di fatto favoriscono i gestori di telefonia mobile rendendo sempre più difficile l’attività di controllo da parte delle amministrazioni comunali e delle Arpa che tra l’altro dispongono di tempi sempre più ristretti per esprimere un eventuale diniego alle numerose richieste di installazione degli impianti.  di  Laura Masiero, Paolo Orio, Fabia Del Giudice https://www.arcipelagomilano.org/archives/58468

Francia: 600 medici contro il 5G! 1300 cittadini francesi per il boicottaggio

Immagine
 https://www.unepetition.fr/boycott5g lista dei 600 medici https://atecopol.hypotheses.org/files/2021/05/ListePubliqueScientifiquesSignatairesBoycott5G.pdf Noi, i cittadini, sosteniamo l'appello degli scienziati per un movimento collettivo di boicottaggio del 5G e del suo mondo, e ci impegniamo a contribuire ad esso. Diverse centinaia di scienziati hanno appena firmato un Forum, pubblicata su Libération, chiedendo il rifiuto del 5G per ragioni ecologiche e umane. Il boicottaggio è un'arma potente che, in passato, ha aiutato a vincere lotte importanti come la fine della segregazione negli Stati Uniti o l'indipendenza dell'India. Noi, i cittadini, ci impegniamo a boicottare tutto ciò che riguarda il 5G e il suo mondo di oggetti connessi, in modo da rendere la loro diffusione economicamente impraticabile. Fermandolo, dimostriamo che è possibile, attraverso un ampio movimento di cittadini, porre fine al business-as-usual che persiste nello schiacciare la terra e i suoi abi