Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2014

Nessuna interazione tra cervello e radiofrequenze ? guardate questo video

Qui c'è il link ad un video (è in inglese, ma si capisce bene cosa succede ...) in cui un Prof di una università inglese dimostra come la testa sia un bel esempio di amplificatore di una fonte di radiofrequenze molto banale, come ... il telecomando della chiave della auto !!!

Buone nuove da Arezzo !

Trasmetto, pari pari, una bella email proveniente da Flavia Bisogni che è riuscita a bloccare la SCIA documento necessario per la installazione/modifica di una stazione radiobase. questa è la delibera del comune Sent: Thursday, April 03, 2014 12:48 PM Subject: Fw: Fw: FLAVIA BISOGNI -risposta dott.ssa Lietti -ARPAT- ANTENNE telefonia TALZANO-AR- Vi invio la tempestiva risposta della Dott.ssa Rossana Lietti -Resp.ARPAT -Area Vasta Sud Settore Agenti Fisici-AR augurandole sopratutto una tempestiva guarigione, e restando nella speranza che Codesta Amministrazione si dimostri capace di dare risposte certe e conseguenti alle scelte fatte  e di non promettere soltanto cose che poi non riescono o "non vogliono" mantenere ai cittadini .        Resto fiduciosa e con rinnovata stima vi saluto,  Flavia Bisogni ----- Original Message ----- From: Rossana Lietti To: Flavia Bisogni Cc: roberto Sent: Wednesday, April 02, 2014 1:05 P

Altro attacco allo IARC

L' infaticabile Repacholi, a molti noto per la sua competenza ... profusa per negare sempre la evidenza degli effetti dei campi elettromagnetici sulla salute umana ... ora ha pubblicato Bioelectromagnetics. 2014 Apr 15. doi: 10.1002/bem.21851. [Epub ahead of print], un articolo dal titolo Do people understand IARC's 2B categorization of RF fields from cell phones? ovvero il 'popolo' comprende il significato della classificazione 2B per le radiofrequenze ? Attacca le conclusioni di quella commissione grazie ad un' indagine online fatta sulla percezione del rischio percepita da chi ha risposto al questionario (che come tale non ha alcuna valenza scientifica in quanto non è basato su un campione statisticamente significativo).   Conclude che IARC deve meglio saper 'comunicare' ... Ovviamente ha sistematicamente omesso di parlare degli studi di Hardell, che tra l'altro è andato avanti rispetto ai dati pubblicati fino al 2011 (e considerati dalla Com

Israele : l'Alta Corte ha ordinato alla Stato Israeliano di spiegare perché Wifi nelle scuole

Immagine
A valle della causa intentata dalla associazione National Parents Leadership , the Sane Cellular Forum and others, il giudice della Alta Corte ha imposto allo Stato (Ministro della educazione)  di motivare la sua scelta di spingere la diffusione del wifi nelle scuole, nonostante che , a parole, aveva sostenuto la necessità di attuare un processo prudente ... Pare che ormai tutte le scuole siano coperte da questa tecnologia. Sono già riportati disturbi neurologici e quindi scioperi e proteste dei genitori senza che il Ministero reagisca.  .................................. Interessante è l'approccio dei giudici :  < perché ? quali sono le valutazioni seguite ? ...> Press Release of the National Parents Leadership 23.4.14 Press release - High court Wi-Fi lawsuit   National Parents Leadership vs. the Ministry of Education The high court ordered this morning to the State, to explain why they won't act to deploy wired networks in all schools in the cou

Intervento di attivisti americani nei negozi di telefonia per attaccare etichette di allarme !

Vi segnalo questo servizio giornalistico fatto da due esponenti delle associazioni California Brain Tumor Association and Stop Smart Meters! che sono entrati in un negozio della Verizon per attaccare delle etichette che segnalano  la possibilità di rschio delle radiofrequenze ... vedere ... https://www.youtube.com/watch?v=sTCC2R0OVDs#t=21 Impressionante come la industria elettronica e della telefonia americana stia tenendo sotto controllo gli stati americani ed i sindaci per evitare che passi una qualche legge che permetta la affissione di etichette di avviso di pericolo. A San Francisco nel 2011 il Comune approvò una legge specifica. La CTIA che è la associazione economica del Wireless ha spostato, come ricatto, la Fiera della Telefonia via da San Francisco. Inoltre ha avviato una causa contro il comune. Pur avendo vinto il Comune,  il nuovo sindaco più vicino alla 'tecnologia' (?!) ha imposto al Comitato Direttivo di cancellare quella norma ! Nello stato del Maine è pa

Anche i Vigili del Fuoco americani contrari alle installazioni di antenne ...

Qui c'è un documento della IAFF The International Association of Fire Fighters, headquartered in Washington, DC, represents more than 300,000 full-time professional fire fighters and paramedics who protect 85 percent of the nation’s population. More than 3,200 affiliates and their members protect communities in every state in the United States and in Canada. In questo documento loro dichiarano, documentando, la loro contrarierà allo utilizzo delle strutture dei VVFF americani e canadesi per piazzare le stazioni radiobase ...

Calcio ionizzato : chiave per possibile cura degli effetti

E' stato rilanciato il lavoro del Prof Andrew Goldsworthy   che ha sviluppato  la relazione tra campi elettromagnetici e perdita di calcio dalle membrane cellulari.  Importante la conclusione: si può combattere gli effetti curando la ipocalcemia derivante, assumendo calcio. Io posso dire è ciò che mia moglie e mio figlio stannno facendo da anni. Avete fatto un test sul calcio inonizzato nel sangue ? One Page Summary of Andrew Goldsworthy ‘The Biological Effects of Weak Electromagnetic Fields’ What the power and telecoms companies would prefer us not to know -- Andrew Goldsworthy , 2007 http://www.hese-project.org/hese-uk/en/papers/goldsworthy_bio_weak_em_07.pdf §   Weak electromagnetic fields release calcium from cell membranes §   The loss of calcium makes cell membranes leak §   How calcium loss makes holes in membranes

Elettrosensibilità riconosciuta dalla struttura pubblica di assistenza sociale Francese

Un tecnico francese è stato inquinato da strumentazione tecnica in un laboratorio pubblico, con gravi sintomi di elettrosensibilità che hanno costretto di smettere di lavorare. Poiché non gli hanno riconosciuto la infermità professionale lui ha adito alle vie legali. Nel frattempo il MDPH  ( ente per la assistenza alle persone con disabilità) del dipartimento di Essome ha riconosciuto questa situazione di difficoltà con intervento economico ma anche di assistenza per gli interventi di adeguamento della csa per ridurre l'impatto delle radiofrequenze esterne. Sembra essere il primo caso in Francia, e tra i primi in Europa (esclusa ovviamente la Svezia). http://www.journaldelenvironnement.net/article/dans-l-essonne-l-electrosensibilite-reconnue-comme-un-handicap,45060 Google translation: The Essone Departmental home of disabled persons ( MDPH ) granted financial assistance in late January to an electrohypersensitive (EHS) person, a first in France, accordi

Comunicato Stampa

Comunicato Stampa Sentenza Grandi Rischi (2012): vale anche per le Radiofrequenze ?! Le Istituzioni pubbliche garanti della sicurezza e la salute dei cittadini sono sempre più sollecitate a rivedere la corrretta  attuazione del principio di precauzione nello uso, sempre più esponenzialmente intensivo, delle radiofrequenze nella vita sociale e privata di tutti noi. La risposta che stanno dando è purtroppo  di mantenimento  dello status quo, sicuramente sollecitati dagli enormi interessi economici delle società di telefonia, dei telefoni cellulari, della elettronica,  etc etc. Ne sono brutti esempi i recentissimi: - Comunità Europea che ha incaricato il suo Istituto scientifico SCENHIR  di fare 'il punto': conclusione: < tutto va bene!> ; le uniche forti contestazioni arrivate dalle minoritarie e sparute forze della ricerca scientifica indipendente  hanno distrutto , tecnicamente, il documento da loro prodotto, che scientificamente ... ha voluto oscurare l

Anche il Governo Canadese ufficializza delle valutazioni di rischio, ... drogate

Il Governo Canadese ha incaricato un suo Istituto statale:   Royal Society di aggiornare la valutazione del rischio nei confronti dei campi elettromagnetici. Il risultato (vedere qui)  è stato quello ... che tutto va  bene ... vanno bene i limiti dell'ICNIRP !... Il documento di supporto è stato immediatamente contestato dai 'ricercatori indipendenti' per le 'dimenticanze' e le conclusioni affrettate . Ora  viene fuori  che due tra i 'superspecialisti' incaricati dello studio [ , Dr. Martin Blank, holds two PhD's and has published more than 200 papers at Columbia University on the health effects of wireless radiation. The other reviewer, Dr. Anthony Miller MD, is Professor Emeritus at the Dalla Lana School of Public Health at the University of Toronto. ] hanno ignorato sistematicamente la evidenza scientifica dei lavori pubblicati negli ultimi 5 anni.  Sono stati beccati che avevano nel passato ricevuto finanziamenti da aziende del settore per

Intervento di Bioinitiative come commenti alle conclusioni del SCENHIR : una bocciatura completa!

Come forse noto la   Commissione Europea aveva chiesto di fare il punto (aggiornamento della informazione scientifica disponibile al momento) sulla entità del rischio dato  EMF sulla salute umana. Il Rapporto, disponibile a tutti,  deve essere oggetto di valutazioni da parte di tutti . C'è stata anche una conferenza ad Atene sulla quale già si è  avuto un'ulteriore conferma della preconcetta conclusione tratta dai tecnici incaricati. Vedere relazione della conferenza . Grande attesa c'era per la produzione entro il 16.4.14 come previsto dalla CE, della posizione del gruppo Bionitiative Report. Qui c'è tutto il documento con gli allegati (che hanno un volume ben superiore al rapporto di partenza !) Conclusione OVERALL COMMENTS 1. This Preliminary Opinion is an inadequate basis for updating the 2009 EU opinion on ‘Health Effects of Electromagnetic Fields (EMF)’ and should be sent back for major revisions. The conclusions drawn from the data presented are

Congresso di Atene: la voce della verità è forte e chiara ma solitaria ...

Il 27 e 28.3.14 si è tenuto  un congresso ad Atene voluto da SCENHIR, ente scientifico  europeo , il quale è stato incaricato  dalla CE di fare il punto sulle informazioni scientifiche in merito a principio di precauzione e ai  pericoli da EMF.   E' stato presentato un volume con le loro conclusioni sulle quali si attendevano commenti. Solo 2 voci discordi erano state invitate !  Eileen O'Connor  (  associazione inglese Radiation Research Trust) e Sissel Halmøy rappresentante lo IEMFA.  Qui c'è la sintesi dei loro interventi. Non sono stati considerati i lavori di Hardell del 2013 che hanno evidenziato ancora una volta e con più forza, la relazione del tumore  el'uso intensivo  dei cellulari da più di 20 anni:      Hardell chiede la modifica della classificazione IARC da 2b a 1 (cancerogeno!) E' stato fatto riferimento alla, per noi nota, sentenza della Cassazione di Brescia  in cui Telecom Italia ed INAIL hanno dovuto pagare i danni a Sig. Marcolin per un t

Wifi anche in auto !

Immagine