Syndication

giovedì 13 febbraio 2020

FDA (USA) ancora negazionista

L'agenzia federale americana ha emesso un rapporto di analisi della documentazione scientifica in cui conferma la propria posizione di 'non evidenza scientifica di danni' ...



Qui una prima analisi da parte di Joel Moskowitz

Di seguito sono riportati alcuni commenti preliminari sul rapporto:

 

Il nuovo rapporto della FDA ha escluso o respinto centinaia di studi peer-review condotti negli ultimi dieci anni che hanno trovato prove che l'esposizione alle radiazioni wireless ha aumentato il rischio di stress ossidativo, danni al DNA o cancro. Inoltre, la revisione della FDA copre solo radiazioni RF inferiori a 6 GHz, quindi non affronta la ricerca sulle frequenze delle onde millimetriche che sono state in parte utilizzate per il 5G. Il rapporto ha escluso tutti gli studi in vitro e molti studi in vivo. Il rapporto afferma che esiste "una mancanza di plausibilità meccanicistica biologica", tuttavia, il rapporto non ha esaminato la ricerca sui meccanismi.


Sul suo sito web (aggiornato il Feb/10/2020), la FDA afferma che "non esistono prove scientifiche coerenti o credibili dei problemi di salute causati dall'esposizione all'energia a radiofrequenza emessa dai telefoni cellulari (vedere Revisione della letteratura pubblicata tra il 2008 e il 2018 del Rilevanza per le radiazioni e il cancro con radiofrequenza - PDF 1,3 MB: vedete il link qui sopra), ma il loro nuovo rapporto affronta solo la ricerca sul rischio di cancro e danni al DNA. dall'esposizione alle radiazioni dei telefoni cellulari.

Nessun commento:

Posta un commento