Syndication

giovedì 28 febbraio 2013

Nuovo studio su Melanoma e possibili cause

Nuovo importante,  molto ben documentato e dettagliato studio di Olle Johansson  di tipo epidemiologico  in cui si affronta la relazione esistente tra un aumento di melanoma riscontrato nei paesi scandivani (ma anche in USA ed altri paesi)  e i danni subiti dal sistema immunitario che perde la sua efficienza nel suo lavoro continuativo di riparazione del DNA danneggiato nelle singole cellule.
Dopo aver confrontato con  dati statistici ed epidemiologici  altri possibili cofattori conclude come questi danni siano legati ad 'abitudini' stabilite dalla vita moderna che porta a comprare letti a rete, cellulari, TV, creme solari abbrozzanti, etc etc    

Dalle tante tabelle statistiche si evidenzia come l'incremento del melanoma è iniziato negli anni 50 e trova una grande correlazione con la introduzione della televisione.

Inoltre  sottolinea che un importante fattore sia  la risonanza del corpo che di fatto è immerso in un ambiente di frequenze 'sensibili'.  Ad es. la frequenza di  87 MHz corrisponde ad una lunghezza d'onda di 1,74 m ovvero la lunghezza del corpo umano medio . Nel caso di riposo su un letto con rete metallica, questa agisce da antenna ed il corpo dorme su una corrente continua ed il corpo  riflette le frequenze, tutt a la notte, notte dopo notte.

If, instead, the most critical factor is body resonance, then the probability of sleeping in a resonant direction would very much depend on the number of surrounding transmitters. The half-wave length at the frequency 87 MHz is e.g., 1.74 m, which matches the human body length quite well. In case you are sleeping on a metal spring mattress which acts as a radio antenna, there is a risk that your body will constantly carry currents caused by reflected and standing waves during the whole night, year after year.

Nessun commento:

Posta un commento