UK: assistente sociale di 59 anni ottiene il "pensionamento anticipato per malattia" a causa di un'invalidante "ipersensibilità elettromagnetica" (EHS)

Arriva dal Physicians’ Health Initiative for Radiation and Environment (PHIRE) is an independent association of medical doctors and associated specialists assembled for the purposes of improving education regarding health effects of non-ionising radiation. We collate research produced globally on this issue, share and critique it and also conduct our own research. 




Un'assistente sociale di 59 anni ottiene il "pensionamento anticipato per malattia" a causa di un'invalidante "ipersensibilità elettromagnetica" (EHS):



Un'assistente sociale di 59 anni ottiene il "pensionamento anticipato per malattia" a causa di un'invalidante "ipersensibilità elettromagnetica" (EHS): 

"Ho lavorato nell'assistenza sanitaria e sociale per 35 anni, sostenendo alcuni dei membri più disabili e vulnerabili della nostra società e facendo pressione per assicurare il rispetto dei loro diritti. Essere stata vittima di pregiudizi, discriminazioni, ignoranza e incomprensioni da parte della società è stato devastante", afferma Sally Burns, 59 anni, assistente sociale. 

La signora Burns è sensibile alle radiazioni non ionizzanti (NIR), come quelle emesse dal Wi-Fi e dai telefoni cellulari, e avverte vertigini, mal di testa, palpitazioni, disturbi del sonno, sensazioni di vibrazione e sensibilità al rumore e alla luce. Sente dolore nelle aree del corpo più vicine alle fonti di radiazioni, come il calore e il dolore all'orecchio per l'uso del telefono cellulare e il dolore addominale per l'uso del computer. 

La sua reazione è così grave da costringerla a evitare l'uso di telefoni cellulari e computer e persino a cercare di evitare le esposizioni pubbliche, come le antenne telefoniche e le emissioni Wi-Fi/telefoniche nei locali pubblici. Si può immaginare quanto ciò sia invalidante in una società che è diventata così dipendente dall'uso di queste tecnologie in tutti gli ambiti della vita pubblica. 


La vita professionale di Sally è stata interrotta prematuramente dal crescente inquinamento da radiazioni a radiofrequenza (RFR) nel posto di lavoro: "Il mio lavoro è stato importante per me, speravo di poter lavorare ben oltre l'età della pensione, non di andarmene prima". 

In relazione all'EHS, il rapporto dell'Independent Registered Medical Practitioner (IRMP) UK conclude che: "La signora Burnsh ha una condizione medica che la rende permanentemente incapace di intraprendere qualsiasi lavoro remunerativo. Attualmente non esistono trattamenti per la sua condizione; evitare le emissioni è l'unico modo per ridurre in modo significativo i suoi sintomi".


nel documento qui sotto ampia documentazione scientifica a supporto! 






https://phiremedical.org/wp-content/uploads/2022/06/Press-Release-EHS-Social-Worker-granted-long-term-ill-health-pension-UK-Named.pdf

Commenti

Post popolari in questo blog

Il Consiglio d'Europa mette in guardia dalle comunicazioni senza fili

Olle Johansson: Auto, essere umani, leggi, CEM: cosa ci aspetta nel futuro?

Parlamento Europeo (STOA): fermate l'espansione del 5G