Syndication

Visualizzazione post con etichetta Toscana. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Toscana. Mostra tutti i post

venerdì 27 giugno 2014

Settimana di vacanza per la consapevolezza della elettrosensibilità

SETTIMANA VACANZE PER LA CONSAPEVOLEZZA DELLA ELETTROSENSIBILITA'
19-26 LUGLIO 2014
nella Free Elettrosmog Zone de L'Antica Terra a Canino (Viterbo)
 
LA SETTIMANA VACANZE
Una settimana di vacanza e relax in un confortevole e bellissimo luogo verde, autonomo, incontaminato ed ecosostenibile. Una settimana di protezione garantita dall'esposizione dei campi elettromagnetici e dall'inquinamento ambientale,  supportata da un'informazione specialistica su Elettrosensibilità e sui rischi per la salute causati dall'Elettrosmog.
 
A CHI SI RIVOLGE
Principalmente ai malati Elettrosensibili e ai loro familiari, ma anche a quanti desiderano approfondire il tema dell'Elettrosmog per raggiungere una maggiore consapevolezza su un problema sempre più pressante e d'estrema attualità.
 
ELETTROSENSIBILITA', ELETTROSMOG
Sindrome cronica immuno-neuro tossica altamente invalidante, multifattoriale e pluriorgano, l'Elettrosensibilità colpisce sempre più persone in Italia. E' innegabile: viviamo immersi in un brodo elettromagnetico e c'è chi sostiene di assistere al più grande studio epidemiologico a cielo aperto mai condotto nella storia: l'Elettrosensibilità è una malattia ambientale scatenata da campi elettromagnetici, in particolare dall'utilizzo e dalla presenza nell'ambiente di telefoni portatili, cellulari, Wi-Fi, antenne-ripetitori di telefonia mobile, radar, antenne radio, elettrodotti (etc.). L'utilizzo prolungato di cellulari incrementa la probabilità dell'insorgenza di tumori cerebrali.
 
DOVE
Presso l'Azienda Biologica Agrituristica L'Antica Terra di Canino (Viterbo), tra Montalto di Castro e Canino. www.anticaterracanino.it – anche su Facebook L’Antica Terra.
 
SERVIZI
Oltre 3 ettari di verde attrezzato, ridente e silenzioso. Pernotto in Case Mobili e in Yurta (tende della Mongolia) tutte arredate e con bagno autonomo. Posto tenda e posto camper. Bio-piscina coperta e bio-piscina scoperta. Massaggi e trattamenti benessere nella SpA. Palestra coperta. Caldarium sauna finlandese con carbone a legna. Scenografica grotta al sale. Coiffeur unisex. Area gioco per bambini. Colazione/pranzo/cena con prodotti biologici. Seminari e corsi.
 
RACCOMANDAZIONI
Per tutta la durata della vacanza, sarà vietato fumare in tutte le aree esterne ed interne della struttura (sarà comunque adibita una 'smoking area' riservata gli ospiti).
Sarà vietato usare telefono cellulare, tablet, computer portatile etc. (essendo una Free Elettrosmog Zone, non c'è copertura di campo per linea di telefonia mobile. Gli Ospiti potranno richiedere in Reception di usare la linea aziendale fissa.
 
TAVOLE ROTONDE
Ogni giorno almeno uno specialista sarà protagonista di una tavola rotonda monotematica. Il programma è ancora da definire e aperto anche a nuovi contributi.
Sinora hanno già dato la loro disponibilità a partecipare Francesca Romana Orlando (giornalista, PNL Practitioner e Vice Presidente di AMICA, Associazione Malattie da Intossicazione Cronica e/o Ambientale), Cristiana Isabelli Vignoli (fondatrice della tecnica artistica e sportiva del Magnetic Healing) per il riequilibrio biomagnetico), Avv. Cajetano Maria Vecchione (assistenza legale), Marcello Milazzo (Full-Point, servizi e prodotti anti-elettrosmog), Marina Parra (operatrice Biomagnetismo olistico), Dott. Antonio Maria Pasciuto (medicina ambientale), Dott. Fiorenzo Marinelli (biologo del CNR esperto di effetti biologici del campi elettromagnetici). Tutte le tavole rotonde saranno coordinate da Maurizio Martucci (scrittore, giornalista, Il Fatto Quotidiano.it).
Il calendario delle tavole rotonde sarà aggiornato sul profilo Facebook L'Antica Terra Canino.
 
OSPITALITA'
MOBIL HOUSE 2/3 posti letto € 700,00 offerta sconto settimana Elettrosensibilità € 550,00 
- 4 posti letto 900,00 € offerta sconto settimana Elettrosensibilità € 700,00
YURTA 2/3 posti letto € 900,00  offerta sconto settimana Elettrosensibilità € 700,00 
- 4 posti letto € 1.100,00 offerta sconto settimana Elettrosensibilità € 850,00
POSTO TENDA 2 persone € 45,00 al giorno, offerta sconto settimana Elettrosensibilità € 30,00 PARCHEGGIO CAMPER (no attacco luce, no scarichi vecchia maniera. Si possibilità carico acqua) Parcheggio giornaliero per 2 persone € 15,00 offerta sconto settimana Elettrosensibilità € 10,00
In ogni offerta è incluso il parcheggio incustodito interno all'azienda, le colazioni, l’ingresso libero piscina esterna fuori terra e l’uso del parco giochi. 
 
PASTI
Uso gratuito (solo con accenditori ecologici) dei 2 barbecue aziendali. Possibilità di acquistare verdure chilometri zero. Pranzo e cena vegetariani a buffet con olio bio DOP Canino, verdura bio e altri prodotti sempre a km 0. Pane e dolci fatti in casa. Prezzo scontato € 15,00 a pasto a persona
NB: in fase di PRENOTAZIONE segnalare SUBITO: allergie, intolleranze e altri casi che richiedono alimentazione diversificata.
 
SERVIZI
(a pagamento e su prenotazione)
Piscina Relax interna (€ 15,00 giornaliero offerta sconto settimana Elettrosensibilità € 10,00 al giorno) essendo la piscina interna adibita al relax si deve mantenere un comportamento consono: niente tuffi, niente giochi a palla, grida ecc. 
Grotta al Sale € 15,00 ingresso giornaliero a persona. Sconto famiglia €10,00 giornaliero a persona
Massaggi con fisioterapista € 50,00.
Trattamenti Relax per Riequilibrio Biomagnetico da € 50,00 a € 35,00 a seconda del trattamento e del pacchetto acquistato.
Parrucchiera coiffeur unisex (prezzo a seconda della richiesta).
 
SEMINARI
(Alcuni seminari saranno attivati per un numero minimo di partecipanti)
 
Corso Artistico e Sportivo Magnetic Healing Livello BASE tenuto da Cristiana Isabelli Vignoli esercizi per riconoscere, comprendere e riequilibrare il funzionamento del campo biomagnetico (5 incontri di 1ora - € 100,00 a persona. Sconto famiglia: € 60,00 a persona se partecipano più membri della stessa famiglia). Attestato di partecipazione finale. 
Seminario sul metodo GUPTA (programma avanzato di riabilitazione dall'amigdala, che uno studio ha dimostrato essere efficace  nel trattamento della Sindrome da Fatica Cronica, ma potrebbe essere utile anche nella gestione della Elettrosensibilità, della Encefalopatia Mialgica/Fibromialgia e della Sensibilità Chimica Multipla), tenuto da Francesca Romana Orlando, PNL Practitioner. Durata del seminario: ore 10:00 alle 13:00.  Costo € 25,00 a persona.
Possibilità di prenotare una consulenza individuale di Programmazione Neurolinguistica per l'applicazione del metodo GUPTA.
 
Seminario sulla Gestione Ambientale della Sensibilità Chimica Multipla e della Elettrosensibilità tenuto dal Dott. Fiorenzo Marinelli e da Francesca Romana Orlando (come costruire un'abitazione idonea il più possibile priva di campi elettromagnetici e con una qualità dell'aria ottimale per la salute di chi è chimicamente sensibile: materiali, tecniche costruttive e consigli pratici). Durata del corso: ore 10-13 e 15-18. Costo 60,00 a persona; 80,00 per due familiari.
 
INFO E PRENOTAZIONI
 

lunedì 28 aprile 2014

Buone nuove da Arezzo !

Trasmetto, pari pari, una bella email proveniente da Flavia Bisogni che è riuscita a bloccare la SCIA documento necessario per la installazione/modifica di una stazione radiobase.

Sent: Thursday, April 03, 2014 12:48 PM
Subject: Fw: Fw: FLAVIA BISOGNI -risposta dott.ssa Lietti -ARPAT- ANTENNE telefonia TALZANO-AR-

Vi invio la tempestiva risposta
della Dott.ssa Rossana Lietti
-Resp.ARPAT -Area Vasta Sud Settore Agenti Fisici-AR
augurandole sopratutto una tempestiva guarigione,
e restando nella speranza che Codesta Amministrazione si dimostri capace di dare risposte certe e conseguenti alle scelte fatte e di non promettere soltanto cose che poi non riescono o "non vogliono" mantenere ai cittadini .
    
 Resto fiduciosa e con rinnovata stima vi saluto,
 Flavia Bisogni
----- Original Message -----
To: Flavia Bisogni
Cc: roberto
Sent: Wednesday, April 02, 2014 1:05 PM
Subject: Re: Fw: FLAVIA BISOGNI -- ANTENNE telefonia TALZANO-AR

in relazione alla mail sottoriportata:

- per pareri TIM-VODAFONE,  come già le avevo segnalato telefonicamente,  procediamo alla emissione degli stessi (visto che in assenza di pronunciamento scatta silenzio-assenso sulla scia art. 87-bis anche sulla parte radioelettrica di competenza di ARPAT), fermo restando che in presenza di parere negativo del Comune sulla non compatibilità al piano di localizzazione la scia diventa inefficace, anche se il ns. parere  positivo;
- in merito alla richiesta di accesso agli atti per progetto AIE,  ho inoltrato in data odierna la richiesta ai controinteressati che precisino quali parti del progetto  sono sottratti dall'accesso agli atti e relative motivazioni; comunque quando rientro in ufficio (sarò assente per una quindicina di giorni per operazione) la contatterò per sapere cosa ha già acquisito del progetto dal Comune per non fotocopiare parti che ha già acquisito eventualmente dal Comune (evitando così di porre in carico i relativi costi di riproduzione).

Cordiali saluti.

Rossana Lietti

Il 02/04/2014 0.45, Flavia Bisogni ha scritto:
To: Flavia Bisogni
Sent: Monday, March 31, 2014 11:25 AM
Subject: Fw: FLAVIA BISOGNI -richiesta chiarimenti- ANTENNA TALZANO-AR

- Al Sindaco del Comune di Arezzo
- Al Vice-Sindaco del Comune di Arezzo
- All'Assessore dott. Paolo Fulini
- All'Assessore dott. Marcello Caremani
- Alla Direzione Servizi per il Territorio 
  Direttore Ufficio Udilizia - arch.R.Calussi
 - Ai Tecnici referenti ing. L.Romolini e ing.Berlingozzi

-Al Vice Presidente Commissione Assetto Territorio - Ambiente R.Barone

p.c. Alla Responsabile dell'U.O. Reti ed Infrastrutture  di     Mobilità- ARPAT-AR -dott..ssa R.Lietti
p.c. Dott.ssa L.Franchini per il Difensore Civico Toscana
    Spett.li  Referenti,
con la presente e a seguito di numerosi contatti, riunioni, telefonate, sopralluoghi,colloqui con gli uffici competenti sia dell'Amm.ne Comunale che dell'Agenzia regionale ARPATdi Arezzo, seguiti all'invio della mia lettera fatta recapitare alle autorità cittadine del 23.01.2012 ( che allego di nuovo) e a tutte le questioni che si sono susseguite in questi anni,
chiedo di poter essere messa a conoscenza delle decisioni che Codesta Amministrazione intende adottare in merito alle recentissime richieste delle Società Telecom Italia s.p.a. e Vodafone Omnitel N.V.
che  con segnalazione certificata di inizio di attività - cosidetta SCIA - del 7.03.2014- n.protocollo 2186- ( vedi allegato prima pag. senza n.protocollo e data!) chiedono la riconfigurazione radiolettrica degli impianti di telecomunicazioni :
-Telecom codice sito "AR86 AR INDICATORE
- Vodafone Omnitel N.V. codice sito " 3OF03484 AREZZO INDICATORE
TALE AVVIO DEI LAVORI DI RICONFIGURAZIONE PREVEDONO PER ENTRAMBI I GESTORI DI TELFONIA  LA RICONFIGURAZIONE  RADIOLETTRICA ATTRAVERSO  LA SOSTITUZIONE DELLE ANTENNE ESISTENTI DELLA STAZIONE RADIO BASE CHE PREVEDONO AD INTERVENTO ULTIMATO IL FUNZIONAMENTO DELLE TECNOLOGIE
 GSM900- LTE800 e UMTS2100
Inoltre le stesse compagnie telefoniche già nel giugno 2012 avevano presentato domanda di adeguamento dei sudetti siti e anche in quell'occasione chiesi a codesta Amministrazione a all'Arpat chiarimento in merito, e-mail del  31.07.2012- richiesta informazioni antenna tim-vodafone.RISPOSTA NON AVUTA ma  ADEGUAMENTO CONCESSO ED ESEGUITO?
L'Amministrazione Comunale di Arezzo con C.C.N137 DEL 16/10/2013  ha approvato Il Piano territoriale per la minimizzazione dell'esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici  -Adozione ai sensi dell'art.69 della L.R.1/05 D.C.C n.33/2011
Ricordo con emozione la conferenza che tenne l'Assessore Fulini , alla quale fui anch'io presente , nella quale si parlava di questa approvazione come una grande vittoria ed un punto fermo per il futuro sviluppo dell'immissione di queste tecnologie sul territorio aretino sopratutto a salvaguardia e tutela della salute dei cittadini. (vedi articoli di giornali allegati)
SE NON HO  LETTO MALE questa delibera del Consiglio Comunale -c.c.n.137 del 16/10/2013 :
riporta negli allegati ,a pag 66, della bozza definitiva  RT 016 09 P 04 -POLAB, 
5.2.10-ipotesi di modifiche tecniche, sia per Gestore  Telecom che Vodafon -Talzano -e cioè un DEPOTENZIAMENTO, con INNALZAMENTO  anche dell'antenna da mt 16,37 a 19 mt, inoltre sulle osservazioni  n.1 per l'antenna fs e wind addirittura di uno spostamento-
  Cosa deciderrà l'Amministrazione  in merito a questa richiesta ?
Si terrà conto del Piano territoriale per la minimizzazione dell'esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici  , oppure  Le compagnie possono già avviare i lavori, visto che hanno presentato una SCIA?
   IN QUESTA OCCASIONE SPERO CHE NON SI CHIUDANO LE PORTE QUANDO I BUOI SONO GIA' SCAPPATI!
    p.s  questa settimana hanno ricoverato d'urgenza mio zio ed operato per l'asportazione di un tumore, all'intestino,  abita vicino alla mia abitazione e vicino alle due antenne di Talzano.
SCUSATEMI SONO, SIAMO ESAUSTI DI QUESTA SITUAZIONE,dateci una risposta certa!
Ringraziandovi anticipatamente, resto in attesa di Vostre comunicazioni in merito.
 Cordiali saluti. Flavia Bisogni                      Arezzo 31. 03.2014
SENTENZA DEL TAR DI FIRENZE-dà ragione al  Comune di Arezzo contro la Wind 
ma aimè la cella Wind , sul palo Fs sito in località Talzano a tutt'oggi è sempre rimasta attiva
a quando la delocalizzazione dell'intero sistema? 

SENTENZA DEL TAR DI FRIULI- dà ragione al Comune contro Telecom Italia

TAR Friuli Venezia Giulia, Sez. I, n. 17, del 21 febbraio 2014
Elettrosmog.Legittimità criteri del Regolamento comunale per la localizzazione, l'installazione ed il monitoraggio degli impianti di telefonia mobile 
.........

sabato 3 novembre 2012

Mozione contro l'art 14 del Decreto Sviluppo al Consiglio Regionale Toscana


Ci è stato inviato dalla amica Beatrice Bardelli di Pisa  il testo di una mozione che potrebbe esservi utile.

Tratta dell'articolo 14 ("Interventi per la diffusione delle tecnologie digitali") del Decreto Crescita del Governo Monti ed è stata depositata in Consiglio Regionale della Toscana in data 26 ottobre 2012 dalla capogruppo di Rifondazione Comunista, Monica Sgherri. Non si sa ancora quando andrà in aula.
Tale documento può essere utilizzato liberamente ed anche replicato e o ampliato, corretto ecc.
Il testo è frutto di un lavoro di collaborazione tra me ed Alfio Turco, il nostro tecnico fisico di riferimento.



______________________________________________________________________________
Firenze,  26 ottobre 2012

 

OGG: Mozione

 

In merito al rischio di riduzione dei vincoli sanitari da esposizione ad inquinamento elettromagnetico  vincoli sanitari da esposizione ad inquinamento elettromagnetico contenuti nel Decreto Crescita, in particolare nella parte “Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese”. Interventi per la diffusione delle tecnologie digitali.”

 

Il Consiglio Regionale

Premesso che il Decreto Crescita del Governo Monti, contenente "Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese", è stato approvato il 4 ottobre dal Consiglio dei ministri  e che il suddetto decreto non è ancora giunto al termine del suo iter;

Considerato che tale Decreto contiene, all’Art. 14, “Interventi per la diffusione delle tecnologie digitali”, disposizioni destinate ad allentare i vincoli legislativi sui limiti di esposizione ai campi elettromagnetici previsti nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 luglio 2003 "Fissazione dei limiti di esposizione, dei valori di attenzione e degli obiettivi di qualità per la protezione della popolazione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici generati a frequenze comprese tra 100 kHz e 300 GHz”;

 

Considerato, inoltre, che le motivazioni esposte nel testo sono legate alla dichiarata necessità di implementare le infrastrutture di telecomunicazione per la distribuzione della banda larga ed i servizi di telefonia mobile di c.d. 4° Generazione, al fine di favorire, tramite una più capillare ed intensa presenza di segnale irradiato:

o   l’accesso in mobilità al mondo delle informazioni e dell'intrattenimento, ovunque;

o   l’accesso ad internet per tutta la popolazione;

o   l’accesso, per la popolazione e le imprese già informatizzate, con velocità di trasferimento-dati superiore;

Verificato, invece, che tali “Interventi” non introducono elementi di novità in termini di “nuovi servizi” ma che si configurano come concorrenti ed alternativi al servizio già esistente ed attualmente fruibile che utilizza la fibra ottica, una tecnologia decisamente non impattante né nociva sia per la salute che per l’ambiente;

 

Ritenuto che la diffusione di nuove tecnologie nel campo della comunicazione elettronica digitale non può e non deve avvenire sacrificando la salute di cittadine e cittadini, cosa  che accadrà se il Decreto Legge n. 179/2012 venisse approvato anche dal Parlamento. L’Art. 14 del c.d. “Decreto crescita” modifica, infatti, le modalità di misurazione dei campi elettromagnetici, disponendo (comma 8, lettere b, c, d)  che i valori di campo si intendano riferiti non più ad intervalli di 6 min., come previsto nella normativa CEI 211-10, ma ad una media di 24 h. Con la conseguenza che si potrà verificare un’incontrollata esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici e che, per di più, le aree c.d. sensibili, perché ritenute ad alta frequentazione, potranno subire una esposizione ai campi elettromagnetici doppia o tripla rispetto ai valori di attenzione ed agli obiettivi di qualità indicati attualmente dal DPCM. 8 luglio 2003.

Considerato, infine, che si tratta di un provvedimento che attua una grave ed irreparabile deregulation dei procedimenti amministrativi finalizzati alle verifiche preventive ed ai controlli di carattere sanitario, che va ad incidere pesantemente sulla corretta applicabilità del Principio di Precauzione, vanificando i richiami ai criteri di minimizzazione, contenuti a più livelli, sia nella normativa nazionale che comunitaria, in materia di impianti di telecomunicazioni.

 

           

Esprime

 

ferma contrarietà alle parti del testo riguardanti l’articolo 14 “Interventi per la diffusione delle tecnologie digitali”, della Sezione V “Azzeramento del divario digitale e moneta elettronica.”


 

 

 

Impegna la Giunta Regionale

 

ad attivarsi in ogni sede per chiedere al Governo di disporre lo stralcio dell’articolo 14  del Decreto Legge, la cui applicazione non giustificherebbe, in termini di sviluppo tecnologico per il Paese, i costi che saremmo chiamati a sostenere a causa dei maggiori, accertati rischi per la salute della popolazione;

 

ad attivarsi, inoltre, presso tutti i Comuni della Toscana affinché provvedano al più presto all’adeguamento dei regolamenti urbanistici ai criteri di localizzazione degli impianti di cui all’articolo 11, comma 1, della Legge Regionale sulla “Disciplina in materia di impianti di radiocomunicazione”, già attiva da oltre un anno (n. 49 del 6 ottobre 2011) ma non ancora recepita dalla maggior parte dei Comuni toscani. Infatti, solo se i Comuni saranno dotati di un piano della telefonia mobile, pur dovendo armonizzare le programmazioni esistenti alla nuova tecnologia, potranno decidere dove e quali impianti verranno autorizzati riducendo, così, drasticamente, l’entità delle potenziali criticità.

 

           

 

 

Consigliera

Monica Sgherri

 

 

 

 

 

 

domenica 4 settembre 2011

Controreazione ad una proposta di legge regionale Toscana

Vi invio la pessima Proposta di Legge sugli impianti di
radiocomunicazione che la Regione Toscana ha tentato di fare approvare
in agosto.
Per puro caso ne sono venuta a conoscenza e tramite Monica Sgherri di
Rif. Com. la proposta è stata bloccata.
Ho redatto queste Osservazioni rileggendo le sentenze della Corte Cost.
e del Consiglio di Stato, oltre alle varie leggi nazionali compreso il
Codice delle com. elettroniche.
Considero questo mio lavoro utile a tutti.
Ma ve lo invio per un semplice motivo.
Vorrei che voi ne deste ampio risalto su blog, siti ecc. per rendere il
più possibile pubblica la manovra "truffaldina" della Regione Toscana
che cerca di togliere i poteri di pianificazione ai Comuni per dare un
potere, illegittimo, sovracomunale all'ARPAT. Naturalmente della
Partecipazione dei cittadini nemmeno l'ombra...
 
 
Beatrice Bardelli
http://www.scribd.com/doc/63936673/BARDELLI-Osservazioni-Legge-Regione-Toscana-n-70-2011