Giudice francese ordina di stoppare un'antenna 4G dopo danni al bestiame

 


French court orders 4G antenna switch-off over cow health concerns


Un allevatore della Francia centro-orientale ha dichiarato che la produzione di latte è diminuita del 15-20% nei giorni successivi all'installazione dell'antenna e che 40 delle sue 200 mucche sono morte.

Un tribunale francese ha dato ragione a un agricoltore che sosteneva che un'antenna 4G danneggiasse la salute delle sue mucche e ha ordinato lo spegnimento dell'antenna per due mesi.

Il tribunale amministrativo di Clermont-Ferrand (Auvergne-Rhône-Alpes) ha ordinato lo spegnimento dopo che Frédéric Salgues, un agricoltore dell'Alta Loira, ha dichiarato di sospettare che l'antenna stesse danneggiando la salute della sua mandria.

Il tribunale ha dichiarato che "è opportuno ordinare la cessazione temporanea del funzionamento di questa antenna per un periodo di due mesi, tenendo conto del suo impatto generale, con il monitoraggio, da parte del perito giudiziario, del comportamento della mandria, e delle vacche da latte in particolare, durante questo periodo". 

L'operatore Orange ha ora tre mesi di tempo per agire in conformità con la sentenza, tra cui interrompere il funzionamento dell'antenna e garantire la copertura telefonica, comprese le chiamate di emergenza, per gli utenti Orange nell'area interessata. 

Dopo la decisione, il signor Salgues ha dichiarato all'AFP di sperare che le sue mucche possano "riprendersi il prima possibile" e ha definito la sentenza "un grande sollievo e una vittoria".

Il signor Salgues ha dichiarato che dall'installazione dell'antenna nel luglio 2021 - a 200 metri dalla sua fattoria di Mazeyrat-d'Allier (Haute-Loire) - sono morte circa 40 mucche della sua mandria, che normalmente conta 200 capi, e la produzione di latte è diminuita del 15-20% nei giorni successivi all'accensione dell'antenna.

Ha dichiarato: "Non ci sono elementi medici che possano [altrimenti] spiegare questo brutale calo della produzione di latte".

Philippe Molhérat, sindaco di Mazeyrat-d'Allier, che aveva precedentemente autorizzato l'installazione dell'antenna, ha testimoniato a favore dell'allevatore. 

Ha detto di temere "una catastrofe a livello umano" e che le sue "preoccupazioni" aumentavano per i 1.500 abitanti del suo villaggio. 

Tuttavia, gli avvocati degli operatori di telefonia mobile interessati dalla sentenza, che oltre a Orange includono anche Free e Bouygues Telecom, hanno affermato che non vi è "alcuna prova scientifica" dell'esistenza di un legame tra la salute degli animali e i campi elettromagnetici che circondano le antenne di telefonia mobile.

La notizia arriva mentre l'introduzione del 5G, che promette velocità di internet ancora più elevate del 4G, ha suscitato polemiche in Francia. Molte antenne sono state oggetto di atti di vandalismo e sono state addirittura incolpate (in una teoria ora smentita) della diffusione del virus Covid-19.

Per saperne di più: Decine di antenne 5G vandalizzate in Francia durante l'isolamento 

Tuttavia, l'agenzia francese per la salute e la sicurezza l'Agence nationale de sécurité sanitaire (Anses) ha ripetutamente affermato che gli studi scientifici attuali suggeriscono che le antenne 5G "non presentano rischi notevoli per la salute perché utilizzano frequenze molto vicine alle precedenti generazioni di connettività".

 
 








https://www.connexionfrance.com/article/French-news/French-court-orders-4G-antenna-switch-off-over-cow-health-concerns

Commenti

Post popolari in questo blog

Il Consiglio d'Europa mette in guardia dalle comunicazioni senza fili

Olle Johansson: Auto, essere umani, leggi, CEM: cosa ci aspetta nel futuro?

Parlamento Europeo (STOA): fermate l'espansione del 5G