La Conoscenza, la Scienza ed il conflitto di interessi


Trovo molto interessante ed educativa questa 'storia' che vede la evoluzione della conoscenza attraverso la pubblicazione di lavori su riviste 'peer reviewed'.

1)  Nel settembre 2019, Scientific American, la più antica rivista mensile pubblicata ininterrottamente negli Stati Uniti, ha pubblicato un pezzo di opinione sul suo sito web intitolato "5G Is Coming: How Worried Should We Be about the Health Risks? Finora, almeno, ci sono poche prove di pericolo".

Il pezzo è stato scritto da Kenneth Foster, un professore emerito di bioingegneria presso l'Università della Pennsylvania. Foster è un membro di un comitato che stabilisce i limiti di esposizione per le radiazioni wireless e consulente per l'industria e il governo. Il suo articolo ha discusso la controversia sul lancio del 5G sulla base delle preoccupazioni diffuse circa l'impatto negativo di questa tecnologia sulla nostra salute. Foster ha sostenuto che l'esposizione alle radiazioni a radiofrequenza (RFR) dal 5G sarà simile o inferiore ai livelli attuali a causa della distribuzione di molte antenne "small cell". Quindi, l'esposizione 5G sarà conforme agli attuali limiti di esposizione RFR che proteggono dal "riscaldamento eccessivo dei tessuti". 

Anche se Foster ha ammesso che la ricerca sugli effetti dell'esposizione a lungo termine alle onde millimetriche 5G era carente, ha riaffermato la posizione della FDA che "[t]e prove scientifiche disponibili fino ad oggi non supportano effetti negativi sulla salute negli esseri umani a causa di esposizioni a o sotto i limiti attuali". Così, "la richiesta di 'fermare la distribuzione di prodotti 5G appare una misura troppo drastica. Dobbiamo prima vedere come questa nuova tecnologia sarà applicata e come si evolverà l'evidenza scientifica".

2) Nel mese di ottobre 2019, Scientific American ha pubblicato un pezzo di opinione di Joel Moskowitz dal titolo, "Non abbiamo motivo di credere 5G sia sicuro: La tecnologia sta arrivando, ma contrariamente a quanto alcuni dicono, ci potrebbero essere rischi per la salute," che confuta l'articolo di Foster.   Viene anche riportato  l'appello firmato da oltre 400 ricercatori di tutto il Mondo  5G Appeal  sul pericolo incombente 

3) Ottobre 2019  Circa due settimane dopo, Scientific American ha pubblicato un pezzo d'opinione che ha attaccato l' articolo: "Non cadere preda dello spauracchio del 5G: gli attivisti citano studi di bassa qualità nel sostenere che le radiazioni a radiofrequenza sono pericolose, ma il peso delle prove non mostra alcun rischio". 
Questo pezzo è stato scritto da David Robert Grimes, uno scrittore scientifico, ricercatore sul cancro e fisico.
 
4)  Ottobre 2019 Poco dopo che il pezzo di Grimes è stato pubblicato  lettera di 5 pagine  scritta da International EMF Alliance al direttore di Scientific American che ha criticato l'interpretazione errata di Grimes della scienza. 

5) Scientific American inizialmente ha informato che non avrebbe pubblicato una confutazione a Grimes, ma nel gennaio 2020 ha invitato J Moskowitz  a presentare una confutazione. Due settimane dopo aver presentato la confutazione, Scientific American ha inviato il seguente messaggio:

"Grazie ancora per la tua recente presentazione, ma abbiamo deciso di non pubblicarla. Lei solleva alcuni punti validi, ma questo è chiaramente un campo in cui siamo lontani da risposte definitive e i redattori qui hanno convenuto che continuare questa discussione punto-contro punto nella nostra sezione delle opinioni non è il modo migliore per servire i nostri lettori.

Quello che abbiamo deciso di fare invece è di commissionare a un giornalista indipendente di esaminare tutte le prove raccolte finora e dare ai lettori un senso oggettivo di quello che sappiamo, quello che non sappiamo, perché esiste l'incertezza, e come gli scienziati stanno cercando di raccogliere le prove di cui i governi e i consumatori hanno bisogno per prendere le decisioni più informate possibili".

6) Dicembre 2021  Grimes pubblica su JAMA Oncology Radiofrequency Radiation and CancerA Review   
Conclusioni  L'evidenza da questi filoni combinati indica fortemente che le affermazioni di un legame RFR-cancro non sono supportate dalla base di prove attuali. Gran parte della ricerca fino ad oggi, tuttavia, è stata minata da carenze metodologiche, e c'è bisogno di sforzi di ricerca futuri di qualità superiore. Infine, il ruolo della scienza 'estrema' e delle affermazioni non comprovate nella percezione dei pazienti e del pubblico su questo argomento è molto rilevante e deve essere attentamente considerato.

Mie Conclusioni ? 

- in questa area della scienza si tocca con mano come  la relazione tra la rappresentazione della conoscenza e gli interessi che hanno promosso la ricerca, siano determinanti .    [mi viene in mente quante e ripetute affermazioni sono state diramate da parte del potere politico attuale su cosa dice la Scienza ... ma quale?]

- dobbiamo attendere che Scientific American effettivamente possa trovare qualcuno perfettamente indipendente, al di sopra delle parti e che possa essere considerato tale, che faccia il 'Giudice' ?!     Aspettiamo !
Giorgio Cinciripini 
 

Commenti

  1. Secondo me è proprio il sistema di misura che si basa esclusivamente sul riscaldamento dei tessuti il problema!
    L'uso di frequenze di risonanza genera effetti fisici non termici ma questo è semplicemente ignorato dai regolamenti statali che stabiliscono le tolleranze!
    Quando una cantante fa degli acuti che rompono elementi in vetro o cristallo, si è fornita una minima energia acustica al materiale in una specifica frequenza per un determinato tempo finché il materiale non si rompe; idem dicasi sul perché sia stato istituito il 'passo' militare durante le marce, che sembra derivi dal crollo di un ponte in pietra dovuto al passaggio dei militari a piedi su di esso e non della colonna di mezzi pesanti! L'energia fornita quindi è minima rispetto all'effetto ottenuto.
    Bisognerebbe considerare che 4G (LTE), wifi e bluetooth hanno una frequenza di trasmissione nell'ordine dei 2400Mhz cioè la frequenza di risonanza dell'acqua e saprete certamente che l'uomo ne è composto nel 75%!
    Basta quindi poca energia alla frequenza corretta per ottenere risultati straordinari o devastanti.
    Questi, secondo me sono gli studi che devono essere fatti e divulgati! l'aumento termico viene ridotto tenendo a distanza il proprio cellulare, ad esempio, o usando le cuffiette ma non si parla, appunto, degli effetti a distanza ravvicinata del gps o degli auricolari bluetooth (che in questo modo obbligano ad avere non una ma due ricetrasmittenti presso il corpo alla frequenza 2400Mhz)!
    Vogliamo parlare del 5G dove viene detto che la potenza per ciascun segnale sarà ridotta ancora? Sta bene, ma se si moltiplicano gli oggetti che dialogano in rete grazie all'IOT non si ottiene nessun beneficio visto l'incremento dei necessari ponti radio! Considerando poi che la trasmissione avrà frequenze oltre 10 volte superiori ci troveremo perennemente immersi in CEM da 24000 a 38000 Mhz, frequenze che aveva generato la cosiddetta 'malattia del radarista' consistente basilarmente ma non solo in leucemie.
    Mi fermo ma spero solo di aver messo qualche pulce all'orecchio.
    Buona fortuna a tutti e buon 2022

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Il Consiglio d'Europa mette in guardia dalle comunicazioni senza fili

Olle Johansson: Auto, essere umani, leggi, CEM: cosa ci aspetta nel futuro?

Sud Corea: Il Centro Nazionale per il Cancro avverte del pericolo del tumore dal telefono cellulare