Altre raccomandazioni per verificare dei possibili danni da 5G arrivano anche dall'Australia

Arriva dal simposium internazionale denominato AOCRP-5 Congress  che è l'incontro tra le Asian and Oceanic Association for Radiation Protection Congresses  le seguenti considerazioni finali, che valgono come monito ai Governanti 

È urgente avviare studi di ricerca che esaminino gli effetti delle onde millimetriche sulla salute umana  ( vedere 5G) . Tuttavia, vi è una forte resistenza da parte dell'industria delle telecomunicazioni e dai responsabili delle decisioni per avviare nuovi programmi di ricerca.
ICNIRP e le aziende di telecomunicazioni propagano fortemente l'idea che la bassa potenza delle emissioni EMF dai dispositivi 5G garantirà che la salute umana non sarà influenzata.

Tuttavia, le stesse assicurazioni sono state fatte negli anni '70 quando la prima generazione di telefoni cellulari è stata commercializzata, seguita dalla diffusione illimitata dei dispositivi 2G, 3G e 4G - finché il dispositivo emette radiazioni all'interno delle linee guida ICNIRP è considerato sicuro, ciò che non è necessariamente il caso, come dimostrato da una serie di studi di ricerca.

Come conseguenza diretta della ricerca scientifica, nel 2011 l'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro ha classificato le radiazioni emesse dai telefoni cellulari e dalle torri cellulari come possibile cancerogeno per l'uomo. Questa classificazione sembra essere rafforzata dai nuovi studi di ricerca sui campi elettromagnetici emessi 3G e 4G pubblicati dopo l'anno 2011.

Ciò che la ricerca biomedica sulle onde millimetriche, che verrà eseguita in futuro, mostrerà è un enigma completo. Tuttavia, non importa quale sarà la ricerca futura, la tecnologia 5G sarà completamente schierata e senza possibilità di inversione perché l'intera vita futura dell'umanità sarà basata e dipendente dal funzionamento dei dispositivi che emettono radiazioni 5G. Questa è una situazione unica nella storia del genere umano quando l'intera popolazione umana sarà esposta a dispositivi artificiali che emettono radiazioni non ionizzanti che non sono state sufficientemente testate prima dello spiegamento.
Che cos'è e quale sarà la responsabilità degli scienziati, dei responsabili delle decisioni e dei leader del settore che consentono il dispiegamento di una tecnologia non sufficientemente testata che interesserà tutti noi? La risposta è semplice: nessuna responsabilità ... perché se in futuro si presenteranno problemi di salute, molto probabilmente ci vorranno decine di anni per manifestare e, a quel punto, le persone che attualmente abilitano il dispiegamento del 5G che emette radiazioni non sufficientemente testato la tecnologia sarà o in pensione o, proverbialmente, "sei piedi sotto".


https://betweenrockandhardplace.wordpress.com/2018/07/17/leszczynski-report-from-the-aocrp-5-melbourne-australia/ 

Commenti