Syndication

lunedì 22 giugno 2020

Studio dei due parlamentari europei dei Verdi (Ravasi e Bichner) su ICNIRP

“Questo rapporto affronta un problema di cui non si può sottovalutare l'importanza: i possibili effetti sulla salute della Radiofrequenza Radiation (RfR) o dei campi elettromagnetici (EMF). Si occupa in modo più specifico di come il dibattito scientifico sia stato dirottato dagli interessi aziendali del settore delle telecomunicazioni ".

"I risultati di questo rapporto (" La Commissione internazionale per la protezione dalle radiazioni non ionizzanti, ICNIRP: conflitti di interesse e spinta per il 5G ") ci danno un déjà-vu scomodo: molti fatti e processi che portano alla situazione reale in cui le autorità europee - dalla Commissione europea alla maggior parte degli Stati membri -: basta semplicemente chiudere gli occhi per fatti scientifici reali e avvertimenti precoci. Abbiamo visto esattamente lo stesso scenario nel dibattito su tabacco, amianto, cambiamento climatico e pesticidi.

Anche nelle sue ultime linee guida di marzo di quest'anno, ICNIRP assicura al mondo che non ci sono prove scientifiche di effetti negativi sulla salute derivanti dalle radiazioni che derivano dalle nuove tecnologie di comunicazione, entro i limiti che propone. Ma allo stesso tempo un numero crescente di scienziati e anche cittadini sono preoccupati che i campi elettromagnetici causino problemi di salute. ICNIRP finge di essere scientificamente neutrale e libera da interessi acquisiti del settore delle telecomunicazioni. 
Dimostriamo con questo studio che si tratta di "giocare con la verità" o semplicemente una bugia. "

"Nel dibattito sui campi elettromagnetici e sui possibili effetti sulla salute, vengono spesso utilizzati termini come" cattura aziendale "della ricerca scientifica e" scienza dei giochi di guerra "e spesso vengono fatti riferimenti alle tattiche dell'industria del tabacco. Secondo diversi autori, queste tattiche influenzano anche organizzazioni come ICNIRP e il progetto internazionale EMF dell'OMS ... "

"Questo sembra essere un problema globale. Il ricercatore americano, Norm Alster, nel suo rapporto "Captured Agency" descrive ciò a cui questo tipo di acquisizione aziendale può comportare facendo riferimento al funzionamento della FCC (Federal Communications Commission), che è la principale istituzione ufficiale degli Stati Uniti che si occupa delle questioni relative alle telecomunicazioni, ed è talvolta menzionato nelle critiche dell'ICNIRP: “Questo è un termine che viene fuori di volta in volta con la FCC. Le agenzie catturate sono essenzialmente controllate dalle industrie che dovrebbero regolare. Uno sguardo dettagliato alle azioni FCC e alle non azioni mostra che nel corso degli anni FCC ha concesso all'industria wireless praticamente ciò che desiderava ”.







Nessun commento:

Posta un commento