Syndication

mercoledì 14 agosto 2019

Nuovo appello ai governi di revisione dei limiti espositivi ed altri interventi



Devra Davis, Lloyd Morgan, Lenanrt Hardell ed altri hanno fatto 'il punto' sul grado di evidenzia scientifica degli effetti delle radiazioni non ionizzanti sulla salute e benessere della popolazione. Hanno riportato quanto alcuni stati ed organismi internazionali hanno messo in essere per tutelare,

per chiedere


1. Supporto governativo e istituzionale alla raccolta e all'analisi dei dati per monitorare i potenziali collegamenti tra RFR associati alla tecnologia wireless e tumori, spermatozoi, cuore, sistema nervoso, sonno, visione e udito ed effetti sui bambini.

2. È necessaria un'ulteriore diffusione delle informazioni relative alle potenziali rischi per la salute che si trovano in dispositivi e manuali wireless per rispettare il diritto di conoscenza degli utenti.

3. I regolamenti dovrebbero imporre che qualsiasi dispositivo wireless che possa essere usato o trasportato direttamente contro la pelle (ad es. Un telefono cellulare) o nelle immediate vicinanze (ad es. Un dispositivo utilizzato in grembo a un bambino piccolo) sia testato in modo appropriato quando usato, e che queste informazioni siano ben visibili nel punto vendita, sulla confezione e sia all'esterno che all'interno del dispositivo.

4. La IARC dovrebbe convocare un nuovo gruppo di lavoro per aggiornare la categorizzazione della RFR, compresi gli attuali risultati scientifici che evidenziano, in particolare, i rischi per i giovani di tumori successivi.

5. L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) dovrebbe completare il suo progetto di revisione sistematica della RFR di lunga data, utilizzando metodi scientifici moderni e forti.

6. L'evidenza umana emergente sta confermando l'evidenza animale di problemi di sviluppo con esposizione a RFR durante la gravidanza. Le fonti di RFR dovrebbero essere evitate e distanziate dalle future mamme, come raccomandato da medici e scienziati (babysafeproject.org).

7. Altri paesi dovrebbero seguire la Francia, limitando l'esposizione a RFR nei bambini di età inferiore ai 16 anni.

8. Le stazioni radiobase devono essere distanziate da case, asili nido, scuole e luoghi frequentati da donne in gravidanza, uomini che desiderano avere figli sani e giovani.



https://www.frontiersin.org/articles/10.3389/fpubh.2019.00223/full

1 commento:

  1. È una cosa assurda che queste informazioni vengano nascoste al popolo! Dobbiamo diffondere e imparare a proteggerci!
    Io sono in gravidanza ed ho acquistato a poco questo dispositivo antielettrosmog per cellulari.
    https://www.macrolibrarsi.it/prodotti/__piastra-per-cellulare-shungite-lucida.php?pn=6128

    RispondiElimina