Syndication

martedì 10 settembre 2019

Polarizzazione: differenza tra CEM artificiali e naturali

vedi  https://www.nature.com/articles/srep14914#abstract

Nel presente studio analizziamo il ruolo della polarizzazione nell'attività biologica dei campi elettromagnetici (EMF) / radiazione elettromagnetica (EMR).
Tutti i tipi di EMF / EMR artificiali - in contrasto con EMF / EMR naturali - sono polarizzati. Gli EMF polarizzati / EMR possono avere una maggiore attività biologica, a causa di:
1) Capacità di produrre effetti di interferenza costruttiva e amplificare le loro intensità in molti luoghi cellulari.
2) Capacità di forzare tutte le molecole cariche / polari e in particolare gli ioni liberi all'interno e intorno a tutte le cellule viventi per oscillare su piani paralleli e in fase con il campo polarizzato applicato.

 Tali oscillazioni forzate ioniche esercitano forze elettrostatiche additive sui sensori dei canali ionici elettro-sensibili della membrana cellulare, con conseguente loro gating irregolare e conseguente interruzione del bilancio elettrochimico della cellula.
Queste caratteristiche rendono gli EMF / EMR artificiali più bioattivi degli EMF / EMR naturali non ionizzanti. Ciò spiega il crescente numero di effetti biologici scoperti negli ultimi decenni da indurre dai campi elettromagnetici artificiali, diversamente dai campi elettromagnetici naturali nell'ambiente terrestre che sono sempre stati presenti nel corso dell'evoluzione, sebbene l'esposizione umana a questi ultimi sia normalmente di intensità / energia significativamente più elevate e durate più lunghe. Pertanto, la polarizzazione sembra essere un fattore scatenante che aumenta in modo significativo la probabilità di innescare effetti biologici / sulla salute


vedi anche


https://www.forbes.com/sites/cognitiveworld/2019/09/09/an-electromagnetic-health-crisis/#5ec8d39130e5.

Nessun commento:

Posta un commento