Syndication

martedì 27 novembre 2018

Trasmissione di Report del 26.11.2018

allego il link al pezzo di trasmissione di Report del 26.11.2018 su danni da telefoni cellulari, studi su animali, 5G

https://www.dropbox.com/s/ajdfc05iikmskcs/5G.mp4?dl=0


martedì 20 novembre 2018

EMF ed infertilità

Qui c'è una raccolta di decine di lavori scientifici che testimoniano una chiara relazione tra campi elettromagnetici ed infertilità: qualità e mobilità degli spermatozoi.

Altro che qualità della vita, alcool, ...  o forse saranno concause.

https://www.saferemr.com/2015/09/effect-of-mobile-phones-on-sperm.html


Il declino degli uccelli ed insetti




https://zero5g.com/wp-content/uploads/2018/10/Wireless-Silent-Spring-SCCMA-Corrected-Final-Oct-28-2018-PDF.pdf

bella review sul declino degli insetti ed uccelli a cause delle stazioni radiobase, antenne.


lunedì 12 novembre 2018

IRAN: grande attenzione alle radiazioni con un grande investimento nel monitoraggio


A teheran ci sono 70 stazioni di monitoraggio che controllano continuamente il livello di radiazioni per le varie fasce di frequenza ...  con analisi computerizzata continuativa ...

... e a Milano ?  a Roma ?





Electromagnetic Radiation Online Monitoring System in Tehran, Shiraz

EghtesadOnline, Oct 24, 2018
The Communications Regulatory Authority has launched an online monitoring system through which people can check the amount of electromagnetic radiation in different areas in Tehran and the southern city of Shiraz.

The data is harvested from 70 monitoring stations in Tehran and 18 in Shiraz. The information is accessible through the ombudsman’s website, CRA.ir, Mehr News Agency reported. 
Based on EMR emission standards, determined by the International Commission on Non-Ionizing Radiation Protection and the Iranian National Standards Organization, the data will be analyzed automatically by a smart computer.
ICNIRP is a non-government organization formally recognized by the World Health Organization. The commission uses health risk assessments developed in conjunction with the WHO to draft guidelines on exposure limits, according to Financial Tribune.
Users can check the amount of electromagnetic radiations for different locations and at varying times. 
Experts believe that the system is a step in the right direction for putting to rest public concerns about the amount of electromagnetic radiation they are exposed to in major urban areas.
The monitoring system was unveiled on the sidelines of the 5th National Conference on Ionizing and Non-Ionizing Radiation Safety and Measurement held on October 18-19 at Kashan University. The system went online soon after.
In addition to setting up more monitoring stations, similar services are to be introduced in other cities.
Electromagnetic Radiation refers to the waves of the electromagnetic field propagating through various sources including cell phones, WiMAX systems, Base Transceiver Station (BTS) antennas, radar waves.
Given the rapid growth in modern technologies, public exposure to such radiations has increased significantly, experts say.
As the range of some electromagnetic fields and waves can affect human body cells, exposure to such radiations can lead to health conditions. Prolonged EMR exposure can cause fatigue, dizziness, headaches, breathlessness, insomnia, and cancer. 

https://www.en.eghtesadonline.com/Section-technology-13/27288-electromagnetic-radiation-online-monitoring-system-in-tehran-shiraz

--

giovedì 1 novembre 2018

Documento conclusivo dell'NTP

https://www.saferemr.com/2018/11/NTP-final-reports31.html

https://emfscientist.org/


Nel 1999, la Food and Drug Administration (FDA) richiese  uno  studio su radiazione da radiofrequenza (RFR ) da parte di NTP. Diciannove anni dopo, l'NTP ha pubblicato le relazioni finali sugli effetti dell'esposizione alle radiazioni dei telefoni cellulari 2G (GSM e CDMA) su ratti e topi.

Le relazioni finali dell'NTP indicano che NTP ha accettato le raccomandazioni del comitato di revisione tra pari sulla cancerogenicità delle radiazioni dei telefoni cellulari. Un riassunto di questi consigli è disponibile su: http://bit.ly/NTP180330.
Oltre a "chiara evidenza" (la categoria più elevata) di cancro nei ratti maschi a seguito di esposizione a radiazioni di telefoni cellulari, l'NTP ha riscontrato la degenerazione nei cuori di ratti maschi e femmine, una diminuzione dei pesi alla nascita nei ratti esposti prenatalmente e danni al DNA nei topi e ratti rispetto ai animali non esposti.

Però  l'NTP sembra minimizzare l'importanza dei risultati per la salute pubblica dei loro studi di radioattività da $ 30 milioni.
I dati nelle seguenti tabelle sono stati estratti dalle tabelle A2 e C2 nel rapporto finale NTP sullo studio sui ratti a 2 anni (pagine 149-150 e 203-204) ....

... il più alto tasso complessivo di tumori (cioè la presenza di un tumore benigno o maligno in qualsiasi organo) sono stati trovati in ratti maschi esposti a 3 watt per chilogrammo di cellulari GSM (87%) o CDMA (84%) radiazione, e il tasso più basso è stato trovato nel gruppo di controllo (63%). I gruppi esposti avevano tassi di tumore complessivamente significativamente più elevati rispetto ai gruppi di  controllo.

I più alti tassi di cancro (cioè tumori maligni) sono stati riscontrati in ratti maschi esposti a 3 watt per chilogrammo di radiazioni cellulari GSM (42%) o CDMA (46%) e il tasso più basso è stato riscontrato nel gruppo di controllo fittizio (27 %). Anche qui i gruppi esposti presentavano tassi di cancro complessivamente più elevati rispetto ai controlli fittizi.

Inoltre, i ratti maschi nei gruppi di esposizione più bassi (1,5 watt per chilogrammo) avevano tassi significativamente più elevati di tumori benigni (76% per il GSM, 73% per CDMA) rispetto al gruppo di controllo fittizio (54%).

I risultati degli studi dell'Istituto NTP e Ramazzini riaffermano le preoccupazioni sollevate dalla comunità scientifica nell'Appello Scientifico Internazionale EMF  https://emfscientist.org/   sui danni causati dall'esposizione cronica a campi elettromagnetici a bassa intensità (EMF). L'Appello, che è stato firmato da oltre 240 scienziati EMF che hanno pubblicato oltre 2.000 articoli su EMF e biologia o salute su riviste specializzate, chiede di mettere in guardia il pubblico e rafforzare le linee guida dell'EMF, in particolare per proteggere i bambini e le donne incinte.

Petizione dei 157 scienziati (THE EMF CALL) 1^ Novembre 2018

www.emfcall.org


157 scienziati e organizzazioni non governative (ONG) In una dichiarazione congiunta, THE EMF CALL, denunciano  che le linee guida dell'ICNIRP non sono scientifiche e non proteggono la popolazione da effetti dannosi sulla salute, compreso il cancro.

La Commissione internazionale sulla protezione dalle radiazioni non ionizzanti (ICNIRP) ha emesso un progetto di linee guida l'11 luglio 2018 per limitare l'esposizione a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici (EMF) (da 100 kHz a 300 GHz). Le linee guida sono inadeguate per proteggere gli esseri umani e l'ambiente. , Non proteggono dal cancro, visto che la preponderanza della ricerca sottoposta a peer review  pubblicata si riferisce a radiazioni nei limiti ICNIRP.

Nel maggio 2011, l'Agenzia per i tumori dell'Organizzazione mondiale della sanità (IARC) ha concluso che la radiazione a radiofrequenza nell'intervallo di frequenza di 30 kHz-300 GHz è un "possibile" cancerogeno per l'uomo (gruppo 2B). Tuttavia, l'ICNIRP ignora questo e la crescente evidenza negli ultimi anni di cancerogenicità.

La medicina, la salute umana e l'ambiente. Le nuove linee guida scientifiche e proposte per la radioprotezione dalla radiofrequenza devono essere prive di conflitti di interesse e legami diretti con l'industria.
Il professor David Carpenter, direttore dell'Istituto per la salute e l'ambiente dell'Università di Albany, USA, osserva che:
- L'evidenza di danni da EMF a 50/60 Hz e esposizioni a radiofrequenza è forte sia negli studi sull'uomo che sugli animali. Esistono correlazioni tra l'aumento dell'esposizione non solo con il cancro, ma anche con esiti riproduttivi avversi sia nei maschi che nelle femmine, effetti avversi sulla funzione e sul comportamento cognitivo e aumento del rischio di sviluppo della sindrome di elettro-ipersensibilità. Dobbiamo trovare modi per ridurre l'esposizione umana al fine di ridurre l'incidenza delle malattie umane. 

Lennart Hardell, oncologo svedese con una ricerca a lungo termine in questo settore, dice:
- Il lancio di 5G, la quinta generazione di tecnologie di telecomunicazione, aumenterà notevolmente l'esposizione alle radiazioni a radiofrequenza. Pertanto, oltre all'urgente necessità di nuovi orientamenti sull'esposizione attuale, dovrebbe essere attuata una moratoria sull'introduzione del 5G.
Il dott. Joel Moskowitz, della School of Public Health dell'Università della California, USA, sottolinea che l'EMF CALL ribadisce le preoccupazioni sollevate dalla comunità scientifica nell'Appeal Scientifico Internazionale EMF sui danni causati dall'esposizione cronica a EMF a bassa intensità :
- L'Appello, che è stato firmato da oltre 240 scienziati che hanno pubblicato oltre 2.000 documenti di valutazione inter pares su EMF e biologia o salute, chiede il rafforzamento delle linee guida EMF, in particolare per proteggere i bambini e le donne incinte. Per ulteriori informazioni sull'appello, vedere https://emfscientist.org.


Secondo il dott. Gerd Oberfeld, del dipartimento di sanità pubblica di Salisburgo, l'Austria, il mondo

troppo tempo fa affidamento su linee guida sull'esposizione EMF incomplete:


- Il corpo delle prove scientifiche per gli effetti dannosi sulla salute derivanti dall'esposizione ai campi elettromagnetici è schiacciante. Ora non c'è nemmeno bisogno di chiamare in causa il principio di precauzione per agire. È dovere degli scienziati informare il pubblico e il dovere del pubblico di costringere i governi ad applicare nuove linee guida di esposizione ai campi elettromagnetici veramente protettivi, nonché a educare la soci