Syndication

venerdì 3 marzo 2017

Comunicato Stampa della Rete su confitto di interesse in WHO

Ricevi questa mail in quanto regolarmente iscritto alla lista (ReteNoElettrosmogItalia).
Non vedi bene questa mail? Guardala nel browser. Non sei interessato? Disiscriviti qui.

Logo
In WHO (OMS) si replica:  altro enorme conflitto di interessi !

oltre 40 associazioni e gruppi nazionali di cittadini europei hanno  inviato una allarmata lettera al Direttore di WHO per denunciare i pericolosi conflitti di interesse esistenti tra un  gruppo di esperti di WHO  su salute e radiofrequenze con le società elettriche e di telecomunicazioni.

Questa denuncia parte oltre che da organizzazioni di cittadini attenti all'ambiente, da Bioinitiative Group (www.bioinitiative.org) che raggruppa esperti indipendenti ricercatori con valenza internazionale che hanno analizzato oltre 4000 lavori scientifici reclamando, tra l'altro,  la modifica della classificazione IARC (di WHO)  dei campi elettromagnetici artificiali da 2B a 1 (= sicuro cancerogeno).
qui il comunicato Stampa in tre lingue.
Nel Comunicato stampa si ravvede il problema  nell'ICNIRP, aggregato tecnico scientifico tedesco, al quale molti degli esperti nominati da WHO sono legati.
ICNIRP continua pervicacemente a rifiutare di riconoscere i danni non termici derivanti da radiazioni non ionizzanti.
Gli standard di trasparenza e di indipendenza non sono garantiti in questa organizzazione 'privata', che quindi non risponde ad alcun Organoismo Globale al di sopra delle parti !
Diverse sono state le indagini effettuate su questa 'nebbia'  dal consesso scientifico.

I firmatari richiamano i principi di indipendenza delle valutazioni di pericolosità dagli (enormi) interessi economici: principi dal Parlamento Europeo e che dovrebbero essere essenza stessa di un Ente sovranazionale come il WHO.   Principi che si debbono concretizzare con la presenza nel Gruppo di esperti del WHO anche della voce dei cittadini europei  e dei tanti ricercatori indipendenti.

Cordiali saluti

1 commento:

  1. Riporto la lettera che il RusNCNIRP (che è l'equivalente russo dell'ICNIRP ... che è a differenza da quest ultimo molto attento alla difesa dell'uomo da tutte le radiazioni) ha inviato a WHO per perorare la richiesta di avere un pool di tecnici a supporto di WHO che non siano orientati alla industria ...

    http://www.radiationresearch.org/images/RRT_articles/2017_03_01_WHO.pdf

    RispondiElimina