Syndication

sabato 7 maggio 2011

Comunicato Stampa su IARC Maggio 2011

Gentili Signori,

Trasmettiamo copia dell'email appena inviata ai Responsabili di :

WHO  Organizzazione Mondiale della Sanità
IARC Agenzia Internazionale per la Ricenca sul Cancro


per chiedere  di  bloccare una deriva pericolosa che si sta perpetuando nel prossimo incontro del 24-31 Maggio in cui lo IARC discuterà la cancerogenicità delle radiofrequenze e micronde:
in due parole,     mentre sono stati ammessi , come Osservatori, tre rappresentanti della Industria è stato rifiutato l'accesso ad organizzazioni non governatove come Microwavenews (che  da molti anni segue questa problematica ambientale).


L'allegato serve a ricordare a tutti, precedenti 'cadute' del WHO in merito a conflitto di interessi e decisioni , come nel caso del tabacco, del Forum Chernobyl, oppure dei campi elettromagnetici  a basse frequenze (da tralicci della alta tensione).

Seprando che venga data la massima diffusione possibile,
con ci rimane che salutarvi




________________________________________________________________

Egregi Signori
· stante che   l'Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC) è stato istituito nel 1965 come agenzia di Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO/OMS) con la missione di sviluppare strategie di prevenzione del cancro e di controllo,
· siccome uno dei suoi ruoli  è quello di valutare e classificare la cancerogenicità dei prodotti chimici e altre sostanze (comprese le radiazioni elettromagnetiche), attraverso monografie pubblicate, che sarano  poi utilizzate dai sanitari internazionali e nazionali e dalle agenzie di regolamentazione per tutelare la salute pubblica
al fine di bloccare indebita influenza commerciale nel suo processo di valutazione, IARC ha stabilito che per poter partecipare ai suoi gruppi di lavoro, i membri non devono avere alcun conflitto reale o apparente d'interessi - nel senso che non possono lavorare per l'industria interessata.

Ma questo non accadrà dal 24-31 maggio 2011,  quando sarà discusso la cancerogenicità delle radiofrequenze e microonde, infatti  i rappresentanti del settore industriale e commerciale  sono stati benvenuti,  ... e nel frattempo i rappresentanti di persone interessate alla problematica sanitaria ed ambientale, come anche le persone già colpite dagli effetti dei  campi elettromagnetici,  non sono stati ammessi, in qualità di osservatori esterni. Questa differenza di accettazione  durante le riunioni  genererà una squilibrio di  presenza  di portatori i di interessi contrapposti (SI  per quelli di ritorni economici e NO per i  diritti umani per una vita più sicura), e potrà  influenzare i membri tecnici e le loro discussioni.



             
Altri esempi dei problemi creati, consentendo il coinvolgimento dell'industria in  gruppi consultivi di WHO, sono :   il Forum Chernobyl e il campo elettromagnetico (EMF)  - Task Group (2005) sono ben  noti.
A quanto pare non è servito come dura lezione per il WHO, come anche la  lezione dal suo passato caso di tossicitò del fumo a causa di relazioni  
con l'industria del tabacco.           Al riguardo alleghiamo una retrospettiva puntuale prodotta da   Microwavenews (Don Maisch)

vedere http://www.scribd.com/doc/54912803/Iarc-May-5-Final

 
Noi, come  Ong italiana si richiede la vostra azione di ammettere immediatamente i rappresentanti delle ONG (come noi e / o ONG internazionali, come IEMFA) in qualità di osservatori, per assicurarci  la completa indipendenza e trasparenza da qualsiasi conflitto di interessi.

Cordiali saluti

1 commento:

  1. Lettera di EMF Alliance (IEMFA), e ricercatori Europei, N Americani, Australiani ed Israeliani inviata a Dr. Christopher Wild, Director
    of the International Agency for Research on Cancer (IARC), chiedendo un rinvio del meeting May 24-31, 2011 in Lyon,
    France, “Non-Ionizing Radiation, Part II: Radiofrequency
    Electromagnetic Field a dopo la completa pubblicazione ed analisi del Progetto Interphone


    http://www.emfacts.com/weblog/?p=1450

    RispondiElimina