Syndication

venerdì 11 settembre 2020

Cipro in difesa dei bambini

 Il Presidente del Comitato Nazionale Cipriota per l'Ambiente e la Salute dei bambini ha lanciato una campagna informativa finalizzata alla riduzione dell'impatto dell'inquinamento elettromagnetico sulla salute dei bambini. 

Sotto un video e dei poster






President of the Cyprus National Committee on Environment and Children’s Health

Dr. Michaelifou has helped her country achieve what many of us dream of — science-based awareness of how protect our children from the health impacts of environmental pollutants, including wireless radiation exposure.
The Cyprus National Committee on Environment and Children’s Health worked with medical associations, government agencies, and public advocacy groups and achieved great successes:
  1. Provided guidance on removing Wi-Fi from elementary schools.
  2. Supported a pilot project to remove Wi-Fi from the intensive care units of the pediatric wards of Archbishop Makarios III Hospital.
  3. Launched a large-scale public awareness campaign on how to reduce cell phones and wireless radiation.
  4. Provided guidance on how to hardwire computers for distance learning.

Dr. Stella Michaelidou

Dr. Stella Michaelidou is President of the Cyprus National Committee on Environment and Child Health. She has more than 35 years experience and expertise in environmental chemistry, toxicology and the impact of toxic chemicals on health, in particular children’s health, as well as food safety and risk assessment.

She previously served on the European Food Safety Authority (EFSA) Pesticides Residue Panel, the Scientific Committee on Health and Environmental Risks (SCHER), and the WHO-Euro Environment and Health Committee. She has been an expert for UN Environment Program, the Technical Assistance and Information Exchange Instrument of the European Commission (TAIEX), and the United Nations Institute for Training and Research (UNITAR), among other international bodies,and has been a member of the Advisory Group on Environmental Health of the  International Pediatric Association (IPA) since June 2014.

Dr. Michaelidou is coordinator of the Cyprus Children Environment and Health Action Plans and was the coordinator of United Nations Development Program and European Union research projects. She is the author of many scientific papers and documents, co-author of the “Nicosia Declaration on Electromagnetic Fields/Radiofrequencies 2017″ signed by the chambers of Doctors of Cyprus and Austria/Vienna and the Cyprus National Committee on Environment and Child Health, and is principal author of a document prepared for Cyprus’ Ministers of Health and Education and the Cypriot Parliament on what to do about possible impacts of radiation from Wi-Fi, mobile phones on fetuses and children. She has authored many books, articles, and educational material for parents, teachers, pediatricians, and in 2007 was elected “The Cyprus Woman of the Year for the Environment.”

mercoledì 9 settembre 2020

Ci sono diverse azioni legali contro il 5G nel Mondo

 Grazie al sito Activistpost.com   possiamo fare un elenco :



- TURCHIA    dove un cittadino ha avviato una causa contro Microsoft e Huawey 


- USA  dove decine di città hanno agito con FCC (ente federale) per interventi regolatori che limitano o bloccano li interventi dei comuni (in modo analogo al recente Decreto Semplificazioni ...)


- USA  dove un esperto ha denunciato FCC per il sosteno economico che sta dando alle compagnie telefoniche 


- USA le due associzioni Environmental Health Trust and Children’s Health Defense  hanno avviato una causa contro FCC perché non adempie al suo ruolo istituzionale di difesa della salute dei cittadini 


- USA  la NRDC  Natural Resources Defense Council  ha avviato una pratica legale contro FCC per non adempimento dei loro regolamenti per il 5G 


- USA due associazioni  the Citizens for Health Education Foundation (CHEF) and the National Institute for Science, Law & Public Policy contro FCC per le autorizzazioni date a compagnie private di utilizzo dello spazio per obiettivi economico speculativi 



martedì 8 settembre 2020

L'Accademia rumena ha rilasciato un comunicato sul 5G.

 

L'Accademia rumena ritiene che, "prima di mettere in atto il sistema 5G, è assolutamente necessaria un'analisi scientifica responsabile, per indirizzare sia la valutazione dei rischi sulla salute degli esseri umani, sia per stabilire standard di esposizione massima totale".

L'Accademia rumena ha rilasciato un comunicato sul 5G.


“Richiamiamo l'attenzione che l'esposizione della popolazione alle radiazioni a radiofrequenza ad alta potenza in Europa e, implicitamente, nel nostro Paese è già argomento di dibattito nel mondo scientifico a livello globale. Pertanto, gli scienziati avvertono che le future stazioni 5G genereranno campi elettromagnetici 100 volte più forti di quelli delle generazioni già in uso, sviluppando praticamente un oceano artificiale di radiazioni millimetriche ad alta frequenza (30-300 GHz), ad alto potenziale di rischio, sul mezzo termine, sulla vita. "



“In this context, we bring back to attention Resolution 1815/2011 of the Council of Europe, which mentions that: ‘all reasonable measures will be taken to reduce exposure to electromagnetic fields, especially to the radiofrequencies of mobile phones, in particular for children and youths who seem to be exposed to risk of head tumors’ and requests the maintaining at the ‘lowest achievable level’ (ALARA principle) in what regards exposure time, distance and screening. We warn that the implementation of 5G technology, without a concrete evaluation of the risks and vulnerabilities, may have grave consequences on the health of the population and may generate sensibly higher damages than advantages,” the release also shows.AGERPRES(RO – author: Daniel Popescu, editor: Georgiana Tanasescu; EN – author: Razvan-Adrian Pandea, editor: Maria Voican)

 

https://www.agerpres.ro/english/2020/08/27/romanian-academy-responsible-scientific-analysis-regarding-consequences-of-5g-technology-use-on-public-health-necessary--562879


Il lato oscuro del 5G: l’uso militare ( U S A)

 https://ilmanifesto.it/il-lato-oscuro-del-5g-luso-militare/



La «Strategia 5G», approvata il 2 maggio 2020 (il pdf qui), stabilisce che «il Dipartimento della Difesa deve sviluppare e impiegare nuovi concetti operativi che usino la ubiqua connettività offerta dal 5G per accrescere l’efficacia, la resilienza, la velocità e letalità delle nostre forze armate».


Lo conferma il documento strategico del Pentagono: «Le tecnologie 5G rappresentano capacità strategiche determinanti per la sicurezza nazionale degli Stati uniti e per quella dei nostri alleati». 



lunedì 31 agosto 2020

Confermati gli allarmi lanciati da IEEE: 5G consuma tanta energia, verificato già in Cina!

 


5G towers are consuming a lot of energy, so China Unicom is putting some of them to sleep overnight

  • China Unicom decided to put some 5G base stations to sleep between 9pm and 9am, prompting concern from users
  • 5G energy consumption is an environmental problem that’s being overlooked, some experts say



https://www.scmp.com/abacus/tech/article/3098964/5g-towers-are-consuming-lot-energy-so-china-unicom-putting-some-them

martedì 4 agosto 2020

Israele: agricoltori di un kibbutz fanno causa per la esposizione ai sistemi di difesa

https://www.rt.com/news/495402-israeli-farmers-sue-military/


I sistemi di controllo e di difesa/contrattacco nei confronti delle postazioni missilistiche di Hammas hanno occupato diversi kibbutz senza avvisare della presenza di forti fonti di radiofrequenze.

Dopo anni alcuni agricoltori hanno collegato malattie 

"L'imputato (IDF ente militare)  ha informato solo di recente  il kibbutz sulla radiazione molto forte emessa dal sistema e che è pertanto severamente vietato impegnarsi in qualsiasi lavoro agricolo nell'area circostante", si afferma nella causa.

I residenti del kibbutz stanno chiedendo un risarcimento di NIS4,5 milioni (oltre $ 1,3 milioni) per danni alla loro salute e per presunti danni ai sistemi agricoli nell'area di 2,5 acri occupati dall'unità Iron Dome.

Nasce un partito Australiano NO5G!

https://www.no5ginc.org.au/

Obbiettivo

L'obiettivo di NO5G Inc. è quello di promuovere schemi legislativi, leggi e politiche per regolare il 5G e la tecnologia associata e stabilire una moratoria sul 5G fino a quando tali tecnologie non saranno dimostrate sicure per la salute umana, la flora, la fauna e la proprietà. 
Per raggiungere tale obiettivo, lo farà assumendo membri, registrando un nuovo partito politico e nominando e approvando i candidati a cariche pubbliche elette nei parlamenti del Commonwealth, dello Stato e del Territorio e degli enti locali in tutte le giurisdizioni australiane.


Suggerimenti per l'Italia ?