Syndication

Visualizzazione post con etichetta UK. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta UK. Mostra tutti i post

lunedì 26 marzo 2018

Un indubbio aumento dei tumori al cervello in UK



http://microwavenews.com/news-center/gbms-rising-uk

Da un'elaborazione statistico epidemiologica  dei tumori al cervello dal 1995 al 2016 viene rilevato un leggero incremento dei tumori nel periodo ma, cosa molto più sconcertante, un forte incremento di quelli più invasivi e aggressivi.

E' quanto si legge dalla pubblicazione del lavoro
https://www.hindawi.com/journals/jeph/aip/7910754/
di A. Phillips ed altri.


Il lavoro si raccorda con i recenti articoli di Hardell, che già avevano portato alla richiesta a WHO di rivedere la classificazione della pericolosità delle radiofrequenze.

giovedì 4 agosto 2016

venerdì 1 gennaio 2016

Usare molto il cellulare fa ingrassare !


Apparentemente questo è il risultato di uno studio epidemiologico inglese COSMOS che sta coinvolgendo oltre 100.000 inglesi per correlare il tipo di utilizzo di  telefono cellulare (ma non è richiesto se presenti  in ambienti con wifi) ed una serie di informazioni 'oggettive' ovvero l'effettivo utilizzo dello stesso tramite dati provenienti dai provider telefonici, l'inquinamento ambientale tra cui elettrosmog da TV riferito al singolo partecipante in base alla sua posizione geografica, questionari online, etc.

Quindi, il risultato ottenuto è che esiste una chiara correlazione tra uso del cellulare e obesità.

E poi ?     Speriamo che questo sia l'unico risultato di questo progetto finanziato - ancora una volta, vedi quello di  Interphone - da Governo ed Società Telefoniche inglesi  e tutto finisca lì !


http://ije.oxfordjournals.org/content/early/2015/11/02/ije.dyv203.long#

martedì 1 dicembre 2015

elettrosensibile 15enne inglese si suicida!

vedere vari articoli:
http://www.dailymail.co.uk/news/article-3339511/Schoolgirl-15-hanged-developing-allergic-reaction-WiFi-school.html

http://www.vnews24.it/2015/12/01/suicida-allergia-wi-fi/


UK – Jenny Fry aveva 15 anni, ma una rara malattia l’ha portata a commettere suicidio. La ragazza era infatti allergica al Wi-Fi presente nella sua scuola, la Chipping Norton School di Oxon. Nel 2012, Jenny ha mostrato i primi segni di elettrosensibilità: soffriva di celafea, di stanchezza paralizzante e aveva problemi di vescica. La madre ha allora deciso di eliminare la connessione wireless dalla propria abitazione, ma la ragazza ha continuato a stare male.

Jenny ha anche cominciato ad avere problemi a scuola in quanto usciva spesso dalla classe per cercare un posto dove potersi sentire meglio. A causa di questo, veniva spesso mandata in punizione. La madre della ragazza ha raccontato: “Ho raccolto molte informazioni sulla scuola e le ho mostrate al preside, Simon Duffy, ma lui ha detto che aveva le stesse informazioni che dimostravano che la connessione Wi-Fi era sicura. Ho parlato anche con gli insegnanti per spiegare loro il problema di Jenny e che non aveva senso mandarla in detenzione in stanze dove avrebbe potuto star male”. A livello scolastico, però, non è stato apportato nessun cambiamento.


La polizia ha dichiarato che la mattina del suicidio Jenny ha scritto un messaggio ad un’amica dove spiegava che quel giorno non sarebbe andata a scuola. Purtroppo, la ragazza non aveva con sé il cellulare. Le forze dell’ordine sostengono comunque che non fosse possibile comprendere le intenzioni di Jenny, che è stata trovata impiccata nell’albero di fronte casa. “Non penso che volesse togliersi la vita – ha raccontato la madre – si sentiva frustrata ed esasperata e ha commesso un drammatico errore”. I genitori stanno ora portando avanti una campagna per sensibilizzare le persone sui pericoli del Wi-Fi.


Commenti :

sicuramente verrà diagnosticata una forma di psicopatia !  
il preside e la scuola si laveranno le mani visto che i limiti di esposizione non erano stati sicuramente (immagino) superati ... ma quali limiti ?    quelli per escludere gli effetti termici ?

venerdì 4 luglio 2014

e se vi trovate il 16.8 vicino a Canterbury ...


è organizzata dalla associazione inglese di ES una giornata in un agriturismo rilassante e senza onde ... elettromagnetiche .
Costa poco partecipare , viaggio escluso !



From: Brian Stein
Sent: Friday, July 04, 2014 3:41 PM
Subject: EHS Social - 16th August 2014

EHS Social - 16th August 2014 
 
10am - 7pm 

To be held on a working farm in rural Kent just outside Canterbury the day will be all about relaxing and unwinding on a farm in a beautiful valley without mobile phone coverage. 
 
Please leave your wireless devices in your car or better at home.
 
There will be opportunities to chat and talk to others about your EHS challenges.
 
Camping and caravans are welcome
Please bring casual clothes and wet weather gear,  if necessary.
For details please email: media@es-uk.info  or write to the ES-UK BM Box, London WC1N 3XX
Entry £10 on the door or pay by pay pal on the web site: www.es-uk.info
We hope to have food being served but please do bring your own picnic if you have specific dietary requirements.
 

lunedì 9 giugno 2014

Il governo inglese lancia uno studio sull'effetto dei telefonini sugli adolescenti

Questo studio denominato SCAMP  si dedicherà solo agli effetti cognitivi degli adolescenti, 2500 ragazzi di età 11 e 12 anni.

Nessun riferimento a possibili danni fisici , che furono  evidenziati tra l'altro,  dallo studio 'Stewart' finanziato nel 2005 dallo stesso governo che sollecitava 'istruzioni per l'uso' molto prudenziali !

Guarda caso si scopre che lo studio voluto dal Ministero della Salute si realizza attraverso il  Research Initiative on Health and Mobile Telecommunications,  che è finanziato dal governo e dagli operatori telefonici ...!

venerdì 19 luglio 2013

Una ragazza 17enne inglese morta per tumore al cervello


I genitori in questo articolo su mailonline accusano l'uso intensivo del cellulare, dalla mattina alla sera, e notte inclusa - con la deleteria abitudine di tenerlo accesso sotto il cuscino ! - come causa del tumore al cervello .

 Nell'articolo c'è la storia di una ragazza molto estroversa con tanti 'amici'  e purtroppo tante telefonate.

I medici di Bristol alla diagnosi hanno subito chiesto che tipo di uso aveva fatto del cellulare ...

venerdì 17 maggio 2013

Forte incremento di malattie neurologiche dal 1979 al 2010 : perché ?!


Qui trovate il risultato ed i commenti di uno studio UK-USA sulla incidenza delle malattie neurologiche nei paesi industrializzati.http://www.sciencedaily.com/releases/2013/05/130510075502.htm

Viene riportato un sensibile aumento nel periodo 1979 - 2010  . Ad es.  In terms of numbers of  neurological deaths, in the UK, it was 4,500 and now 6,500, in the USA it was 14,500 now more than 28,500 deaths !

Numeri impressionanti.

Gli autori sottolineano che NON è dovuto all'aumento della vita media !  né che possano essere intervenute modificazioni genetiche (periodo troppo breve) .

Loro riportano come causa le variazioni di stile di vita e dell'ambiente:  chiaramente riportano i CEM e l'uso massivo di prodotti chimici di sintesi e non naturali, in un mix micidiale.

domenica 31 marzo 2013

Articolo fotografico nel Guardian sugli elettrosensibili

Interessante articolo di fotografie e di storie di elettronsibili inglsi più Dr Rubin (che vede la elettrosensbilità solo come 'fissazione') e il Prof O  Johansson. 

Si riuscirà mai a fare qualcosa del genere in Italia ?!

Ricordo che mesi fa avevo aperto una sezione di questo blog per riportare le esperienze degli elettrosensibili:  siamo ad un buon punto = zero ! 

sabato 17 novembre 2012

4G ci dà una mano ...

in UK cresce la preoccupazione che il programma di installazione diffusa e massiccia di antenne 4G possa addirittura oscurare la ricezione della televisione !

Si reclama una sperimentazione,      prima ...

... e non si parla di valutare se queste nuove frequenze con una alta velocità di download possa danneggiare  la popolazione

giovedì 15 novembre 2012

in Inghilterra: è in arrivo un volantino governativo sui pericoli del cellulare

Pare che il Governo britannico stia predisponendo un volantino - per le feste Natalizie - in cui si riporta la incertezza della scienza nella certificazione della salubrità dell'uso del telefono cellualre

I volantini - che potrebbero trovarsi in negozio entro due settimane - si occuperà di una serie di preoccupazioni, in particolare gli effetti che le radiazioni dei cellulari possono avere sui bambini.
Essi consigliano i genitori di controllare  che i bambini sotto i 16 anni  limitino  l'uso dei cellulari per le chiamate essenziali La mossa arriva dopo che il  ministro ha  accettato le raccomandazioni di Sir William Stewart, l'ex scienziato capo del governo, che ha presieduto una inchiesta completa in le prove disponibili.
Ha detto che mentre non vi era alcuna prova ancora che i cellulari possono danneggiare la salute, gli scienziati avevano scoperto "effetti sottili biologici" che potrebbero risultare dannose per il futuro.
Alcuni esperti ritengono cellulari possono provocare la perdita di memoria e mal di testa, e potrebbe anche avere il potenziale di causare tumori a lungo termine.
I giovani sotto i 16 anni potrebbero essere più vulnerabili a qualsiasi radiazione, perché hanno più sottili teschi e il loro sistema nervoso è ancora in via di sviluppo.
Preoccupazione per l'uso di telefoni cellulari tra questa fascia di età si è aggravata perché sono rapidamente diventate un 'must-have' accessorio per la moda-consapevole adolescente. Come molti come uno su quattro degli utenti del Regno Unito 30 milioni di cellulari ora si pensa di essere sotto i 18 anni.
 


Una fonte presso il Dipartimento della Salute ha detto trattative con i produttori e rivenditori erano ancora in corso, ma i volantini sono 'probabilità di essere consegnati al punto di vendita'.
Essi sono stati introdotti in concomitanza con la corsa di Natale  I funzionari hanno anche discusso i piani per inviare le avvertenze per la salute con le bollette telefoniche in modo che raggiungano il numero di clienti possibile.
Il governo è ansioso di far vedere che prende tutte le precauzioni su possibili danni nel  caso che dovesse  emergere una prova inconfutabile di un rischio per la salute.
I ministri vogliono evitare il ripetersi del fiasco della BSE, nel corso della quale è stato minimizzato il potenziale di rischio a fronte di incertezza scientifica.
Il Segretario per l'Istruzione David Blunkett ha già scritto a tutte le scuole del paese chiedendo loro di vietare minori di 16 anni di utilizzo dei telefoni cellulari se non in caso di emergenza.
Il Dipartimento dei Trasporti, dell'Ambiente e delle regioni ha anche riferito deciso che tutti antenne per la telefonia di sotto dei 15 metri saranno oggetto di piani regolatori completi.
Anche se i funzionari negano una decisione è stata presa, è possibile che ci sia qualche tentativo di calmare la preoccupazione dell'opinione pubblica nel corso degli alberi, di cui ci sono circa 20.000 in Gran Bretagna, di cui 500 su siti scolastici.


qui l'articolo

martedì 6 novembre 2012

Un altro caso di suicidio di un elettrosensibile

Questa volta in UK.

Il suicidio di un  laureato ad Oxford, di 36 anni, commesso dopo una lunga battaglia con una sensibilità ai telefoni cellulari, come risulva dalla inchiesta.


'Zapping in head' from mobiles led son to kill himselfJordan Day
999 callsA university graduate committed suicide after a lengthy battle with a sensitivity to mobile phones, an inquest heard.
Oxford graduate Michael Nield suffered with electro sensitivity – the term used to describe someone who has an unhealthy sensitivity to a particular source of electricity.
In Michael’s case it was mobile phones and phone masts. He had to sleep with a microfibre tent over his bed to reduce the radiation.
He sometimes even had to wear a micromesh body suit when he was out, and his parents, Clive and Barbara, had to move from their home in Herefordshire to the small village of Wardy Hill, near Ely, where there was less exposure to mobiles and phone masts.
Barbara too suffers with the same sensitivity, although it is not as extreme.
On Sunday, June 3, 36-year-old Michael, who was living with his parents in Main Street, Wardy Hill, took his own life, William Morris, coroner for North and East Cambridgeshire, has ruled at an inquest.
Michael’s father found his body inside a car parked on a grass track near their home.
Michael, a gifted musician, had drunk a bottle of vodka and taken an overdose of tablets.
Speaking at the inquest, his mother, a volunteer at Ely Cathedral, said her son had “tried everything” to improve his quality of life.
She said: “Unless people have electro sensitivity they just don’t realise what sort of effects it has. He tried everything to get better. He sought help, he ate a specific diet and he tried so hard.”
She said he sometimes wore a micromesh suit or a hat with mesh to cover his face in a bid to keep phone radiation away.
She said: “He would just get constant zapping in his head. I know the feeling as I get it myself, although not on the level that Michael did.
“That’s why we moved to Wardy Hill as it’s so remote. He did still sleep with a microfibre tent over his bed though, which did help.
“We saw it as a positive step but looking back it was his way of making a last-ditch attempt to be normal and put his illness aside. But that was obviously something he couldn’t do.”
Sarah Dacre, a trustee of ElectroSensitivity UK, said: “It’s extremely upsetting to hear of Michael’s death. I knew him, having received a number of emails from him.
“Sadly the condition is not recognised by the NHS, but it is very real, and we get an average of one suicide a year among those on our books.”
:: Mystery over condition
The World Health Organisation (Who) defines electrosensitivity and similar conditions as ‘symptoms that are experienced in proximity to, or during the use of, electrical equipment, and that result in varying degrees of discomfort or ill health in the individual and that an individual attributes to activation of electrical equipment”.
But the organisation adds that while patients suffer from real health problems “there is no known biological marker or any diagnostic test” for it.
Who has also warned about using commercial products which claim to help reduce symptoms and against home measurement of signals, and says added psychological issues such as stress caused by the introduction of new technologies could be a causative factor.
Research into electrical sensitivity has been increasing in the past five years.
A spokesman for the charity ElectroSensitivity UK said its objective was to get

sabato 3 novembre 2012

esperienze di ES inglesi



Riporto qui un link  ad una pagina web costruita dai nostri colleghi inglesi in cui vengono introdotte brevi interviste a persone elettrosensibili che hanno avuto voglia di raccontare la loro esperienza:   ci riusciremo anche noi,   un giorno o l' altro ...?!

sabato 28 luglio 2012

Indagine - questionario sulle lampade a basso consumo

La Associazione di Elettorsensibili Inglese sta raccogliendo testimonianze di persone che sono affette dalla presenza di lampade a basso consumo (a risparmio energetico) come anche quelle a LED

Qui c'è il link al questionario, in inglese.

Si consiglia di rispondere in modo da metterli in condizione di dare un peso maggiore alle richieste sia al Governo Inglese che alla Comunità Europea.

Entro il 30.9.2012