Syndication

Visualizzazione post con etichetta MCS. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta MCS. Mostra tutti i post

martedì 20 febbraio 2018

Trailer del docufilm SENSIBILE

Da AIE arriva il trailer del docu/film "SENSIBILE"  da poco è stato presentato al film festival internazionale del Peloponneso in Grecia ( oltre ad altre selezioni internazionali) dove ha riscontrato un buon successo. 

Sono previste delle programmazioni anche in Italia ( selezione presso il Doc in tour  nelle sale cinematografiche delle principali città dell'Emilia Romagna, oltre a Roma, Milano, Lecce,Bari,ecc). 



Qui c'è il link al trailer





Il regista e AIE sono disponibili a concordare una rappresentazione nella vs città, comunità.

Riferimenti

Alessandro Quadretti

mercoledì 14 settembre 2016

Indagine online su MCS e EHS

La Drsa  P Gibson della J. Madison University (USA) che da anni si interessa sia di MCS che di EHS chiede alle donne con età 65 o sup. di partecipare ad una indagine sulle condizioni di vita e di salute che si basa su un questionario online :

http://jmu.co1.qualtrics.com/jfe/form/SV_4YGd1uBrKkxx8nr

è in inglese

giovedì 7 luglio 2016

Tribunale: ASL deve pagare le spese sanitarie per MCS




trasmetto un breve articolo dove un giudice a Vicenza ordina alla ASL locale di pagare le spese sanitarie ad una malata di MCS.


http://www.ilgiornaledivicenza.it/territori/vicenza/il-giudice-ordina-pagate-le-cure-a-cinzia-1.4981460


venerdì 4 settembre 2015

Dichiarazione di Bruxelles 4/9/2015

In assenza di reazioni all'appello dei 190 scienziati del maggio us (vedere qui)

23 di questi hanno prodotto una dichiarazione rivolta direttamente a WHO perché urgentemente inserisca i codici relativi a EHS e MCS nel prossimo ICD in via di pubblicazione.





PRESS RELEASE
From: Sarra Selatnia <sselatnia.artac@gmail.com>
Objet: 2015 International Scientific Declaration on EHS and MCS / Déclaration Scientifique Internationale sur l’EHS et le MCS 2015
Date: Sept 4 2015 
Following the fifth Paris Appeal congress, which took place on the 18th of May, 2015 and focused on environmental hypersensitivities, the attending European, American and Canadian scientists unanimously decided to create a working group and to write a Common International Declaration to request an official recognition of these new diseases and of their sanitary consequences worldwide.
 
The declaration calls upon national and international bodies and institutions and particularly the WHO, for taking urgently their responsibility for recognizing electrohypersensitivity and multiple chemical sensitivity as real diseases, including them in the International Classification of Diseases.
 
This International Declaration also asks national and international institutions to adopt simple precautionary measures of prevention, to inform populations and requires the appointment of real independent expert groups to evaluate these sanitary risks in total scientific objectivity, which is not the case today.
(Attached) Brussels International Scientific Declaration : www.appel-de-paris.com

For the Scientific Committee of the Paris Appeal Fifth Congress:
Pr. David Carpenter, MD (USA)
Pr. Lennart Hardell, MD, PhD (Sweden)
Pr. Dominique Belpomme, MD, MS (France

giovedì 21 maggio 2015

Appello di Parigi

Qui il documento emesso dai partecipanti ad un Convegno organizzato da

- il ECERI  European Cancer and Environmental Research Institute fondato da ricercatori e membri del Parlamento Europeo nel 2011 coordina 15 centri di ricerca nell'oncologia , genetica, epigenetica, sulle interazione tra stress ambientale e l'uomo.
- ISDE è una organizzazione italiana di medici per l'ambiente fondata nel 1990.

Titolo del congresso è: intolleranza idiopatica ambientale (vedesi elettrosensibilità, MCS) quale ruolo hanno i campi elettromagnetici ed le sostanza chimiche ?



qui il link alle registrazioni del convegno

http://www.mast-victims.org/resources/audio/5th-paris-appeal/index.html

domenica 28 settembre 2014

MCS riconosciuta anche in Finlandia

news da AMICA

Cari Soci e Sostenitori di AMICA,
vi informiamo che anche la Finlandia ha riconosciuto la Sensibilità Chimica Multipla lo scorso 22 settembre assegnandole il codice della Classificazione Internazionale delle Malattie
R68.81 con il Titolo: “Continua o eccezionale sensibilità ripetuta all’ambiente, agli agenti convenzionali”.
 

mercoledì 24 settembre 2014

MCS riconosciuta in Spagna

Carissimi Soci e Sostenitori di AMICA,
vi informiamo che è stata riconosciuta la MCS in Spagna, ovvero è stata inserita nella classificazione delle malattie ICD-10.
Questo è avvenuto grazie alla richiesta rivolta dalla Spagna all’OMS, dove a sostenerla c’era la responsabile di Salute Ambientale la Dott.ssa Maria Neira, la stessa che abbiamo incontrato nel 2011 proprio con l’associazione spagnola Asquifyde.
Speriamo di riuscire a tradurre l’articolo, in questo momento abbiamo diverse scadenze piuttosto impegnative ma ci proviamo.
Buona serata,
Francesca
 
Fonte in inglese e in spagnolo:
 

martedì 15 ottobre 2013

Casa per persone con MCS e ES, in Svizzera

- A Zurigo-Leimbach è stata completata in questi giorni la prima casa plurifamiliare in Europa per persone che soffrono di sensibilità chimica multipla (MCS).

vedere qui

mercoledì 29 maggio 2013

Interessanti presentazioni su MCS ed elettrosensibilità

Lunedì 11 marzo dalle 15  nello Istituto Ramazzini presso il Castello di Bentivoglio (via Saliceto 3, Bentivoglio, BO) si è tenuto il seminario sulle nuove malattie ambientali.


Vi riporto il link a tre lavori molto interessanti:

Presentazione   della Drsa Padovani (Ramazzini) in cui ha riportato i risultati scientifici sviluppati da questo Centro di ricerche negli anni sulla tossicità delle ELF , radiazioni a bassa frequenza e le RF (telefoni cellulari).

Ricordo che questo istituto ha svolto un grande lavoro di indagine su topi di laboratorio, sottoposti da basse frequenze e radiofrequenze,  iniziato diversi anni fa e che sta portando a risultati importanti.  Aggiungo che questo Istituto privato, ha avuto iniziali finanziamenti sia da ENEL che da Telecom Italia, che sono andati avanti fino a punti di rottura dovuti alla chiara volontà di indipendenza del Management di questo Istituto.
Stanno  andando  avanti con notevoli difficoltà economiche.
La dimensione della sperimentazione fatta è tale da dare un grande impulso al livello di conoscenza degli effetti dei CEM sulla salute. 
Io e mia moglie abbiamo deciso di dare il 5 per mille a questo istituto:  caldeggio che lo stesso venga fatto anche  da chi legge !


Presentazione del (famoso) Prof Martin Pall (Washington University) che pur essendo molto tecnica è importante in quanto Pall amplia il meccanismo di azione delle MCS alla ES, quindi con un paradigma molto simile.

Secondo il suo modello (suoi lavori dal 2007 al 2013)  l'azione chimica di chemical trigger porta ad un aumento del NMDA (N-Metil D-Aspartato)  che a sua volta comporta un effetto su diversi cicli
metabolici.
Tra cui il NO/O-NOO ovvero la produzione di ossidi di azoto e di peroxy nytrile che a sua volta spinge la produzione di radicali liberi.

Ha presentato ben 34 meccanismi di interazione del NO/ONOO cycle ! che comunque hanno come effetto primario il livello di NMDA.


Ma ha anche indicato l' inibizione del cytrochrome P450 con derivata riduzione della capacità di detossificazione dell'organismo (tramite inibizione del glutatione)

Di nuovo, nei suoi modelli di azione, è che gli EMF intervengono portando ad un incremento di Ca intracellulare.In particolare lui ha parlato del VGCC  - Voltage Gate Calcium Channel  - quindi che porta alla aumentata possibilità di passaggio del Ca attraverso le membrane, con i conseguenti effetti biologici.  In particolare ha presentato lunge (!) tabelle con:
- tipo di EMF
- L-type Ca ion channel
- measures responses


quindi, secondo lui, EMF => Ca via VGCC => aumento Ca++ => sintesi di NO-products => free radicals, oxidative stress products , strand breaks of DNA, ...


Egli ha parlato poi della comorbility tra  EHS e MCS e come le terapie devono tendere ad abbassare il NO/ONOO-cycle.  Come ? non l'ha detto specificatamente ma , poi nello altro intervento (svedese) ,  tramite glutatione, ed altri prodotti .

NB  prima dello intervento parlando con un ES veneto che egli aveva accennato ad un marker per
il NO-ONOO cycle :  3-Nitro Tyrosine,  e che si poteva testare in Olanda. Al riguardo, ho voluto indagare su questo prodotto e se viene venduto, come reagente,  in Italia.  Fatto: telefonato al distributore che mi ha detto che loro vendono del  kit - ELISA ma una ventina negli
ultimi 2-3 anni.  Ho chiesto di entrare in contatto con Istituto di ricerca c/o un ospedale torinese, richiesta inviata anche via email ... nessuna risposta.  Forse provo con il distributore tedesco.   ... 
forse ... anche perché se non c'è un protocollo e se qualcuno non dice
quali sono i valori 'normali' ... a che serve ?!
 

Pesentazione di una ricercatrice svedese (I. Franzon) in cui ha presentato sperimentazione effettuata dal suo Istituto per il trattamento di Fatica Cronica, Myaglic Encephalomyelitis con prodotti medici complementari, quali prodotti vegetali integrati da antiossidanti, NAC (N Acetil Cisteina) , Bioflavonoisi, e Coenzima Q10

venerdì 19 ottobre 2012

MCS verso il riconoscimento come malattia

Roma, 18 ottobre 2012. È stato approvato l’ordine del giorno di Daniela Sbrollini (Pd) sul riconoscimento delle malattie della Sensibilità Chimica Multipla. L’odg in questione si colloca all’interno del decreto Balduzzi su cui il governo ha posto la fiducia. La deputata esprime la sua soddisfazione per il risultato raggiunto: «Si apre così la strada al percorso giuridico di riconoscimento di queste patologie. Con l’approvazione del mio odg, il Ministro Balduzzi si impegna ad aggiornare l’elenco dei LEA, inserendovi anche le MCS. Tutto ciò apre anche a quelle proposte di legge e a quelle interrogazioni sul tema che fino ad ora non hanno trovato risposta». E conclude: «Bene il risultato di oggi, ora auspico che il Ministro si impegni a trovare le risorse per impedire che questo riconoscimento rimanga soltanto formale».

domenica 18 marzo 2012

Petizione al Parlamento Europeo per il riconoscimento di MCS e EHS

E' UN PASSO FONDAMENTALE per arrivare ad una raccomandazione del Perlamento Europeo di riconoscimento di MCE e EHS come malattie e come disabilit' occupazionali.


Adesso noi dobbiamo, impegnare tutte le associazioni e comitati a sollecitare tutti i ns Parlamentari italiani europei a firmare questa raccomandazione.

Occorre un testo base, che oguno modifichera' come crede in modo da sollecitarli da pio' versanti e fronti.


Chi si attiva apreparare questo testo ?

Giorgio





European Parliament: March 12th, 2012
Written declaration on the recognition of multiple chemical sensitivity and electrohypersensitivity in the International Statistical Classification of Diseases and Related Health Problems (ICD)

The recommendation includes not only ICDs – also Lists of Occupational Diseases.
Pdf is attached, or read text pasted here below the dashed line, or read at the EP website:
http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?type=WDECL&reference=P7-DCL-2012-0014&format=PDF&language=EN

Note: This is a Declaration submitted by 5 Members of European Parliament (MEPs, and 5 is the maximum number permitted for initial submission). There is a 3-month period (until June 14th, 2012) during which Members of European Parliament can sign on (for required majority).

All MEP information is easily accessible at:
http://www.europarl.europa.eu/meps/en/performsearch.html
On the search page simply select a country and click the “Show Result” button (at the righthand side), then on the Results list naming each representative click on each person to see their interests, background, contact details, etc.

Probably this is all available at the European Parliament website in other languages — I don’t know how to accomplish this. Their main homepage to select which language to proceed in is here:
http://www.europarl.europa.eu/
_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _


(text pasted, Rule 123 refers to the general procedure re Declarations:)

DC\893800EN.doc PE484.928v01-00
EUROPEAN PARLIAMENT 2009 - 2014
12.3.2012 0014/2012

WRITTEN DECLARATION
pursuant to Rule 123 of the Rules of Procedure on the recognition of multiple chemical
sensitivity and electrohypersensitivity in the International Statistical Classification of
Diseases and Related Health Problems (ICD)

Raül Romeva i Rueda, Kriton Arsenis, Willy Meyer, Michèle Rivasi,
Oreste Rossi

Lapse date: 14.6.2012

Written declaration on the recognition of multiple chemical sensitivity and
electrohypersensitivity in the International Statistical Classification of Diseases and Related
Health Problems (ICD)

The European Parliament,

– having regard to its resolution of 4 September 2008 on the mid-term review of the
European Environment and Health Action Plan 2004-2010, particularly recital J thereof,

– having regard to Decision 1350/2007/EC establishing a second programme of Community
action in the field of health (2008-2013), and the White Paper ‘Together for Health’
(COM(2007)0630),

– having regard to its resolution of 2April 2009 on health concerns associated with
electromagnetic fields,

– having regard to Rule 123 of its Rules of Procedure,

A. whereas health inequalities between different European countries should be eradicated;

B. whereas multiple chemical sensitivity (MCS) patients are vulnerable to environmental
pollution and electrohypersensitivity (EHS) patients to electromagnetic radiation, both
involving serious risks in several areas over which they have no influence, such as the air
they breathe and exposure to EM radiation;

1. Recommends that Member States which have not yet done so include MCS and EHS in
their own ICDs and in their ILO-based Lists of Occupational Diseases; suggests that the
WHO Assembly include MCS and EHS in its upcoming ICD-11;

2. Urges Member State governments to apply existing rules regarding EM radiation and
exposure to harmful substances and to apply the precautionary principle strictly, with
effective health and environmental measures, in order to immediately protect those
affected, whose number is growing exponentially;

3. Suggests harmonising the rules on physical agents and harmful substances in the Member
States, on the basis of the strictest existing criteria, and also placing controls on imported
products;

4. Instructs its President to forward this declaration, together with the names of the
signatories, to the Council, the Commission and the parliaments of the Member States.

---- end of text