Syndication

Visualizzazione post con etichetta Antenne. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Antenne. Mostra tutti i post

venerdì 16 ottobre 2015

Un giudice americano decide di abbattere un'antenna perché ... disturba

Il bello è che disturba per le luci rosse ad intermittenza che sono posizionate alla cima !

Tutto è nato dalla denuncia del proprietario vicino al terreno utilizzato per l'insediamento di questa stazione radiobase, per disturbo privato arrecato .

Ovviamente faranno ricorso ai livelli giudiziali più alti, ma , a pensarci ...

vedere qui

lunedì 1 giugno 2015

Capurso: rimozione delle antenne sul tetto del municipio



ti allego un link relativo alla rimozione delle antenne sul tetto del municipio del mio paese. Un risultato storico per questo Comitato che, assieme all'assessore all'ambiente, ha perseguito per almeno cinque anni.
Se vuoi inoltralo alla tua lista di distribuzione che sicuramente e' piu' ricca della mia.
Ciao, Mario Boezio.
Comitato cittadino NEAC - no elettrosmog a Capurso


http://www.capursomap.it/new/28/05/2015/cronaca/smantellamento-antenne-sul-palazzo-di-citta-n1033.html


sabato 25 aprile 2015

Il Comune di Los Angeles ha stoppato un progetto di installazione di antenne sul tetto delle stazioni dei vigili del fuoco

Dopo la ferma presa di posizione della associazione dei vigili del fuoco americani, ed in particolare di Los Angeles, essi sono riusciti a convincere il Consiglio Comunale di questa metropoli di bloccare il progetto di installazione di oltre 80 stazioni radiobase sui tetti dei vigili del fuoco ( e in prospettiva anche su quelli della polizia locale).





  
 
 
Bulletin 14-15 Unanimous City Council Vote to Suspend         LA-RICS Cell Tower Project
 
For several years now, the Los Angeles Regional Interoperable Communications (LA-RICS) Joint Powers Authority has been planning an interoperable communications program for public safety agencies in the Los Angeles region.  This project included the placement of as many as 34 cell towers at LAFD fire stations  and the United Firefighters of Los Angeles  City (UFLAC)  made our opposition to LA-RICS well known throughout the process.
 
Today, we are proud to tell you that t he Los Angeles City Council took  a unanimous 12 to 0 vote mandating that the LA-RICS Joint Powers Authority immediately stop all plans to construct cell towers at LAFD fire stations and reassess the project. This is a huge win for our members and the communities that we serve.



U FLAC would like to give  thanks to our brothers and sisters at Los Angeles County Fire Local 1014. Their strong opposition to the LA-RICS project helped to protect  our Firefighters and community by convincing the LA County Board of Supervisors to suspend the placement of cell towers on LA County fire station properties . We also give special thanks to LA City Councilman Mitch Englander, who had the courage to put forward the City of  Los Angeles motion today to suspend  the project in our City. Finally,  we want to thank the  UFLAC members who took the time to come to City Council today to support our efforts. Your presence was felt and made a tremendous difference.

martedì 17 giugno 2014

Le società Usa per la deregulation completa per le antenne Wifi


Brutte notizie dagli USA   le società di telecomunicazioni sono  fortemente impegnate a far approvare delle  modifiche legislative che tolgano ai comuni qualsiasi  controllo ed autorizzazione sulla installazione di antenne wireless in città.
Questo avviene nel Massachusetts

giovedì 6 febbraio 2014

Il Ministro dell'industria canadese impone controlli e condvisione nella installazione di antenne

In una news online arriva questo articolo in cui si parla del ministro federale  dell'industria canadese che ha avviato un'azione di riduzione della autonomia delle società di telefonia di installare stazioni radiobase (antenne) senza consultare le comunità, tramite una consultazione aperta.  In particolare per antenne alte meno di 15 m.
A quanto pare c'era un buco legislativo risalente aorme varate durante la 2^ guerra mondiale ...

mercoledì 5 febbraio 2014

Vittoria di Comitati romani

Il Tar, lo scorso 27 gennaio, ha dato ragione ai cittadini di Cinecittà che si erano appellati tramite il Comitato spontaneo No Antenna alla giustizia amministrativa contro l’installazione di un’antenna (SRB) di telefonia mobile senza che gli uffici municipali ne fossero a conoscenza

vedere articolo 

domenica 22 settembre 2013

Sentenza del Consiglio di Stato: no alle antenne , ma solo per motivo paesaggistico !



Consiglio di Stato, Sez. III, n. 3690, del 10 luglio 2013
Elettrosmog.Legittimità diniego impianto telefonia mobile cellulare per incompatibilità con le norme del Piano Paesistico
Va precisato che il favor assicurato, soprattutto dagli artt. 86 e seguenti del d.lgs. 259/2003, alla diffusione delle infrastrutture a rete della comunicazione elettronica, se comporta una forte compressione dei poteri urbanistici conformativi ordinariamente spettanti ai Comuni, non arriva a derogare alle discipline poste a tutela degli interessi differenziati, in quanto espressione di principi fondamentali della Costituzione, come quello naturalistico ambientale
 
 
quindi:
 
se la stazione radio base deturpa il paesaggio, si blocca,
se invece inquina i cittadini,   ... si va avanti !!!

venerdì 20 settembre 2013

La Corte Suprema Indiana conferma la proibizione di antenne vicino a scuole ed ospedali

Recntemente la Corte Suprema dell'India ha bocciato il ricorso fatto dalle società di telefonia contro la decisione presa da organi giudiziali dello stato di Rajasthan.

Interessante che questo provvedimento è stato preso in contrasto (e bacchettando) il Governo Centrale che risulta 'bloccato' dal 2010 su questo tema !!!





JAIPUR: The Supreme Court has came down heavily on the installation of overhead mobile towers on schools buildings.
Dismissing a special leave petition filed by Cellular Operator Association of India (COAI), the division bench of Justice H L Dattu and Justice Chandramauli Prasad upheld the interim order by Rajasthan high court asking mobile companies to remove towers installed over schools and near hospitals.
"Let the children be safe. Radiation does affect them. Let the towers be removed," observed Justice Dattu.
"India is the only country where schools have overhead mobile towers. This can't be permitted,"said Justice Prasad.
Senior advocate Mukul Rohtagi said the Central government is seized of the matters and therefore, the interim order prejudices the issue. "There is no question of prejudice. We can see the seriousness of the central government with the matter being considered since 2010 and no outcome so far. But we can not allow children to suffer," the court observed.
COAI said if HC was permitted to pass such orders arbitrarily asking cellular companies to remove towers from schools and near hospitals, it will hit connectivity and consumers will be adversely affected.
Rohtagi contended that the towers have also been installed in colonies where the number of residents is much more than a few hundred students in a school and unless a uniform policy of installation is not framed by government the HC order passed last month needed to be stayed.

martedì 29 gennaio 2013

Continua la lotta a Pescara

in un regime di Far West dove le antenne e ripetitori crescono da soli, senza rispetto delle stesse (poco protettive per i cittadini) regole presenti, il comitato locale non demorde

sabato 12 gennaio 2013

per fortuna c'è anche qualche bella notizia

...  a Bari è stata 'chiusa' un'antenna !

Le numerose denunce da parte dei condomini e degli abitanti della zona, nonché di interrogazioni in Consiglio comunale da parte del consigliere Paolini. Numerose le diffide e le ordinanze operate congiuntamente dalla ripartizione Urbanistica e dalla ripartizione Ambiente con le quali il ha ordinato la cessazione dell’attività di radiotrasmissione da parte dell’emittente, in quanto non legittima....

sabato 17 novembre 2012

4G ci dà una mano ...

in UK cresce la preoccupazione che il programma di installazione diffusa e massiccia di antenne 4G possa addirittura oscurare la ricezione della televisione !

Si reclama una sperimentazione,      prima ...

... e non si parla di valutare se queste nuove frequenze con una alta velocità di download possa danneggiare  la popolazione

lunedì 1 ottobre 2012

La decisione su Antenne Selvagge è per il 4.10

Il Consiglio dei Ministri che avrebbe dovuto approvare il nuovo Decreto Sviluppo denominato Agenda Digitale è stato spostato al 4 pv:  qualche ora in più di liberta?

Vi rimando ad un allarme lanciato da alcune associazioni

venerdì 28 settembre 2012

qualche gruppo di cittadini di tanto in tanto si incavolano ...

come è avvenuto a Porto SanGiorgio (AP) per la autorizzazione alla installazione di una antenna, non gradita dai cittadini: 
durante il consiglio comunale c'è stata una giusta e rumorosa dimostrazione da parte dei cittadini del ... disaccordo : vedere articolo


Faccio questa battuta in quanto la notizia ahimé molto più grave:  che nel Decreto Sviluppo -  che doveva essere approvato oggi ma è stato rinviato al CdM del 4.10 - c'è la 'liberalizzazione' della installazione delle anteenne sopra ai condominii senza che i condomini si possano opporre ...
 nonostante che le 'afone' voci delle associazioni ambientaliste o di questa Retenoelettrosmogitalia   ...               è caduto nel vuoto più assoluto  !!!!      

Il sistema  di potere della Comunicazione è tale che la popolazione non lo sa ...

forse lo scoprirà quando arriveranno le compagnie telefoniche a chiedere di aprire la porta del solaio ... Sic !  

venerdì 21 settembre 2012

Comunicato Stampa di Rete e AMICA




Al Presidente della Repubblica
Al Parlamento Italiano
Al Primo Ministro
Al Ministro dello Sviluppo Economico
Al Ministro dell’Ambiente
Al Ministro della Salute
Ai Senatori e Deputati
E p.c. ai Mezzi di Informazione
Roma, 20 settembre 2012
Oggetto: Reti senza fili ed elettrosmog – no all’Art. 29 del Decreto Sviluppo
Abbiamo appreso da organi di stampa che l’articolo 29 dell’attuale bozza del Decreto Sviluppo, nella sezione dedicata al digital divide, prevede di favorire una connettività al web più diffusa sul territorio, accorciando i tempi per le autorizzazioni modificando il Codice delle comunicazioni così: "Il proprietario o il condominio non possono opporsi all'accesso dell'operatore di comunicazione al fine di installare, collegare o manutenere gli elementi di rete quali cavi, fili, riparti, linee o apparati.”
Vi chiediamo di cancellare questo articolo dal Decreto sviluppo perché:
· incostituzionale in quanto stabilisce in modo del tutto arbitrario che gli interessi privatistici dell’industria delle telecomunicazioni sia prevalente rispetto all’interesse privato dei cittadini proprietari di immobili;
· incostituzionale in quanto fa prevalere il principio di utilità economica su quello della salute pubblica, della tutela dell’ambiente e del paesaggio
· in contrasto con la normativa precedente (Legge Quadro sull’Elettrosmog del 2001 e decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri del 2003) che stabiliscono tempi e modi per le autorizzazioni che devono necessariamente essere lunghi per consentire agli Enti preposti di effettuare i dovuti controlli che rappresentano una sia pur minima garanzia di attenzione nei confronti dell’impatto delle installazioni di telecomunicazioni.
Vi rimandiamo al documento https://www.box.com/s/5zvafrfy3m3uri2gs95v
Firmato :
Rete No Elettrosmog Italia
A.M.I.C.A.

giovedì 13 settembre 2012

sono arrivati ... il Governo a fianco delle società di telefonia

nel testo del DECRETO SVILUPPO 2  art. 29 riporta che il condominio non possa rifiutarsi alla installazione di una antenna e ripetitore di telefonia ...

vedere anche questo articolo 

martedì 22 maggio 2012

Ottima proposta: aumentare l'IMU ai palazzi con antenne

Ottima questa proposta che è stata fatta a Ispica (RG) di tassare (incremento dell'IMU ?)   i proprietari di quei palazzi che ospitano antenne e stazioni radiobase.

Visto che loro utilizzo il bene comune (aria) ai fini di un profitto ( = affitto) è bene che in qualche modo 'risarciscano' i cittadini pagando più tasse ...



http://www.radioram.it/ram/index.php/ispica-tassa-sullelettrosmog/

sabato 12 maggio 2012

Il Governo Indiano decide di ridurrere del 90% i limiti di esposizione di RF

 Il decreto è relativo alle emissioni prodotte dalle stazioni radiobase.

Comunque,
da quello che sono riuscito a capire il limite dovrebbe essere pari a 0,45 W/metroquadrato (x 900 MHz) e 0,9 W/metroquestrato per 1800 MHz.
Sono comunque valori più alti dei limiti presenti in Italia e che si vogliono ammattere ...

Infatti 0,45W/metroquadrato = 13 V/m ca
           0,9                               =  18 V/m ca.


http://rtn.asia/1242_cut-cellphone-tower-radiation-90-gov-mobile-operators

martedì 1 maggio 2012

No-Ant nuovo tag della lotta contro l'elettrosmog


è nato a Torino il Comitato No Ant contro nuove installazioni in un aparte della città
vedere qui sotto l'articolo


http://www.articolotre.com/2012/04/dopo-i-notav-arrivano-i-noant/80994