Syndication

Visualizzazione post con etichetta 5G. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta 5G. Mostra tutti i post

martedì 27 novembre 2018

Trasmissione di Report del 26.11.2018

allego il link al pezzo di trasmissione di Report del 26.11.2018 su danni da telefoni cellulari, studi su animali, 5G

https://www.dropbox.com/s/ajdfc05iikmskcs/5G.mp4?dl=0


mercoledì 26 settembre 2018

FCC ente federale per le comunicazioni americano tappa la bocca a comuni e autorità locali se contrari alla installazione di antenne 5G

Alla fine, la potenzia industriale americana l'ha vinta.

Oggi è stato emesso un atto dell'ente federale per le comunicazioni in cui  si informa che è stato approvato un regolamento che blocca azioni che possano ostacolare la implementazione della infrastruttura del 5G, da parte di enti locali.


martedì 18 settembre 2018

300 sindaci americani dicono NO al 5G

https://www.smartcitiesdive.com/news/mayors-counties-balk-at-fcc-5g-streamlining-proposal/532246/



La Conferenza dei Sindaci degli Stati Uniti (USCM) ha dichiarato in una dichiarazione che avrebbe citato in giudizio la Federal Communications Commission (FCC) se la commissione non modificasse una proposta politica che precludesse il controllo locale nel tentativo di semplificare l'installazione dell'infrastruttura wireless 5G.


L'Associazione nazionale delle contee si oppone anche alla proposta,  che "impedirebbe efficacemente ai governi locali di esaminare adeguatamente l'impatto che la costruzione, la modifica o l'installazione di impianti di trasmissione potrebbero avere sulla salute pubblica, sulla sicurezza e sul benessere della comunità locale".


La proposta del commissario della FCC Brendan Carr avrebbe vietato le leggi municipali che proibiscono lo schieramento di piccole celle 5G e fisserebbe le scadenze per le municipalità per approvare o disapprovare le richieste di installare celle di piccole dimensioni o costruire nuovi poli. Il piano è fissato per un voto il 26 settembre.


domenica 16 settembre 2018

Ma un "mondo intelligente" necessariamente buono per noi?

Ma un "mondo intelligente"  è necessariamente buono per noi?

Traduzione di una nota di Theodora Scarato is Executive Director of Environmental Health Trust  (link
Sono considerazioni molto assennate e condivisibili legate a quanto sta avvenendo negli USA.  Ma lo stesso sta avvenendo in Italia, con una eco molto più ristretta. 
Le situazioni sono molto simili ed in particolare come le lobby della telefonia hanno blindato il loro business con leggi (come con la nostra famosa Legge Gasparri del 2003) che non permette a nessuno (cittadino e comune) di contestare una installazione motivandola per gli aspetti sanitari! 

La Scarato chiede ai lettori americani una mobilitazione perché in queste settimane nel parlamento USA si stanno legiferando regole che puntano alla massima e più veloce implementazione del 5G, eliminando tutti i possibili contrasti ed opposizioni locali: vengono rese illegali!
Ed in Italia ?!  cosa sta avvenendo, cominciando con la bozza del decreto ministeriale che aleggia nel Ministero dell Sviluppo Economico che vuole decuplicare il livello massimo di radiazioni ? 





Collegare il tuo smartphone alla TV, alla lavastoviglie e persino alla bambola Barbie di tuo figlio, ora è di gran moda. Aumentare il wi-fi in luoghi in cui non è mai esistito, dagli elettrodomestici ai giocattoli, viene salutato come il nuovo ideale. "5G" è il nome della nuova tecnologia che ci consentirà di connettere tutti i nostri dispositivi "intelligenti" in qualsiasi momento e ovunque con velocità ... super-veloce = "Internet delle cose". Le società di telecomunicazioni ci stanno promettendo che il 5G e il nuovo "ecosistema digitale" che renderà le nostre vite più convenienti, più sicure e più felici.

Tuttavia, questo lancio magico non è senza gravi costi per la nostra salute. Le società di telecomunicazioni ci dicono che l'unico modo per creare questa rete 5G è installare centinaia di migliaia di nuove antenne cellulari e torri cellulari a livello nazionale.

Il wireless potrebbe essere invisibile, ma non è magico. Queste antenne trasmetteranno uno strato aggiuntivo di radiazioni a radiofrequenza wireless (RFR) - noto anche come radiazione a microonde - direttamente nelle nostre case. Il nuovo 5G aggiungerà anche frequenze più alte - chiamate onde millimetriche - che, che ci crediate o no, sono le stesse frequenze che ora vengono usate nelle armi di controllo della folla militare  ("mind control" = controllo mentale).

Sebbene il 5G non sia stato testato prima della commercializzazione per la sicurezza in termini di effetti sulla salute degli esseri umani, Verizon e Sprint hanno annunciato trenta "città di prova" per un'implementazione del 5G. Questi includono Sacramento, Washington DC, Atlanta, Dallas, Miami e New York.

E in effetti, la legislazione federale e statale sta avanzando a un ritmo fulmineo per semplificare l'installazione di queste torri cellulari nei quartieri, prevenendo le autorità locali e velocizzando il processo di installazione delle antenne su lampioni, pali delle utenze e persino cassette postali.

A livello statale, nonostante la feroce opposizione locale, oltre 20 stati hanno approvato leggi che non solo rimuovono l'avviso pubblico e le udienze pubbliche dal processo, ma mettono anche un tetto alle tariffe che i governi locali possono addebitare alle società di telecomunicazioni per installare queste torri nelle scuole , uffici postali e caserme dei pompieri.

A livello federale, diventa ancora peggio. Le normative federali stanno eliminando le revisioni ambientali e anticipando persino l'autorità statale, rendendo molto difficile per qualsiasi comunità statunitense rifiutare le antenne proposte.

Le società di telecomunicazioni chiamano ciascuna di queste torri mini-celle ... "celle piccole". Questo nome è fuorviante. Le nuove torri cellulari "a celle piccole" dispongono di armadi per apparecchiature delle dimensioni dei frigoriferi. Questi armadi sono indicati dall'industria come "arredo urbano", come se ogni torre fosse un divano nel tuo salotto. Piuttosto, ogni installazione può avere oltre un migliaio di antenne che trasmettono simultaneamente - in un processo chiamato "phased array".

Recentemente, oltre duecentoquaranta scienziati e dottori provenienti da 41 nazioni, tutti coloro che hanno pubblicato ricerche peer-reviewed sulle radiazioni elettromagnetiche o sui rischi per la salute 5G, hanno fatto appello alle Nazioni Unite, chiedendo un'azione urgente per ridurre questi crescente esposizione wireless. La loro lettera alla Federal Communications Commission (FCC) chiede una moratoria sull'introduzione del 5G, citando gravi impatti sulla salute umana e sull'ambiente. Successivamente, gli scienziati hanno anche lanciato un appello internazionale per fermare il 5G, poiché, hanno sostenuto, le attuali tecnologie wireless sono "dimostrate dannose per gli esseri umani e l'ambiente".

Quali sono gli effetti sulla salute? Non sarebbe sorprendente se tu fossi inconsapevole di alcuni di loro, dal momento che le società di telecomunicazioni sono importanti inserzionisti nei principali canali di informazione e sono potenti lobbisti nei punti della gestione del Potere !

La ricerca peer-reviewed ha dimostrato una moltitudine di effetti avversi della radiazione elettromagnetica. Questi effetti includono: aumento dei tassi di cancro al cervello, rotture del DNA, mal di testa, disfunzione del sistema immunitario, alterazione dello sviluppo cerebrale, sonno interrotto, alti tassi di iperattività e, infine, un maggior numero di problemi con la memoria e la cognizione. La ricerca replicata ha scoperto che le radiazioni senza fili possono persino promuovere la crescita del cancro.

Forse la cosa più preoccupante è una rassegna del 2016 in "Biologia e medicina elettromagnetica" che ha rilevato che il 93% degli studi di ricerca che hanno indagato lo stress ossidativo hanno scoperto che l'esposizione wireless induce livelli di stress ossidativo. L'induzione dello stress ossidativo è una caratteristica chiave di molti agenti cancerogeni umani. Lo stress ossidativo può portare a una cascata di effetti nocivi nel corpo, dando inizio a una miriade di malattie che vanno dal cancro ai problemi autoimmuni.

Che ci crediate o no, nessuna agenzia federale statunitense per la salute - e non l'EPA, la FDA o il CDC - ha svolto una corretta revisione sistematica delle attuali ricerche scientifiche sul wireless o sulla più recente tecnologia 5G per valutare i suoi impatti sulla salute pubblica. I nostri cosiddetti "limiti di sicurezza" si basano su una scienza di 30 anni. L'EPA non riceve più finanziamenti per ricerche in questa area e l'agenzia ora afferma che i limiti di radiazioni statunitensi "non si applicano" alle esposizioni giornaliere a lungo termine a 5G. In altre parole, non esiste un controllo efficace sugli effetti sulla salute delle radiazioni di telecomunicazione negli Stati Uniti.

 Molte organizzazioni mediche internazionali, come l'American Academy of Pediatrics, l'Associazione medica di Vienna e più di 20 nazioni, tra cui Francia, Israele, Russia e Belgio, raccomandano di ridurre l'esposizione alle radiazioni dei telefoni cellulari, specialmente per i bambini. Diversi paesi come il Cile e la Grecia hanno regolamenti che considerano le scuole, gli ospedali e i parchi "aree sensibili" e non consentono la costruzione di torri cellulari su queste aree.

Al contrario, sebbene il distretto scolastico di Los Angeles abbia bandito le torri cellulari dalle sue proprietà scolastiche, la maggior parte delle scuole, degli ospedali, delle stazioni di polizia, degli uffici postali e dei parchi degli Stati Uniti non è stata protetta.

L'Associazione internazionale dei vigili del fuoco si è ufficialmente opposta alle torri cellulari sulle loro stazioni dal 2004, dopo che uno studio ha rilevato danni neurologici nei pompieri con antenne sulla loro stazione.

L'anno scorso, quando le 5G "piccole celle" stavano arrivando in California in accordo ad una legge specificaper il  5G (SB 649, sotto), le organizzazioni dei vigili del fuoco hanno citato questi numerosi studi peer-reviewed che mostravano danni e hanno chiesto che le torri 5G non fossero installate nelle caserme. I pompieri hanno avuto successo e SB 649 è stato modificato per escludere le fiamme dallo spiegamento 5G.

I documenti interni delle società di telecomunicazioni  mostrano chiaramente che le telecomunicazioni sono consapevoli del fatto che il 5G aumenterà i livelli di radiazione RF nelle vicinanze delle antenne. Molti paesi - Cina, India, Polonia, Russia, Italia e Svizzera - hanno limiti di radiazioni più severi rispetto a noi negli Stati Uniti, e l'industria delle telecomunicazioni afferma che questi limiti più protettivi rappresentano una "preoccupazione critica", poiché i regolamenti non consentire il pieno dispiegamento di 5G in quei paesi. In Svizzera, l'industria delle telecomunicazioni ha lanciato uno sforzo di pubbliche relazioni su larga scala per eliminare queste restrizioni, eppure il Parlamento svizzero ha ancora votato "no" sul 5G.

Anche il nostro ambiente e gli animali che ci circondano saranno danneggiati da queste torri. Una ricerca in "Science of the Total Environment" afferma che le prove attuali indicano che l'esposizione a livelli che si trovano comunemente nell'ambiente vicino alle antenne cellulari interrompe l'orientamento degli insetti e degli uccelli. Diversi studi hanno documentato effetti dannosi della RF sulle api, tra cui cambiamenti biochimici che indicano lo stress e declino nella forza della colonia e nel tasso di deposizione delle uova della regina. Anche gli alberi e le piante sono documentati come sensibili a queste frequenze, come hanno notato molte persone che vivono vicino alle torri cellulari. Tuttavia, i nuovi regolamenti federali degli Stati Uniti consentono a queste nuove installazioni di essere esentate da qualsiasi revisione ambientale.

Negli Stati Uniti, quando le persone cercano di impedire che una torre o un'installazione di antenne cellulari venga installata nei loro quartieri, viene spesso detto dai loro funzionari eletti che questi funzionari non possono parlare dei rischi per la salute derivanti dalle torri proposte - altrimenti il ​​comune può essere citato in giudizio.

Il Telecommunications Act (TA) del 1996, la legislazione essenzialmente acquistata e pagata dalle società di Internet e telefoniche, è stata approvata lo stesso anno in cui l'EPA è stato allontanato da questo tema. L'articolo 704 della presente legge proibisce ai governi statali e locali di considerare gli effetti ambientali delle radiazioni delle torri cellulari nelle decisioni di collocamento, purché la radiazione non superi i limiti FCC. Sebbene questa legge sia stata contestata in tribunale all'inizio, alcune (non tutte) le successive decisioni hanno interpretato la legge in modo che alle comunità venga ora detto che non possono rifiutare una torre cellulare sulla base delle preoccupazioni di salute della comunità.

Peggio ancora, se ti sei preso un cancro al cervello per l'uso del cellulare, le compagnie di telefonia cellulare sostengono che non puoi denunciarle - a causa della Sezione 704 del TA - a meno che tu non possa provare che sei stato danneggiato dall'uso del cellulare prima del 1996, l'anno che la legge è stata approvata. Illustri ricercatori affermano che le torri cellulari sulla proprietà scolastica "costituiscono chiaramente una preoccupazione per i diritti umani", ma ai genitori viene detto che a causa del Telecommunication Act del 1996, le preoccupazioni per la salute non possono essere utilizzate per fermare il posizionamento delle celle sulle proprietà scolastiche. Numerosi esperti legali considerano incostituzionale la sezione 704 del Telecom Act e ritengono errato interpretare che la legge significhi che le persone non possono parlare di effetti sulla salute. Credono che questo "ordine bavaglio" non reggerà nei casi giudiziari futuri.

Ora, il boom di questa tecnologia non regolamentata è in un modo completamente nuovo. Secondo il Dipartimento del lavoro degli Stati Uniti, negli ultimi anni il tasso di incidenti dei lavoratori delle torri cellulari è aumentato nettamente. Le torri vengono costruite a un ritmo rapido con regolamenti minimi o tutele dei lavoratori. Un'indagine del Wall Street Journal ha rilevato che uno su dieci siti cellulari emette livelli di radiazioni a radiofrequenza che superano anche i nostri limiti di radiazioni FCC obsoleti e non protettivi. Queste lesioni dei lavoratori hanno spinto la  International Brotherhood of Electrical Workers  a scrivere alla FCC che "si deve garantire la conformità con i limiti FCC RF esistenti per l'esposizione umana da parte del licenziatario della FCC non è efficace e non può / non viene applicata .... il creatore di pericoli ha il dovere di avvertire gli altri contro il pericolo. "

 Nel 2015, il Centro per la stampa etica di Harvard ha pubblicato un articolo del giornalista investigativo Norm Alster, intitolato "Agenzia catturata: come la Commissione federale delle comunicazioni  FCC  è dominata dalle industrie che presumibilmente danno le regole". Alster ha esplorato i legami finanziari tra l'industria delle telecomunicazioni, il Congresso e il FCC. Alster ha documentato come le compagnie wireless usano "tattiche hardball (non etiche ...) che richiamano le tattiche del Big Tobacco del XX secolo". Le tattiche includono una massiccia campagna di pubbliche relazioni, attacchi ben finanziati alla reputazione degli scienziati altamente credibili che hanno sollevato preoccupazioni basate sulla scienza, leggi aggressive , e gli sforzi per influenzare i comitati del Congresso attraverso contributi elettorali ai loro membri. "La sicurezza dei consumatori, la salute e la privacy, insieme ai portafogli dei consumatori, sono stati tutti trascurati, sacrificati o fatti irruzione a causa di un'indifferenza dell'industria incontrollata", scrive. Alster descrive la FCC come "un primo esempio di corruzione istituzionale".



Quest'anno, il giornale Nation ha pubblicato un  rapporto investigativo, "Come il wireless ci ha fatto pensare che i telefoni cellulari siano sicuri", che documenta "la campagna di disinformazione e l'enorme aumento di radiazioni - dietro il lancio del 5G". Il lupo sta guardando il pollaio .


A livello federale, i regolamenti stanno continuando a ridurre i diritti dello stato e dei governi locali a regolamentare la implementazione del  5G. Questo marzo, la FCC ha votato per esentare le installazioni 5G dalla revisione storica e ambientale con un ordine intitolato "Accelerare la diffusione della banda larga wireless rimuovendo gli ostacoli all'investimento delle infrastrutture". Comunità che si oppongono alle antenne, che vogliono prendere in considerazione gli impatti ambientali o che vogliono limitare le installazioni con battute d'arresto e codici municipali di protezione, sono considerati "barriere" al lancio del 5G.

Il Congresso ha una serie di progetti di "snellimento" 5G in corso. Mentre leggi questo articolo, una nuova legge federale - SB 3157 (sotto), o "Semplificare la rapida evoluzione e modernizzazione di un'infrastruttura all'avanguardia necessaria per rafforzare la legge sulla distribuzione di piccole cellule" - viene sottoposta rapidamente al Congresso.

L'udienza parlamentare durata  tre ore di discussione legge, il 25 luglio 2018, ha visto la presenza del Presidente dell'Associazione Wireless - un ex commissario della FCC - insieme ad altri leader del settore, tutti a favore dei benefici del 5G. Ma non è stato invitato un esperto di salute pubblica a testimoniare; e i rischi per la salute 5G non fanno parte della discussione di lancio del 5G al Congresso in nessun modo. Se l'SB 3157 dovesse passare, i governi statali e locali non avranno l'autorità di regolamentare le installazioni wireless come ritengono opportuno, in quanto sarebbero prevenute dalla legislazione federale. Inoltre, il disegno di legge limiterebbe le tasse che i governi locali possono addebitare alle società di telecomunicazioni.

 L'Associazione dei governatori nazionali si oppone a questo disegno di legge, affermando: "Il governo federale non dovrebbe concedere alle imprese private l'accesso privilegiato alla proprietà che non possiede, né dovrebbe regolare le tariffe che i governi statali o locali fanno pagare per l'uso delle loro proprietà".


Ora è il momento di un'azione dedicata. Informati e organizza la tua comunità. Le risorse 5G di Environmental Health Trust includono un documento informativo 5G completo che documenta la scienza pubblicata, oltre a numerose lettere di medici che sollecitano una battuta d'arresto per l'implementazione della "piccola cella" 5G.


venerdì 14 settembre 2018

La cittadina di Mill Valley, sobborgo di San Francisco, dice NO al 5G


L'amministrazione comunale ha deciso di non installare le (tante) antenne 5G nella parte residenziale della cittadina.

E' il successo di un certo numero di richiesta da parte dei cittadini che si sono opposti a questa tecnologici per i dubbi sulla sicurezza.







From TechCrunch.com:

Bay Area California city blocks 5G deployments over cancer concerns

Danny Crichton@dannycrich
The Bay Area may be the center of the global technology industry, but that hasn’t stopped one wealthy enclave from protecting itself from the future.
The city council of Mill Valley, a small town located just a few miles north of San Francisco, voted unanimously late last week to effectively block deployments of small-cell 5G wireless towers in the city’s residential areas.
Through an urgency ordinance, which allows the city council to immediately enact regulations that affect the health and safety of the community, the restrictions and prohibitions will be put into force immediately for all future applications to site 5G telecommunications equipment in the city. Applications for commercial districts are permitted under the passed ordinance.
The ordinance wpas driven by community concerns over the health effects of 5G wireless antennas. According to the city, it received 145 pieces of correspondence from citizens voicing opposition to the technology, compared to just five letters in support of it — a ratio of 29 to 1. While that may not sound like much, the city’s population is roughly 14,000, indicating that about 1% of the population had voiced an opinion on the matter.
Blocks on 5G deployments are nothing new for Marin County, where other cities including San Anselmo and Ross have passed similar ordinances designed to thwart 5G expansion efforts over health concerns.
These restrictions on small cell site deployments could complicate 5G’s upcoming nationwide rollout. While 5G standards have yet to be standardized, one model that has broad traction in the telecommunications industry is to use so-called “small cell” antennas to increase bandwidth and connection quality while reducing infrastructure and power costs. Smaller antennas are easier to install and will be loss obtrusive, reducing the concerns of urban preservationists to unsightly tower masts that have long plagued the deployment of 4G antennas in communities across the United States.
Perhaps most importantly, these small cells emit less radiation, since they are not designed to provide as wide of coverage as traditional cell sites. The telecom industry has long vociferously denied a link between antennas and health outcomes, although California’s Department of Public Health has issued warnings about potential health effects of personal cell phone antennas. Reduced radiation emissions from 5G antennas compared to 4G antennas would presumably further reduce any health effects of this technology.
Restrictions like Mill Valley’s will make it nearly impossible to deploy 5G in a timely manner. As one industry representative told me in an interview a few months ago, “It takes 18 months to get the permit to deploy, and 2 hours to install.” Multiplied by the hundreds of sites required to cover a reasonably-sized urban neighborhood, and the 5G rollout goes beyond daunting to well-near impossible.
While health concerns have bubbled in various municipalities, those concerns are not shared globally. China, through companies like Huawei, is investing billions of dollars to design and build 5G infrastructure, in hopes of stealing the industry crown from the United States, which is the market leader in 4G technologies.
Those competitive concerns have increasingly been a priority at the FCC, where chairman Ajit Pai and his fellow Republican commissioners have pushed hard to overcome local concerns around health and historical preservation. The commission voted earlier this year on new siting rules that would accelerate 5G adoption.
Mill Valley’s ordinance is designed to frustrate those efforts, while remaining within the letter of federal law, which preempts local ordinances. Mill Valley’s mayor has said that the city will look to create a final ordinance over the next year.

lunedì 27 agosto 2018

Riscaldamento globale: sono le radiofrequenze !

Si comincia sempre più a valutare la opzione che il riscaldamento globale sia legato allo incremento esponenziale, dal anni '50, di microonde.

Vi trasmetto il link ad un post del sito neoingegneria.com
http://www.nogeoingegneria.com/tecnologie/spazio/sono-le-microonde-a-causare-il-caos-climatico/


Mi viene segnalato questo altro  articolo http://www.emfsa.co.za/news/open-letter-to-elon-musk-planet-earth-worldwide-5g-radiation-from-orbit/  

E' una lettera aperta di una decina di ricercatori tedeschi rivolto al Elon Musk (Tesla) che ha proposto di lanciare un qualche migliaio di satelliti nello spazio per implementare il 5G dallo spazio.






mercoledì 22 agosto 2018

5G raccolta di documentazione scientifica e non ...

Grazie al preziosissimo lavoro che sta facendo Joel M. Moskowitz
riporto una serie di link a sezionata documentazione che può essere utilizzata per il ns impegno di contrasto alla implementazione del 5G




5G. Previsto un forte aumento dei consumi energetici

In un consesso tecnico Semiconductor Engineering  di Agosto 2018 alcuni tecnici hanno discusso sulle difficoltà di implementazione del 5G.

In sintesi, si dice che il passaggio alla infrastruttura per il 5G il consumo di energia elettrica è dai 10 alle 20 volte superiore rispetto la situazione attuale !!!   Nota bene non il 10-20% in più !!! 




"One thing that needs to be thought about holistically is the total power consumption, which will go up because of the infrastructure. For 5G infrastructure, the power consumption is at least 10 to 20 times what is consumed today. Imagine if you were to outfit an entire infrastructure end-to-end with 5G as it exists today. Nobody can afford 10 times the power consumption. What we believe will happen is over the next two years there will be aggressive reduction in terms of power consumption. How those innovations will happen is still to be determined."

https://semiengineering.com/new-5g-hurdles/


mercoledì 18 luglio 2018

Altre raccomandazioni per verificare dei possibili danni da 5G arrivano anche dall'Australia

Arriva dal simposium internazionale denominato AOCRP-5 Congress  che è l'incontro tra le Asian and Oceanic Association for Radiation Protection Congresses  le seguenti considerazioni finali, che valgono come monito ai Governanti 

È urgente avviare studi di ricerca che esaminino gli effetti delle onde millimetriche sulla salute umana  ( vedere 5G) . Tuttavia, vi è una forte resistenza da parte dell'industria delle telecomunicazioni e dai responsabili delle decisioni per avviare nuovi programmi di ricerca.
ICNIRP e le aziende di telecomunicazioni propagano fortemente l'idea che la bassa potenza delle emissioni EMF dai dispositivi 5G garantirà che la salute umana non sarà influenzata.

Tuttavia, le stesse assicurazioni sono state fatte negli anni '70 quando la prima generazione di telefoni cellulari è stata commercializzata, seguita dalla diffusione illimitata dei dispositivi 2G, 3G e 4G - finché il dispositivo emette radiazioni all'interno delle linee guida ICNIRP è considerato sicuro, ciò che non è necessariamente il caso, come dimostrato da una serie di studi di ricerca.

Come conseguenza diretta della ricerca scientifica, nel 2011 l'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro ha classificato le radiazioni emesse dai telefoni cellulari e dalle torri cellulari come possibile cancerogeno per l'uomo. Questa classificazione sembra essere rafforzata dai nuovi studi di ricerca sui campi elettromagnetici emessi 3G e 4G pubblicati dopo l'anno 2011.

Ciò che la ricerca biomedica sulle onde millimetriche, che verrà eseguita in futuro, mostrerà è un enigma completo. Tuttavia, non importa quale sarà la ricerca futura, la tecnologia 5G sarà completamente schierata e senza possibilità di inversione perché l'intera vita futura dell'umanità sarà basata e dipendente dal funzionamento dei dispositivi che emettono radiazioni 5G. Questa è una situazione unica nella storia del genere umano quando l'intera popolazione umana sarà esposta a dispositivi artificiali che emettono radiazioni non ionizzanti che non sono state sufficientemente testate prima dello spiegamento.
Che cos'è e quale sarà la responsabilità degli scienziati, dei responsabili delle decisioni e dei leader del settore che consentono il dispiegamento di una tecnologia non sufficientemente testata che interesserà tutti noi? La risposta è semplice: nessuna responsabilità ... perché se in futuro si presenteranno problemi di salute, molto probabilmente ci vorranno decine di anni per manifestare e, a quel punto, le persone che attualmente abilitano il dispiegamento del 5G che emette radiazioni non sufficientemente testato la tecnologia sarà o in pensione o, proverbialmente, "sei piedi sotto".


https://betweenrockandhardplace.wordpress.com/2018/07/17/leszczynski-report-from-the-aocrp-5-melbourne-australia/ 

sabato 3 marzo 2018

Appello contro il 5G alla Commissione UE


E' stata inoltrata il 17 gennaio 2018 al commissario UE alla Salute,  al Presidente UE una lettera firmata da L Hardell e R. Nyberg di richiesta di impegno per il recepimento dell'appello di moratoria per il 5G





sabato 24 febbraio 2018

il 5G anche dallo spazio ....

Riceviamo questa allarmante notizia che arriva, anche questa, dagli USA.

Elon Musk (cofondatore di Testa Motors, Paypal, SpaceX, ed altro ... 53^ più ricco personaggio del Mondo ...) ha annunciato il progetto di posizionare nello spazio 12.000 satelliti come ripetitori di segnale internet sullo spettro di onde millimetriche, quindi 5G!
Per di più a 'bassa' quota rispetto a tutti i satelliti presenti sopra le nostre teste. A quanto pare riescono a lanciare 100 alla  volta per cui i tempi non sarebbero lunghissimi.

Giustamente la preoccupazione è notevole in quanto si ha paura per gli effetti sull'ozono

Qui sotto ci sono i riferimenti a due associazioni di scienziati e di ecologisti che si stanno movimentando  (http://stopglobalwifi.org

Arthur chiede aiuto, supporto, idee per richiamare l'attenzione della pubblica opinione e dei politici.

Qui in Italia, faremo un comunicato stampa anche se so che non scaturisce alcun effetto!


Dear Friends,

The Santa Fe Alliance for Public Health and Safety filed a lawsuit against the City of Santa Fe in federal court on January 11. The Alliance includes doctors, health care practitioners, psychotherapists, artists, teachers, a Health Department official, a city planner, a world class athlete and others who have lost jobs and homes to cell towers, or who have patients who have lost jobs and homes to cell towers. We are asking the court to declare Santa Fe's 5G ordinance unconstitutional, and to rule that neither the State of New Mexico nor the U.S. government may prohibit a city from protecting its citizens. As far as I know, this is the only litigation of its kind in the United States at the present time.

Our litigation is assuming greater importance by the day, because the assaults on our planet are rapidly escalating, and we haven't much time to stop them. 

5G FROM SPACE

One week ago, Elon Musk announced an audacious plan to launch 12,000 low-orbit satellites "to beam an ultrafast, lag-free Internet connection" to every square inch of the earth. They will contain PHASED ARRAY ANTENNAS and will operate in the MILLIMETER WAVE SPECTRUM. In other words, 5G FROM SPACE. The first two test satellites were launched on a Falcon 9 rocket yesterday. News reports say "The initial satellites in the network are expected to come online next year."

Each satellite will be the size of a mini-refrigerator and weigh about 400 kg. 4,425 satellites will be at an altitude of about 700 miles and 7,518 satellites will be at an altitude of only 210 miles. 

To give you an idea of just how radical of an assault this will be, as of September 2017 there were a grand total of 1,738 operating satellites in orbit. About 930 of them were in low orbit (less than 1,000 miles above the earth). None of them were lower than 400 miles in altitude. Only 208 low orbit satellites were used for communication. Only 125 (Iridium and Globalstar) were for cell phone service. None of them provided high speed data. None of them were phased arrays.

The earth has never experienced anything like this. Even if Musk's Falcon Heavy rocket could launch 100 of these satellites at a time, which is likely, that still means 120 rocket launches. If he wants to get them all up there in a year's time, that's one launch every three days. And there are at least ten other companies that want to launch thousands of satellites each to do the same thing. OneWeb plans to launch the first ten of its planned 2,400 satellites in May.

The earth's protective ozone layer is still being depleted, scientists have just discovered, even though everyone thought the problem was solved by the Montreal Protocol. With so many rockets blasting holes in the atmosphere these days, that could be the reason. But nobody is talking about it.

The most current satellite database, kept by the Union of Concerned Scientists, is here: https://s3.amazonaws.com/ucs-documents/nuclear-weapons/sat-database/9-1-17-update/UCS_Satellite_Database_9-1-2017.xlsx

Musk's scheme alone could cause a catastrophic ozone loss, and it could also destroy all life on the planet. Musk's project is called Starlink.

GUARDS (Global Union Against Radiation Deployment from Space (http://stopglobalwifi.org) will have a teleconference this Sunday to discuss what to do. We need people with ideas, connections, and skills. Contact me if you want to help. 

OTHER URGENT NEEDS

I need:

a book publicist 
a webmaster
a fundraiser (paid on commission)

If you can help with any of the above, or know people with excellent skills in those areas that I can hire, also contact me.

Arthur

Arthur Firstenberg
P.O. Box 6216
Santa Fe, NM 87502
(505) 471-0129

mercoledì 24 gennaio 2018

Comunicato Stampa di AIE della lettera al Sindaco di Milano per il 5G

Ecco copia della lettera aperta scritta dalla Associazione Italiana Elettrosensbili a Sala, Sindaco di Milano per chiedere riflessioni sul Principio di Precauzione per la implementazione della telefonia 5G, che porterà alla installazione di altre, ulteriori, migliaia di antenne e ripetitori.


giovedì 9 novembre 2017

Risposta di L Hardell e R Nyberg al Commissario per la Salute della UE dopo la posizione negazionista espressa.

L'appello dei 190 scienziati per un alt al processo di implementazione del 5G è stato inviato anche al Commissario della UE per la Salute.

La posizione espressa il 13.10.17 da un suo collaboratore (non da lui - non aveva tempo oppure non gliene frega niente ?! -) è ripetitivamente, ottusamente  negazionista. Ribadisce che le commissioni ICNIRP e SCENIHR confermano che la esposizione ai campi elettromagnetici non rappresenta un rischio alla salute!  Nel rispetto dei limiti (famosi) ...

Lennart Hardell e Rainer Nyberg hanno quindi chiesto al Commissario se la opinione del suo ... staff rappresenta anche la sua personale opinione.
Hanno riportato la posizione opposta del  gruppo Bioinitiative, di ECERI [che vorrebbe, dovrebbe essere la aggregazione opposta di ICNIRP] , che la posizione di ICNIRP è sempre in difesa delle posizioni della industria,  ma di tenere conto di quanto prodotto da IARC (WHO) che ha classificato le EMF come probabili cancerogeni
Giustamente sottoliena che l'appello dei 190 scienziati era supportato da una letteratura (quindi dandone  una valenza scientifica) a differenza della 'letterina' dell'uomo del Commissario !

Concludono proponendo che un organismo tecnico TERZO dovrebbe essere incaricato per valutare il tasso di rischio degli EMF e della nuova tecnologia in arrivo.

Che succederà ?!
Speriamo in qualche 'deus ex machina' che aggiusti questo nostro mondo !!!



_______________________________________________________________

To EU Commissioner of Health Dr Andriukaitis  November 9, 2017

We suppose that you know that Director John F. Ryan, October 13, 2017 replied (Ares (2017) 5015409 - Reply) to the EU 5G-appeal, and that he said: ”There is consistent evidence that exposure to electromagnetic fields does not represent a health risk… if below the limits …” His conclusion is based on the opinions of ICNIRP and SCENIHRSince Mr. Ryan said he writes on your behalf, we now ask for your own opinion as the EU Commissioner of Health. Director Ryan’s letter is attached and also the ”Cover letter” of the EU 5G-Appeal, so you can see the whole appeal and the 180+ signatories.
On February 1, 2016, in a Comment on SCENIHR to Mr. Ryan it was shown by Drs. Carpenter and Hardell, representing BioInitiative and ECERI, that: ”The evidence in the SCENIHR Final Opinion on EMF clearly and convincingly establishes the potential for health effects of exposure to electromagnetic fields [EMF]. Based on the evidence provided in this Opinion, the Committee is obligated to draw to the attention of the [EU] Commission that EMF is a new and emerging problem that may pose an actual or potential threat.” 
It seems to us that Mr. Ryan did not consider this 2015 article and the 5G Appeal, with a long list of compelling evidence and references under the headline: ”Harmful effects of RF-EMF exposure are already proven”. In addition, Mr. Ryan does not seem to note that the Appeal was signed and confirmed by more than 180 scientists and doctors, see the updated list of signatories.
In spite of all this, Mr. Ryan in his reply to us still continues to claim that EMF ”does not represent a health risk” and – without any other references than ICNIRP and SCENIHR – defends industry’s standpoint that EMFs are harmless if below the ICNIRP ”safety guidelines”. In addition he ignores the IARC evaluations on both ELF-EMF and RF-EMF to be ‘possible’ human carcinogens, Group 2B. Obviously not only statements by ICNIRP and SCENIHR, but also by IARC at WHO should have been considered. 
Because of the facts given above we cordially ask for your own opinion in this matter as the EU Commissioner of Health. Our 5G-Appeal and the conclusions with references (blue links) are well documented. You find the Appeal by clicking one of the seven language options in the attached ”Cover letter”. 
We appeal to EU to appoint a truly independent expert group of EMF-and-health researchers (contrary to ICNIRP and SCENIHR) to decide about new safe guidelines for EMF exposure. It is imperative to immediately apply EU:s Precautionary Principle (and ALARA) enabling rapid response to stop distribution of 5G products in order to diminish the harm that has already been proven by scientists. 
We mentioned in the 5G-appeal that we would make both the appeal and the response from EU publicly available. We have already done so and will also make your answer publicly available in the same way. Please read the Appeal and draw your own conclusions. We look forward to your answer no later than November 30, 2017.

Respectfully submitted

Rainer Nyberg Lennart Hardell
Rainer Nyberg   Lennart Hardell
EdD, Professor Emeritus   MD, PhD, Oncologist
Vasa, Finland     Örebro, Sweden

domenica 17 settembre 2017

Associazione USA su Tumore al Cervello condanna la 5G

L'associazione californiana sul Tumore al Cervello ha condannato la approvazione di una legge che implementa la telefonia 5G.

Ricorda anche come le votazioni nel parlamento californiano hanno dimostrato uno scarso vantaggio numerico e molti astenuti.

In particolare sostiene il dubbio della incongruità secondo cui i vigili del fuoco hanno ottenuto che lo loro stazioni non abbiano ripetitori di telefonia, mentre si accetta che chi abita di fronte ad una stazione dei vigili del fuoco può avere una bella antenna ?!





The Calif. Brain Tumor Assn. condemned passage of a bill Sept. 14 that allows proliferation of cell towers for the new 4G and 5G cellphone transmitting devices.
The Calif. Assembly voted 46-16 with 17 abstentions and the Senate voted 22-10 with 18 abstentions for a bill that forces local communities to lease their land to telecom companies for the new generation of cell towers that are needed every 5-10 houses according to some estimates. It now goes before Gov. Jerry Brown who could veto or not veto it.

CBTA said, "The burning question Gov. Brown should be asking himself as he makes a decision that could change California forever is this: If we exempt fire stations to protect firefighters, why are we allowing cell towers throughout neighborhoods, in front of preschools, schools, hidden in church steeples, on lampposts, utility poles and on most public buildings if these are too dangerous for fire stations?"
Ellie Marks
Ellen Marks, Executive Director, California Brain Tumor Association
CBTA noted that the League of California Cities said the bill “unnecessarily and unconstitutionally strips local authority over public property and shuts out public input and local discretion by eliminating consideration of the aesthetic and environmental impacts of ‘small cells.’”
Senator Ben HuesoSenator Ben Hueso
The bill, the League said, represents “a major shift in telecommunications policy and law by requiring local governments to lease out the public’s property, cap how much cities can lease this space out for, eliminate the ability for cities to negotiate public benefits, the public’s input and full discretionary review in all communities of the state except for areas in coastal zones and historic districts, for the installation of “small cell” wireless equipment.”
Equipment Is Not “Small”
It further said, “Despite the wireless industry’s claim that the equipment would be ‘small’ in their attempt to justify this special permitting and price arrangement solely for their industry, the bill would allow for antennas as large as six cubic feet, equipment boxes totaling 35 cubic feet (larger than previous bill version of 21 cubic feet), with no size or quantity limitations for the following equipment: electric meters, pedestals, concealment elements, demarcation boxes, grounding equipment, power transfer switches, and cutoff switches.”
CBTA said 300 state cities have expressed strong opposition to SB 649, a bill designed to “fast track” the permitting of wireless and small cell telecommunications facilities in local communities. Mayors of six of California's largest cities have sent the AT&T-initiated bill’s sponsor, Senator Ben Hueso, a letter opposing the measure, said CBTA.
Said CBTA: “In spite of the telecom industry and SB 649’s sponsors selling this bill to underserved communities as a way to provide them the needed access to better wireless capabilities, The Greenlining Institute  http://greenlining.org has come out in opposition stating, “Under SB 649, it is likely that providers will focus any service improvements on high-income areas. SB 649 in no way guarantees that low-income communities and communities of color will gain increased access to advanced communications services.”
CBTA Cites Studies
CBTA, headed by executive director Ellen Marks, issued a press release that cited several studies pointing to the dangers of pulsed, electro-magnetic radiation.
DNA damage in those living close to a cell tower was documented in a new study by Electromagnetic Biol Med. 2017 Aug 4:1-11: “Impact of radiofrequency radiation on DNA damage and antioxidants in peripheral blood lymphocytes of humans residing in the vicinity of mobile phone base stations.”
Source: Zothansiama, Zosangzuali M, Lalramdinpuii M, Jagetia GC.:   Department of Zoology, Cancer and Radiation Biology Laboratory , Mizoram University, India. 
 “All of the recorded radiofrequency radiation (RFR) power density values in this study were well below the Federal Communication Commission’s maximum permissible exposure limits in the U.S. for the general population,” said Joel Moskowitz, Ph.D., University of Calif. Berkeley School of Public Health.
The study, said CBTA, follows on the heels of the major $25 million study recently released by the U.S. National Toxicology Program of the National Institutes of Health that found increased incidences of brain cancer, malignant tumors of the heart and DNA damage in laboratory animals from exposure levels the FCC considers "safe.”
The American Cancer Society’s statement on the significance of this new study was cited: “The NTP report linking radiofrequency radiation (RFR) to two types of cancer marks a paradigm shift in our understanding of radiation and cancer risk. The findings are unexpected; we wouldn’t reasonably expect non-ionizing radiation to cause these tumors.” 
Firefighters Exempted on “Health Grounds"
Firefighters received an exemption in SB 649 based upon potential harm to firefighters as evidenced by a 17-year history, beginning in 2000, when a small fire dept. sued Nextel for health damages related to neurological impairment after towers were activated next to their stations.
The Int’l Assn. of Firefighters in 2004 called for an extensive study of the effects that cell towers have on those in firehouses. Link:  health grounds. 
INTERNATIONAL ASSOCIATION OF FIRE FIGHTERS
DIVISION OF OCCUPATIONAL HEALTH, SAFETY AND MEDICINE 
Position on the Health Effects from Radio Frequency/Microwave (RF/MW) Radiation in Fire Department Facilities from Base Stations for Antennas and Towers for the Conduction of Cell Phone Transmissions 
The International Association of Fire Fighters’ position on locating cell towers commercial wireless infrastructure on fire department facilities, as adopted by its membership in August 2004 (1), is that the IAFF oppose the use of fire stations as base stations for towers and/or antennas for the conduction of cell phone transmissions until a study with the highest scientific merit and integrity on health effects of exposure to low-intensity RF/MW radiation is conducted and it is proven that such sitings are not hazardous to the health of our members.
Study Showed Health Effects
Medical writer Susan Foster described the symptoms suffered by these firefighters, some beginning the day the tower was activated just sevden feet from their living quarters. 
The men suffered from headache, insomnia, brain fog, getting lost in the same town they grew up in, sometimes forgetting protocol in routine medical procedures, mood swings and infertility.
In 2004 a SPECT brain pilot study was conducted on California firefighters who had lived in the shadow of a tower for over five years. SPECT is an imaging process that uncovers brain patterns. 
The study, conducted by Gunnar Heuser, MD, PhD, found brain abnormalities in all six men, including delayed reaction time, lack of impulse control, and cognitive impairment.
IAFF Demanded Moratorium
As a result, Resolution 15, a collaborative expert/firefighter effort calling for further study and a moratorium on placing cell towers on fire stations throughout the US and Canada, was passed by the International Association of Firefighters (IAFF) in Boston in 2004 by 80 percent. Cell tower health concerns were posted on the IAFF website.

Said CBTA: “Through an exemption in the bill, California legislators accept the need to protect the health of firefighters, some of whom have measurable brain abnormalities following years of exposure to cell towers near their stations.  SB 649 is in effect admitting that the devices that will be located in close proximity to homes and schools are likely dangerous. “
Calif. Finance Dept. Opposes Bill
The Calif. State Department of Finance has publicly declared opposition to the bill, says CBTA, quoting the Dept.
 “While the extent of the potential mandate is unknown, Finance believes it can easily approach $1 million per year. Finance opposes this bill. While statewide uniform rules can help the expansion of new technologies, this bill goes too far by usurping city and county zoning authority for infrastructure development, and it potentially imposes reimbursable, state-mandated costs on cities and counties.” 

giovedì 14 settembre 2017

Appello per una moratoria della installazione delle antenne 5G

E' stato predisposto un testo contenente un appello alla Comunità Europea ed alle altre istituzioni internazionali e nazionali , in più lingue tra cui l'italiano,  e firmato da oltre 180 scienziati e ricercatori italiani ed internazionali.

qui il link al documento   


L'obiettivo è chiedere un fermo dei programmi di avvio della 5G - con la installazione di un numero spropositato di NUOVE antenne che si SOMMANO  a tutte quelle esistenti, ma anche a quelle wifi - ..., senza aver verificato la effettiva pericolosità di questo ulteriore e massiccio incremento del livello di EMF che ci circonda.




mercoledì 13 settembre 2017

5G: negli USA triplicheranno le antenne

A detta del presidente della CTIA (praticamente la Confindustria della telefonia) ha precisato che la industria del wireless triplicherà il numero di stazioni radio base nei prossimi 5 anni per implementare il 5G !




The CTIA President and former FCC member, Meredith Atwell Baker, claimed In an interview that the wireless industry will triple the number of cell towers in the US in the next few years to expedite 5G deployment, from 150,000 to 450,000 cell towers:


"It will start rolling out next year, but we'll see more commercial rollouts in 2020. But that depends on getting the rules right for these networks. We're talking about cell sites the size of pizza boxes rather than 200-foot-tall towers. The industry in the past decade has rolled out 150,000 towers, and we'll be looking to roll out 300,000 in the next few years. What we're looking for is changes in infrastructure so we can roll this out faster and at an affordable cost."

--

Chief wireless lobbyist on the global race to 5G

Kim Hart, Axios, 9/11/2017

Photo caption: CTIA CEO Meredith Attwell Baker / CTIA
Mobile World Congress Americas kicks off today in San Francisco, and on the docket is plenty of talk about 5G technology and how it will power the Internet of Things, mobile entertainment and connected cars. Ahead of the show, Axios caught up with Meredith Attwell Baker, former Commerce Department official and FCC Commissioner who is now the wireless industry's chief lobbyist in Washington.
Why it matters: The wireless industry can't seem to get it's hands on enough airwaves to power networks to handle demand by smartphone-obsessed consumers. Wireless streaming and other content-rich applications are only increasing the competition for bandwidth. 5G networks take advantage of high-frequency airwaves that don't travel as far, raising the need for twice as many cell sites to power them.
Highlights from our chat:
5G networks will be 100 times faster with no lag time: "This is the network where you will see driverless cars, remote surgery and innovative education. In terms of capital spending, our members (carriers) are ready to spend $275 billion to invest in this."
Timing of 5G network rollouts: "It will start rolling out next year, but we'll see more commercial rollouts in 2020. But that depends on getting the rules right for these networks. We're talking about cell sites the size of pizza boxes rather than 200-foot-tall towers. The industry in the past decade has rolled out 150,000 towers, and we'll be looking to roll out 300,000 in the next few years. What we're looking for is changes in infrastructure so we can roll this out faster and at an affordable cost."
International threats to U.S. leadership: "It's certainly a global race to 5G. Countries have recognized that when you are first, that gives you the advantage in innovation and investment and jobs. China is conducting 100 trials this year. South Korea and Japan are rolling out quite rapidly. We did not win the race to 3G, but we did to 4G. And that's why three-quarters of app companies are based in the U.S. So it does make a difference."

How 5G can improve rural broadband coverage: "We'll see fixed 5G wireless first. That will bring a lot of broadband to rural areas that don't have it currently."
What's next in the spectrum pipeline: "There's no pipeline. We are looking for low-band, mid-band and high-band opportunities. We need to look for win-win scenarios with government spectrum. We are encouraged to see the administration has spectrum in its budget and plans."
What about unlicensed spectrum, such as white space proposals?: "When it comes to spectrum, I talk about licensed, unlicensed and shared. To meet America's growing needs we're going to need all of it."
https://www.axios.com/chief-wireless-lobbyist-the-global-race-to-5g-is-on-2483035325.html