Syndication

Visualizzazione post con etichetta 5G. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta 5G. Mostra tutti i post

lunedì 30 marzo 2020

FCC accellera Starlink per satelliti + 1 milione di antenne a terra


La FCC  (l'Agenzia federale USA per le telecomunicazioni) ha autorizzato SpaceX a iniziare a lanciare fino a 1 milione di antenne a terra per il suo progetto Internet Starlink.


Starlink è un progetto di rete di circa 12.000 satelliti che SpaceX vuole utilizzare per fornire Internet ad alta velocità in qualsiasi parte del mondo.

"Sembra un UFO su un bastone", ha detto il CEO di SpaceX Elon Musk di queste antenne a terra in un'intervista all'inizio di questo mese.



La licenza specifica che ciascuna antenna di terra ha un diametro di 0,48 metri

"Sembra un UFO su un bastone", ha detto il CEO di SpaceX Elon Musk in un'intervista all'inizio di questo mese. "È molto importante che non serva uno specialista per l'installazione. L'obiettivo è per ... solo due istruzioni e possono essere eseguite : punta verso il cielo, collega ".

Starlink è destinato per circa il 3% degli utenti  "più difficilmente da raggiungere" per le società di telecomunicazioni, nelle zone rurali in cui "la normale rete di ripetitori 5G non è davvero adatto", ha detto Musk. SpaceX intende che Starlink abbia una connessione ad alta velocità per tutti gli utenti, con una latenza inferiore a 20 millisecondi.






https://www.cnbc.com/2020/03/20/fcc-approves-spacex-to-deploy-1-million-antennas-for-starlink-internet.html

USA: il Coronavirus dà una spinta al 5G, nelle scuole

Riporto un articolo di attivista americano che segnala come grazie alla chiusura delle scuole per il coronavirus si sta lavorando alacremente per installare antenne 5G, nelle scuole.

Negli ultimi giorni un paio di video hanno iniziato a circolare sui social media con prove di apparenti installazioni di 5G e / o sistemi biometrici mentre i bambini sono a casa a causa del blocco COVID-19.

Ora abbiamo l'opportunità di confermare (o smascherare) i rapporti di queste installazioni nascoste nelle scuole di tutto il mondo. Abbiamo bisogno del tuo aiuto con questo vedi in fondo a questo post per cosa fare.

In primo luogo, il 16 marzo, il canale YouTube Logic Before Authority ha pubblicato un video che descrive in dettaglio un messaggio che ha ricevuto da un membro di un consiglio scolastico locale. Questo informatore ha spiegato in dettaglio in che modo i distretti scolastici intendevano installare segretamente apparecchiature 5G nelle scuole durante il blocco, sotto la direzione del Dipartimento della Pubblica Istruzione degli Stati Uniti. Le compagnie che venivano inviate venivano incaricate di agire come se fossero lì per disinfettare le scuole per impedire la diffusione del virus.

https://www.opednews.com/articles/During-Shutdown-5G-Being-I-by-Beverly-Jensen-Absence_Dept-Of-Education-ED-gov_Education_Educational-Facilities-200322-906.html

mercoledì 25 marzo 2020

Comunicato Stampa: 5G come accelerante per la pandemia di Corona



5G come accelerante per la pandemia di Corona: 5G indebolisce il sistema immunitario


La pandemia di Corona è iniziata dalla città cinese di Wuhan, uno dei primi posti al mondo dotato di tutte e tre le bande di frequenza del 5G.
Pertanto, le persone lì sono state esposte a radiazioni molto forti.
Questa chiaramente non era l'origine del virus. Ma il Prof. Buchner (parlamentare Europeo dei Verdi tedeschi)  sottolinea: “Esistono prove scientifiche chiare che la diffusione di virus è accelerata dalle radiazioni elettromagnetiche. In particolare, il 5G è un accelerante della pandemia di Corona. "

La ricerca sull'effetto delle onde radio sul sistema immunitario è stata condotta già molto tempo prima della crisi di Corona [1] . All'inizio, i risultati erano contraddittori. Ma poi si è realizzato che l'esposizione a breve termine a questa radiazione migliora il sistema immunitario, laddove l'esposizione a lungo termine lo danneggia. In particolare, è noto come questa radiazione acceleri la replicazione virale: apre i canali del calcio nelle cellule. Ciò è stato dimostrato per un altro virus Corona, un parente vicino a quello che causa l'attuale pandemia. [2]

Questo suggerisce una terapia bloccando i canali del calcio. In effetti, questo è stato applicato con successo nelle prime fasi della polmonite. [3]

Il Prof. Buchner raccomanda di evitare il più possibile le radiazioni elettromagnetiche, in particolare telefoni cellulari, telefoni cordless, WLAN, Bluetooth e contatori intelligenti. In particolare, gli smartphone aumentano la contaminazione da radiazioni dell'utente e del pubblico.



___________________________________________________

[1] See e.g. El-Gohary OASaid MA: Effect of electromagnetic waves from mobile phone on immune status of male rats: Possible protective role of vitamin D. Can J Physiol Pharmacol 2017, 95, 151-156. doi:10.1139/cjpp-2016-0218.  https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27901344
An early review article is: Szmigielski S.: Reaction of the immune system to low-level RF/MW exposures. Science of the Total Environment 2013; 454-455:393-400. doi: 10.1016/j.scitotenv.2013.03.034
[1] Bai D, Fang L, Xia S, Ke W, Wang J, Wu X, Fang P, Xiao S: Porcine deltacoronavirus (PDCoV) modulates calcium influx to favour viral replication. Virology 2020, 539, 38-48. doi: 10.1016/j.virol.10.011.
www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/31670218
Review article: Xingjuan Chen, Ruiyuan Cao, und Wu Zhong: Host calcium channels and pumps in viral infections. Cells 2020, 9, 94. doi:10.3390/cells9010094
[1] Zheng L, Hunter K, Gaughan J, Poddar S: Preadmission use of calcium channel blockers and outcomes after hospitalization with pneumonia: A retrospective propensity-matched cohort study.  Am J Ther. 2017, 24(1):e30-e38. www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26280292
For a short, but comprehensive survey see: 5G space appeal by Martin Pall: 5G space appeal

mercoledì 11 marzo 2020

Slovenia: in forte discussione la strategia per il 5G

I ministeri competenti stanno rimpallandosi la responsabilità della definizione di una strategia complessiva per il 5G che tenga conto anche degli aspetti sanitari. Nel documento ufficiale qui riportato, l'agenzia preposta AKOS afferma che   Luka Dekleva, presidente del Consiglio dell'AKOS, ha anche affermato che molte domande e preoccupazioni, soprattutto per quanto riguarda l'aspetto sanitario, erano già state portate all'attenzione della direzione dell'AKOS nell'estate del 2019, ma queste preoccupazioni non sono state sufficientemente prese in considerazione nella strategia stessa, 

https://www.gov.si/novice/2020-01-10-minister-rudi-medved-vprasanja-glede-5g-naslavljamo-z-zdravstvenega-eticnega-in-varnostnega-vidika/


Il Ministero per la Pubblica Amministrazione afferma Il ministro della pubblica amministrazione Rudi Medved sottolinea che il ministero presta particolare attenzione agli effetti sulla salute della tecnologia 5G. Nel fare ciò, ha contestato la leadership di Akos, (Agenzia governativa per le telecomunicazioni) che non ha tenuto sufficientemente conto di eventuali impatti negativi.  

https://www.rtvslo.si/znanost-in-tehnologija/medved-vprasanja-glede-negativnih-vplivov-5g-legitimna/511282



martedì 10 marzo 2020

il 5G vulnerabile agli attacchi di hackers!

5G EXPANDS CYBER RISKS

la corsa al 5G è iniziata e l'America deve vincere ”, ha detto il presidente Donald Trump . Per scopi politici, quella "corsa" punta  a quale nazione ottiene il 5G per primo. È la misura sbagliata.



Esistono cinque modi in cui le reti 5G sono più vulnerabili agli attacchi informatici rispetto ai loro predecessori:

La rete è passata dal passaggio centralizzato basato su hardware al routing digitale distribuito definito dal software. Le reti precedenti erano progetti hub-and-speak in cui tutto arrivava ai punti di strozzamento dell'hardware in cui si poteva praticare l'igiene informatica.
Nella rete definita dal software 5G, tuttavia, tale attività viene trasferita verso l'esterno verso una rete di router digitali attraverso la rete, negando così il potenziale per l'ispezione e il controllo dei chokepoint.

Il 5G complica ulteriormente la sua vulnerabilità informatica grazie alla virtualizzazione di funzioni di rete di livello superiore precedentemente eseguite da dispositivi fisici. Queste attività si basano sul linguaggio comune del protocollo Internet e dei sistemi operativi noti. Indipendentemente dal fatto che siano utilizzati da stati nazionali o attori criminali, questi protocolli e sistemi standardizzati hanno dimostrato di essere strumenti preziosi per coloro che cercano di ammalarsi.

Anche se fosse possibile bloccare le vulnerabilità del software all'interno della rete, la rete è anche gestita da software - spesso intelligenza artificiale di prima generazione - che può essere esso stesso vulnerabile. Un utente malintenzionato che acquisisce il controllo del software che gestisce le reti può anche controllare la rete.

La drammatica espansione della larghezza di banda che rende possibile il 5G crea ulteriori vie di attacco. Le antenne a piccole celle a basso costo e fisicamente dispiegate distribuite nelle aree urbane diventano nuovi obiettivi difficili. Funzionalmente, questi siti cellulari useranno la funzionalità di Dynamic Spectrum Sharing del 5G in cui più flussi di informazioni condividono la larghezza di banda nelle cosiddette "sezioni", ciascuna sezione con il proprio diverso grado di rischio cibernetico. Quando il software consente alle funzioni della rete di spostarsi in modo dinamico, anche la protezione informatica deve essere dinamica piuttosto che basarsi su una soluzione uniforme con il minimo comune denominatore.

Infine, naturalmente, è la vulnerabilità creata collegando decine di miliardi di dispositivi intelligenti hackerabili (in realtà piccoli computer) alla rete colloquialmente denominata IoT. Sono in corso piani per un elenco diversificato e apparentemente inesauribile di attività abilitate all'IoT, che vanno dalle cose di pubblica sicurezza, alle cose sul campo di battaglia, alle cose mediche, alle cose di trasporto, tutte meravigliose e unicamente vulnerabili. A luglio, ad esempio, Microsoft ha riferito che gli hacker russi erano penetrati nei dispositivi IoT run-of-the-mill per ottenere l'accesso alle reti. Da lì, gli hacker hanno scoperto ulteriori dispositivi IoT non sicuri in cui potevano impiantare software di sfruttamento.





https://www.brookings.edu/research/why-5g-requires-new-approaches-to-cybersecurity/

Moratoria nel Cantone di Ginevra sul 4G+ e sul 5G


Il Cantone di Ginevra sta istituendo una moratoria triennale su 4G + e 5G. La modifica della legge su varie costruzioni e installazioni prevede che qualsiasi nuova installazione sarà soggetta ad autorizzazione durante questo periodo.

Esercitando il suo diritto di iniziativa cantonale, il Gran Consiglio ha adottato una risoluzione in tal senso giovedì sera con 56 sì e 36 no.



https://www.rts.ch/info/regions/geneve/11125794-moratoire-de-trois-ans-sur-la-4g-et-la-5g-a-geneve.html

mercoledì 4 marzo 2020

Stop 5G Olanda fa causa al suo Governo


La Fondazione Stop5GNL ha intentato un procedimento legale  contro il governo olandese, per impedirne la diffusione del 5G.
La fondazione ritiene che lo spiegamento di antenne e CEM sia illegale perché non protegge i cittadini dalle conseguenze dell'esposizione alle radiazioni del 5G.
5G significa un aumento delle torri di trasmissione e dei piccoli trasmettitori (celle strette), specialmente nelle aree densamente popolate. Secondo la fondazione, il 5G non è stato adeguatamente studiato per i rischi per la salute. Il gruppo ha affermato che gli studi condotti su 2G, 3G e 4G hanno mostrato effetti dannosi per l'uomo, gli animali e le piante e che l'aumento dell'intensità di radiazione per il 5G avrà un impatto importante sulle persone e sull'ambiente.

Stop5GNL ritiene che le linee guida sulle radiazioni sono obsolete e non offrano protezione contro questi effetti dannosi.


The Stop5GNL Foundation has filed a suit summary proceedings against the Dutch government, to stop it from rolling out 5G. The foundation believes the deployment is unlawful because it does not protect citizens against the consequences of radiation exposure from 5G.
5G means an increase in transmission towers and small transmitters (narrow cells), especially in densely built-up areas. According to the foundation, 5G has not been adequately investigated for health risks. The group said that the studies performed for 2G, 3G and 4G have shown harmful effects for humans, animals and plants, and that the increase in radiation intensity for 5G will have a major impact on people and the environment. 
Stop5GNL believes the outdated radiation guidelines offer no protection against these harmful effects.

https://stop5gnl.com/lawsuit/?fbclid=IwAR0TytzkeMvynx39b_4BWcgucrvWiFropII3Cq7dFbFZA3TactgyaZVzAaA




https://www.telecompaper.com/news/dutch-foundation-takes-govt-to-court-over-5g-rollout-citing-health-concerns--1328897?fbclid=IwAR3mfh9dVyTnPk4BLnmTXdGPM16ORfIefU9ycvHnCr4yZtPK7JNNkReY8Dc

lunedì 2 marzo 2020

5G e MIMO: inconsistenza della procedura di misurazione della esposizione


Segnalo questo intervento tecnico dell'Ing Palio presente in:

https://www.cemlab.it/blog/index.php?antenne-massive-mimo-5g-pubblicata-nota-per-la-valutazione-previsionale&fbclid=IwAR1PIBYQNTuYzcbzN4FFqG7JKxNvO7lvVq45UskqRJJQbNZozAtsCQ0Tkco


che spiega - anche in modo chiaro per i non-tecnici - il funzionamento delle antenne MIMO che caratterizzano il 5G.





domenica 1 marzo 2020

Appello di Arthur Firstenberg

Dear EMF Scientists, Medical Doctors, and Activists,

We must all make an effort at communication, cooperation and action, now, if we want to survive. Already there are few insects left on Earth, and birds and bats are starving by the billions. SpaceX’s Starlink satellites, when and if they go into service, threaten to put a sudden end to life on Earth later this year.

Yet people are going about their business as if everything is fine. The human race is accelerating, like lemmings, toward a precipice that it does not even know is there. 

The knowledge necessary to change course is possessed by us. Whether we also possess the power to actually do anything to change the course -- to even slow down the rush toward the cliff -- is unknown to me. I doubt it, but I cannot stand by knowing that life on earth is about to end, without doing what I can to try to prevent it. My own life is worth little. But Life Itself is precious and worth fighting for. I assume that you all care about this earth too. But there are some important questions whose answers we so far have not been able to agree on, which limits our effectiveness.

I offer the following, by way of beginning the discussion.

First, very briefly about myself, for those who do not know me well. I will be 70 years old this year. I have been involved in EMF issues since I was 16 years old as a research fellow in an electrophysiology lab at Downstate Medical Center in Brooklyn when I was in the 11th and 12th grades. I was a winner of the Westinghouse Science Talent Search in 1967 for my work in that lab. I studied mathematics and physics at Cornell University. I went to medical school at the University of California, Irvine. I was injured by X-rays midway through medical school, and had to quit one year short of getting my M.D., in order to save my life.

While still in medical school I studied acupressure, shiatsu and kiatsu, and learned acupuncture theory from Chinese and Korean textbooks. Later I studied and became a certified practitioner of the Feldenkrais and Rubenfeld Synergy Methods of healing, which deal with the structural and energetic systems of the body.

THE ISSUES:

1. Is there a dose response for RF radiation?
2. Is wireless technology safe at any level?
I say no. I have already sent some of you a list of studies that support my opinion. But I know it from personal experience. On November 14, 1996, Omnipoint Communications (now T-Mobile) began commercial service of the first digital (2G) cell phone network in New York City from 600 rooftop installations. Within 4 days I could not eat or sleep, my head was roaring like a train, my eyes felt like they were popping out of my head, and my skin was so sensitive I couldn’t bear to be touched. Three times during the 5th night my vocal cords went into spasm so that I could not take a breath in or out. On the 6th morning I grabbed my sleeping bag, got on the Long Island Railroad, and barely escaped with my life.

I was sure that the radiation levels in my apartment were sky high, but I was proven wrong. I hired EMF consultant Stuart Maurer to go down to my apartment with his spectrum analyzer and take measurements. The peak radiation level that had almost killed me in less than a week was
0.0001 μW/cm2 (microwatts per square centimeter) -- less than the radiation levels on much of the Earth today.

I was certain that people were being killed all over New York City by this low level of radiation, and I was proven right. I telephoned Dr. John Goldsmith in Israel and he instructed me how to get weekly mortality statistics for 121 cities from the Centers for Disease Control. The death rate in New York City rose 17% on the day the Omnipoint antennas began service, and remained that elevated for three months. I analyzed weekly mortality statistics for many U.S. cities. In each city, mortality increased between 15% and 30% on the day that city’s 2G service began, and remained elevated for three to four months in each city. I calculated that the installation of 2G in the U.S. in 1996-1997 had killed at least 10,000 people outright.

Here in Santa Fe, Verizon Wireless upgraded its service last month. When I am near a Verizon antenna now, I have a headache, nausea, and a swelling sensation in my throat. It doesn’t matter what the power level is. I have a headache from a Verizon antenna where the power density is 0.03 μW/cm2, and no headache from an AT&T antenna where the power density is 15.2 μW/cm2.

In addition, I feel normal in the middle of Santa Fe, where there are lots of cell towers and levels of radiation are high, but I am falling-over dizzy in remote locations in New Mexico where cell phones don’t even work and the levels are barely measurable. The explanation has nothing to do with power levels. The earth underneath Santa Fe, all the way down to mid-mantle, is more highly conductive than most other places on earth. What most EMF scientists are missing is that the electrical properties of the earth are as important as the electrical properties of the wireless signals we are bathed in. And of all the properties of wireless signals, power level is the least important for health and environment. Wireless kills, period, at any level. And it is about to kill us all, and all the insects, birds and animals, unless we wake up and put a halt to it, now. Starting with the satellites.

3. Is wireless technology from Space safe at any level?

I say no, again from personal experience as well as academic research. Satellites orbiting in the ionosphere are far more dangerous than terrestrial antennas, not because of the radiation levels at the surface of the Earth, but because the ionosphere controls the global electrical circuit. The global electrical circuit provides the energy of life that is identical to the qi of Chinese medicine and the prana of Ayurvedic medicine. If you pollute the global circuit with millions of pulsed, modulated signals, you will destroy every living thing.

As I document in my book, The Invisible Rainbow: A History of Electricity and Life, even the first 28 military satellites, launched in 1968, caused disease on Earth. And the first set of satellites for cell phone service -- Iridium’s 66 satellites -- sickened people and animals everywhere. Iridium went into service on September 23, 1998. On that morning exactly, people all over the world who call themselves electrically sensitive (ES) became suddenly deathly ill. I know because on October 1, 1998, I conducted a telephone survey of 57 ES people in 6 countries; contacted 2 ES support groups; and interviewed 2 nurses and one physician who served that population. I know because on the morning of
September 23, 1998, I myself became deathly ill. I also lost my sense of smell on that morning and it has not returned to this day. The mortality rate in the United States rose by 5 percent for two weeks after the commencement of Iridium’s service.

Birds were affected too. It was pigeon racing season, and in early October, newspapers reported huge losses of homing pigeons in much of the United States. Pigeon racers whom I contacted told me that not only did they lose all their pigeons, but few wild birds were seen in the sky for several weeks. And the sport of pigeon racing has not recovered.

When Iridium came out of bankruptcy and resumed service on March 30, 2001, it was foaling season, and newspapers reported spontaneous abortions and foal deaths among very expensive race horses in many countries. I also received reports from people far and wide of nausea, flu-like illness, and feelings of oppression. As I did when Globalstar, a second satellite phone service, began operation on February 28, 2000 with 48 satellites. As I did when Iridium added data and Internet to its satellite service on June 5, 2001. Such reports did not only come from people labeled ES.

That was, respectively, 66 and 48 satellites -- still the only low-orbit satellites providing cell phone service today. The prospect of 12,000 or more satellites is a global emergency. Even the first 1,000 of those satellites, if they are put into operation later this year, as SpaceX would like to do, threatens to put an end to all of life.

4. Should you sign or promote the International Appeal to Stop 5G on Earth and in Space (“5G Space Appeal”)?

The EMF Scientists Appeal has only 200 signatures. The 5G Space Appeal has 200 thousand signatures, including 5,000 scientists. Yet many who signed the EMF Scientists Appeal have declined to sign the 5G Space Appeal, some because it is not just for scientists and some because they are not experts on space.

What is happening in space is an emergency. I invite you to sign the 5G Space Appeal if you haven’t already, and to circulate it to your colleagues. It is a meticulous, thoroughly referenced, accurate document. 200 signatures will not halt the rush toward the cliff. Neither will 200 thousand signatures. We need millions of signatures, and we need the climate change community. We need to be the catalysts to wake up this world, before it is too late.

5.  “If not me, who?”

Most people who call me for information are calling on their cell phones. Most people who are signing the 5G Space Appeal are signing it on their cell phones. Everyone wants their cell phone but they want me to stop 5G for them and it is impossible. They need their cell phone when they travel. They need it for their business. They need it for their family. They need it for their friends. Or they think 4G is safe, but not 5G. Or they “only” have a flip phone. Or, thinking they are doing good for the planet, they keep their phone “only for emergencies.” They think their phone is not irradiating the birds and the insects and their neighbors like the towers are. They think that if they keep the phone at some distance from their head, that they are safe, because they believe there is a dose response. They think that if they only keep their phone for emergencies, the towers do not have to be there. But if even one person wants to be able to use a cell phone wherever they go in case of an emergency, the entire wireless infrastructure of the planet has to be there. Which means no insects, no birds, and very shortly no life and no planet. And there is not just one person who wants to be able to use a cell phone in an emergency, there are seven billion.

Can we, the EMF scientists, doctors and activists, lead the way by example? Walking the walk, not just talking the talk? Throwing away our phones.

It seems to me that this is the most important question, and the only hope for averting catastrophe. If even we can’t do it, no one else will.

It is abundantly clear that we are losing -- losing the fight and losing our planet -- because for almost everyone on earth, the danger from EMFs is an abstraction. It is noise, like the buzzing of a fly, and nothing more. Government officials cannot hear it. Judges cannot hear it. They look at the supplicants before them, who are talking some nonsense that makes no sense to them, and who are also treating it like an abstraction.
So many of the EMF scientists own cell phones. So many of the EMF activists own cell phones.

I went to a public hearing last week, where I testified that a proposed hotel should not be built because there is a cell tower 20 yards away, whose antenna is aimed at where the hotel would be. The neighboring office suites, once filled with lawyers and other businesses, have emptied out since that antenna was installed. The Planning Commissioners ignored me. I gave them an email from the last remaining office tenant, a lawyer who is about to vacate her office because she has severe nosebleeds and dizziness when she is at work. I gave them a doctor’s letter from a woman who is about to close her jewelry shop below those offices because she has headaches, nosebleeds and heart palpitations when she is at work. The Commissioners acted like I was not there, like the documents I had given them did not exist. The lawyer did not testify herself because she was afraid. The jewelry shop owner did not testify herself because she was afraid. Everyone is afraid, and everyone has a cell phone. No one is showing by their actions that they believe what they are saying, except a few people like me who are as rare as pterodactyls.

It doesn’t matter if we get a million signatures, if everyone is signing on their cell phone. It doesn’t matter if we have a million studies, if the researchers act like they don’t believe their results. Who is going to set the example? Who is going lead the world in a different direction?

Hillel said it best: “If not now, when? If not me, who?”

Arthur Firstenberg
P.O. Box 6216
Santa Fe, NM 87502
USA
phone: +1 505-471-0129

sabato 29 febbraio 2020

Fondo Immobiliare tedesco: dice NO al 5G!



stampa

No 5G - proteggere i nostri inquilini dalle radiazioni dannose dei telefoni cellulari

Christoph Marloh MRICS Real Estate 24 FreseniusAmburgo, 27 febbraio 2020. A causa dei notevoli rischi per la salute associati alla tecnologia mobile 5G, Grundbesitz 24 ha vietato agli operatori mobili di installare e utilizzare strutture 5G su tutte le proprietà residenziali gestite con effetto immediato.
Divieto di strutture 5G
Secondo i rapporti della stampa, gli operatori di telefonia mobile stanno pianificando di iniziare l'installazione di strutture 5G a Berlino e in altre città tedesche nel 2020.
In più di 500 studi, tuttavia, sono stati rilevati significativi rischi per la salute derivanti dalle radiazioni dei telefoni cellulari (vedi sotto Joel Moskowitz: "Non abbiamo motivo di credere che il 5G sia sicuro", Scientific American dal 17 ottobre 2019 ).
A causa dei rischi per la salute delle strutture 5G, 269 scienziati hanno chiesto alla Commissione europea di impedire l'espansione delle reti 5G (vedi appello sul 5G ).
252 scienziati di 43 nazioni avevano precedentemente chiesto una riduzione delle emissioni nocive delle reti 2G, 3G e 4G (vedi Appello di scienziato EMF ).
Data questa situazione di fatto, il comportamento delle compagnie di telefonia mobile è incomprensibile ed è respinto dalla proprietà 24.
Non ci saranno operazioni di strutture 5G sulle proprietà del gruppo.
Informazioni degli inquilini sui rischi esistenti con radiazioni radio nel 2020
Il danno cellulare, il cancro e l'infertilità possono già essere dimostrati essere causati dalle reti 2G, 3G e 4G, nonché dai dispositivi WiFi e DECT esistenti.
Per sostenere uno stile di vita sano, Grundbesitz 24 fornisce consulenza a tutti gli inquilini di questi rischi e fornisce suggerimenti su come ridurli ed evitarli. Nel 2020, tutti gli inquilini riceveranno le schede informative dal BUND Landesverband Hamburg eV e dalla Diagnosi Radio - Ambiente e Organizzazione dei consumatori per la protezione dalle radiazioni elettromagnetiche e. V. consegnato.
Maggiori informazioni sono disponibili su:
A proposito di immobili residenziali tedeschi
Il settore immobiliare residenziale tedesco è sempre stato considerato un fattore stabilizzante e sta diventando sempre più un sostituto delle obbligazioni. Fondazioni, fondi pensione e clienti privati ​​che aumentano la propria quota immobiliare hanno partecipato al fondo speciale di Grundbesitz 24.
Informazioni sulla missione Investire con la vita sostenibile
Mission Investing consente alle fondazioni di utilizzare il proprio capitale sociale ai fini della fondazione. Il mercato immobiliare tedesco è attualmente particolarmente adatto a questo. Lo spazio abitativo sta diventando sempre più scarso nelle città dinamiche. Grazie alla gestione a misura di inquilino e alla modernizzazione energetica a basso costo, le fondazioni possono dare un contributo al mantenimento delle strutture sociali e alla protezione delle risorse - con la prospettiva di entrate stabili, non cicliche e aumenti di valore continui. Ulteriori informazioni sono disponibili su www.grundbesitz24.de.
Informazioni sulla proprietà 24
Grundbesitz 24 è uno specialista nell'acquisto, sviluppo e gestione socialmente ed ecologicamente sostenibile di immobili residenziali. L'attenzione si concentra sulle regioni metropolitane tedesche. Ulteriori informazioni: www.grundbesitz24.de .

martedì 18 febbraio 2020

Azione legale storica contro il FCC



Comunicato stampa di Environmental Health Trust



Ce l'abbiamo fatta! Con il sostegno di generosi donatori da tutto il mondo, EHT ha raccolto i fondi necessari per presentare un'azione legale storica contro la FCC per le sue normative wireless non protettive, inadeguate e obsolete.

Il 31 gennaio 2020 abbiamo presentato istanza presso la Corte d'appello degli Stati Uniti per il Circuito del Distretto di Columbia. 

giovedì 13 febbraio 2020

Parlamento Europeo sul 5G: problemi sanitari per la implementazione? Risposta: ni!

vedere

https://www.europarl.europa.eu/RegData/etudes/BRIE/2020/646172/EPRS_BRI(2020)646172_EN.pdf

miei commenti

Fantastico documento !?   Un equilibrismo eccezziunale (come diceva Abbatantuono) .  Praticamente non si schiera minimamente.

Di positivo ci sono alcuni aspetti:

  • un ricordo puntuale di tutte le posizioni del Consglio d'Europa e del Parlamento EU tutto sommato prudenziali
  • riporta lo scandalo dello SCENHIR parlando anche del (ormai defunto) IEMFA che contestò con petizione internazionale; hanno poi riportato il documento dello SCENHIR del 2018 sul 5G che era cautelativo
  • fa una elencazione di vari review sugli effetti degli EMF (non sono andato a vedere gli autori, in quanto non vengono esplicitati) ... ma ci sono anche riferemnti a NTP e al Falcioni et all ... 
  • di fatto conclude (summary) che le raccomandazione 1999 ( = ICNIRP) dopo 20 anni anche a causa della diversa tecnologa del 5G (riporta la diversità del MIMO) vanno riviste
  • interessante è che fa riferimento alla dichiarazione universale dei diritti umani   di non dover subire sperimentazioni senza consenso 
  • interessante è che in più punti porta la trasmissione dati via fribra ottica come alternativa plausibile al 5G 
  • ribadisce che la COMUNITA' EUROPEA non ha fatto alcuno studio su i possibili danni sulla salute del 5G (con i riferimenti!)
  • rilanciano e si aspettano i risultati del GERONIMO !  Vedo che è coordinato dalla Cardis, la 'poverina' che non è ancora in grado di ufficializzare i risultati del MOBIKIDS (come da mia interlocuzione con la stessa) dopo quasi 5 anni dalla fine della parte sperimentale! 


La Svizzera chiede uno stop alla implementazione del 5G !

L'agenzia per l'Ambiente federale svizzera ha chiesto tempo per il 'roll-out' delle stazioni radiobase per il 5G.

La Svizzera, uno dei leader mondiali nel lancio della tecnologia mobile 5G, ha posto una moratoria indefinita sull'uso della sua nuova rete a causa di problemi di salute.

La mossa arriva mentre i paesi di tutta Europa gareggiano per aggiornare le loro reti agli standard 5G nel mezzo di una furiosa campagna diplomatica di retroguardia da parte degli Stati Uniti per fermarli usando la tecnologia cinese fornita da Huawei. Washington afferma che la società, che è fondamentale per i piani di aggiornamento della maggior parte delle reti europee, presenta un grave rischio per la sicurezza.

La Svizzera è relativamente avanzata in Europa nell'adottare il 5G. Il ricco paese alpino ha costruito più di 2.000 antenne per potenziare la sua rete solo nell'ultimo anno, e i suoi fornitori di telecomunicazioni hanno promesso l'imminente copertura del 5G dei loro clienti per la maggior parte dell'anno passato.

Tuttavia, una lettera inviata dall'agenzia svizzera per l'ambiente, Bafu, ai governi cantonali del paese alla fine di gennaio, ora  chiede tempo  per approvare l'uso di tutte le nuove torri 5G


L'agenzia è responsabile di fornire ai Cantoni criteri di sicurezza in base ai quali valutare le emissioni di radiazioni degli operatori di telecomunicazioni. Sotto la struttura altamente federalizzata della Svizzera, l'infrastruttura delle telecomunicazioni è monitorata per la conformità e autorizzata dalle autorità cantonali, ma Berna è responsabile della definizione del quadro.

Bafu ha affermato di non poter ancora fornire criteri universali senza ulteriori test dell'impatto della radiazione 5G.

L'agenzia ha dichiarato di "non essere a conoscenza di alcuno standard in tutto il mondo" che potrebbe essere utilizzato per valutare le raccomandazioni. “Pertanto Bafu esaminerà l'esposizione attraverso antenne adattive [5G] in profondità, se possibile in condizioni operative nel mondo reale. Questo lavoro richiederà del tempo ", ha detto.


Senza questi criteri, i Cantoni non hanno altra scelta se non quella di autorizzare l'infrastruttura 5G secondo le linee guida esistenti sull'esposizione alle radiazioni, che quasi escludono l'uso del 5G, tranne in una piccola minoranza di casi.

Diversi cantoni hanno già imposto la propria moratoria volontaria a causa dell'incertezza sui rischi per la salute.

La legge svizzera sugli effetti delle radiazioni dalle stazioni rabiobase è sostanzialmente in linea con quella dei colleghi europei, ma ha richiesto l'applicazione di misure precauzionali più rigorose in alcuni casi.
Con la nuova tecnologia di comunicazione 5G significa che gli individui sono esposti a fasci più concentrati di radiazioni non ionizzanti, ma per periodi più brevi. Bafu deve determinare quali standard legali applicare a questo.



Swisscom, il più grande operatore di telefonia mobile del Paese, ha affermato di aver compreso "le paure che spesso si manifestano per le nuove tecnologie".

"Non ci sono prove che la radiazione dell'antenna all'interno dei valori limite influisca negativamente sulla salute umana", ha aggiunto la società, sottolineando che il 5G viene eseguito su frequenze simili all'attuale standard 4G, che è stato oggetto di "diverse migliaia di studi".

La società ha affermato che i limiti normativi della Svizzera erano "10 volte più severi di quelli raccomandati dall'Organizzazione mondiale della sanità nei luoghi in cui le persone soggiornano per periodi più lunghi".



La Svizzera ha già una notevole lobby anti-5G, con recenti proteste contro il suo lancio a Berna, Zurigo e Ginevra.

L'Associazione medica svizzera ha consigliato cautela in merito al 5G, sostenendo che i principi legali più rigorosi dovrebbero essere applicati a causa di domande senza risposta sul potenziale della tecnologia di causare danni al sistema nervoso o addirittura tumori.


Cinque "iniziative popolari" - proposte per referendum giuridicamente vincolanti sull'uso del 5G - sono già in corso in Svizzera. Due sono già stati formalizzati e stanno raccogliendo le 100.000 firme necessarie per innescare voti a livello nazionale che, in caso di successo, modificheranno la costituzione svizzera.

Uno renderà le società di telecomunicazioni legalmente responsabili delle richieste di danni fisici causati dalle radiazioni degli alberi, a meno che non possano provare il contrario. L'altro propone limiti rigorosi e rigorosi sulle emissioni di radiazioni dagli alberi e darà ai residenti locali il potere di veto su tutte le nuove costruzioni nella loro zona.