Syndication

martedì 1 dicembre 2015

Comunicato stampa per la 15enne suicida

o stampa della Rete NoElettrosmog Italia
  
Oggetto: una ragazza 15enne inglese si suicida perché non riesce a vivere nella scuola immersa nei Wifi

vedere articolo su stampa UK  http://is.gd/jTVOLP
15enne già dal 2012 aveva accusato forti distrurbi in presenza di radiazioni, in particolare nella sua scuola in cui erano state installate le antenne per il wifi .
La famiglia non è riuscita a dialogare con la scuola dove veniva 'castigata' fisicamente ma anche moralmente per i suoi comportamenti 'anomali'.
Fino al suicidio: si è impiccata !
Alla faccia della scuola inglese !

E quella italiana ?  dove l'unico slancio per dare credibilità ad una scuola che  i test dell'OCSE  ha marchiato come scuola di basso livello, rispetto a quelle del mondo più avanzato , è quello di installare wifi a più non posso ...
Pur sapendo - notizie provenienti da BBC su studi dell'OECD (http://is.gd/y4laeu) - che l'informatica in classe ... non aiuta , anzi riduce la capacità di apprendimento.

I disturbi sofferti da questa povera ragazza inglese non sono legati ad una malattia rara, ma alla elettrosensibilità ad i campi elettrognetici.  Malattia non malattia che OMS nicchia a riconoscere ufficialmente e separamente da altre malattie 'ambientali'.
La Associazione Elettrosensibili Italiana è attiva da anni per fare informazione innazitutto a chi cade in questo incubo.       www.elettrosensibili.it

Distinti saluti

Nessun commento:

Posta un commento