Syndication

martedì 1 settembre 2015

Un commento di AIE sullo sviluppo della elettrosensibilità

Cari amici,

la notizia è rimbalzata a livello mediatico internazionale e nazionale: il risarcimento (pensione d'invalidità) per una donna francese "devastata" dalle esposizioni alle radiazioni eletromagnetcihe artificiali che ormai incessantemente ammorbano l'etere senza soluzione di continuità: wi-fi, tablet, smartphone, cellulari, cordeless, stazioni radio-base di telefonia mobile, ecc... In allegato troverete un grafico pubblicato sulla rivista Bioelectromagnetics da parte di due ricercatori europei. Il dato in proiezione che emerge è sconcertante. Se il numero di persone che accusano i sintomi dell'elettrosensibilità continuerà a crescere linearmente (in base a indagini epidemiologiche condotte nel mondo) si prevede per il 2017 una percentuale pari al 50% della popolazione ammalata.
Non avete idea di quante persone (disperate e totalmente abbandonate  a se stesse) giornalmente chiamano la nostra associazione per chiedere aiuto in esito ai sintomi accusati per esposizioni a diversificate sorgenti che emettono campi elettromagnetici.
Facciamo come possiamo, ascoltando, consolando, incoraggiando e organizzando.

Mi domandavo: con la scriteriata e criminale diffusione del wi-fi (per il quale vi sono 18 pubblicazioni scientifiche che riportano effetti biologico/sanitari...) nelle nostre scuole elementari/ medie e superiori quanti altri invalidi potremmo attenderci negli anni a seguire?

Visitate il nostro nuovo sito (in allestimento) www.elettrosensibili.it ove troverete il video tratto dal TG1 dell'altra sera.
e sosteneteci ( per chi non l'avesse ancora fatto) in questa battaglia fatta anche di successi,vittorie  ecrescente consapevolezza.

E' per la salute di noi tutti. Aiutateci ad aiutarvi. La nostra (con poche altre associazioni presenti in rete e molti scienziati "indipendenti") è la sola ed unica voce fuori dal coro in un ambito dove predominano giganteschi interessi economico/commerciali, ove la salute delle persone conta nulla.

Grazie,
Paolo Orio
vice presidente Associazione Italiana Elettrosensibili

Per iscrizione:
Conto Corrente Postale N° 001004458947
intestato ad ASSOCIAZIONE ITALIANA ELETTROSENSIBILI

  Immagine incorporata 1

Nessun commento:

Posta un commento