Syndication

lunedì 17 settembre 2012

Ricerca USA su armi a base di radiofrequenze



Vi segnalo questo articolo, in inglese, su Nature   che racconta della storia degli high-power microwave (HPM) weapon   ovvero armi basate su microonde ad alta potenza:  
consistono in un 'fucile' che emette onde concentrate alla frequenza di  95 gigahertz, che penetrano solo di un mm sulla pelle dando una forte sensazione di bruciore e quindi spingendo la persona a figgire.  E tutto questo, in teoria, senza danni permanenti .

Le forze armate USA hanno speso cintinaia di milioni di USD negli ultimi decenni , senza arrivare ad una decisione finale.

Tutto nasce  negli anni '60 con la ricerca di sistemi bellici basati su onde elettromagnetici, come una bomba di questo tipo fatta esplodere nel 1962 a 400 Km di quota sopra il Pacifico: gli effetti furono a distanza di molte centinaia di Km , con disturbi ad allarmi ecc. .  Grandi ricerche sono state svolte per cercare sistemi che possano bloccare tutti i computer i sistemi elletronici 'del nemico', tramite un missile ...

E in tutto cio' non si parla degli effetti delle radiazioni sul corpo umano ???!!!  per foruna negli anni '90 le Air Force iniziarono degli studi su strani effetti di 'suoni' riportati da tecnici a causa di RF: , ma con una direzione  opposta :  sempre come arma per bloccare una persona, sottoposta a questi raggi !


1 commento:

  1. vedere questo blog che ha raccolto molti documenti, stranamente ancora online, sulle ricerche che il governo americano e forze armate hanno svolto per decenni su effetti di EMF sugli organismi viventi e SULLE ARMI 'energetiche' ovvero che agiscono grazie alle radiofrequenze.

    E' impressionante!!!

    http://bcfreedom.wordpress.com/2012/09/24/death-lies-and-mutations-what-the-military-kept-from-the-public-on-microwave-radiation/

    RispondiElimina